Benvenuto nel mio sito web! ...La grinta dei giovani per il futuro della nostra città!

Clicca qui per la mia pagina su Facebook


 

News

Manovra: Ribolla (Lega), opposizioni ci lascino governare

"Mettetevi il cuore in pace e lasciateci governare". Cosi' Alberto RIBOLLA (Lega), intervenendo in Aula alla CAmera nella discussione generale sulla legge di Bilancio ha replicato alle critiche delle opposizioni. "Questa - aggiunge - e' la prima legge di bilancio che siamo chiamati ad esaminare noi deputati della XVIII legislatura ed e' la prima legge di bilancio elaborata da un Governo nuovo e diverso rispetto al passato, un Governo del quale siamo orgogliosi e per queste ragioni non posso nascondere una certa soddisfazione, anche perche' molte delle idee per le quali ci siamo battuti, prima, dopo e durante, trovano una loro concretezza nel testo della legge di bilancio licenziato dalla Commissione, un testo che ha un indiscutibile sapore di novita'. Nuove sono, infatti, tante delle misure previste dal Governo nel testo originario del disegno di legge di bilancio, cosi' come nuove sono alcune delle modifiche apportate dalla Commissione bilancio". "In questi lunghi giorni di discussione in Commissione - continua - ho sentito moltissime critiche al nostro lavoro, critiche a trecentosessanta gradi, critiche rancorose talvolta, ma coloro che ci stanno criticando sono gli stessi che hanno governato negli ultimi sette anni, sono coloro che con le clausole di salvaguardia del bonus degli 80 euro di Renzi hanno ipotecato anche quest'anno oltre 12 miliardi di euro, sono coloro che hanno portato il rapporto debito-PIL dal 120 al 130 per cento, sono coloro che hanno fatto crescere la disoccupazione, in particolare quella giovanile, a livelli mai visti prima, sono coloro che hanno portato alla stagnazione questo Paese". "Con che coraggio venite a proporci le stesse ricette fallimentari che ci hanno portato fin qui? Mettetevi il cuore in pace e lasciateci governare", conclude.

07 dicembre 2018 (venerdì)

SPERIMENTAZIONE ROTTE AEREE, UN TOTALE FALLIMENTO ANNUNCIATO TARGATO GORI

I risultati presentati ieri da Arpa – dichiara Alberto Ribolla, deputato della Lega e capogruppo in Consiglio Comunale – certificano chiaramente quello che da più di un anno stiamo sostenendo: il totale fallimento della sperimentazione delle nuove rotte aeree fortemente voluta dal Sindaco Gori. Già nel giugno dello scorso anno, con i primi dati sulla sperimentazione, avevamo denunciato un peggioramento sull’intera area della città a sud del centro cittadino (Malpensata, Colognola, Campagnola, Villaggio Sposi), compresa la zona particolarmente sensibile del nuovo Ospedale, oltre ai paesi limitrofi come ad esempio Treviolo. Ora, a distanza di un anno, i dati esposti da Arpa certificano che oltre 1.600 cittadini in più rispetto alla situazione ante sperimentazione hanno visto peggiorata la loro situazione, ovvero sono esposti ad oltre 60 decibel. Un grande risultato di Gori, dobbiamo ammetterlo, quello di aver peggiorato la vita di migliaia di persone. Lo ribadiamo ancora una volta: la soluzione per tutelare i cittadini di Bergamo è quella di mettere un tetto ai voli e di stoppare i voli notturni. Se si continua, come fa Gori, a sostenere che il rumore vada spalmato e che l’aeroporto possa crescere all’infinito o, peggio, che si debbano attendere gli aerei silenziosi (che arriveranno sul mercato solo dal 2025), si fa solo demagogia e non si affronta realmente il problema. Anche in questo campo – conclude Ribolla – la politica di Gori è stata certificata come totalmente fallimentare.

12 novembre 2018 (lunedì)

COMUNICATO STAMPA LEGA

Vista l’indignazione popolare e la presa di posizione del vescovo di Bergamo riguardo all’aggiudicazione della chiesa dei Frati degli ex ospedali Riuniti da parte di una associazione islamica - dichiarano i parlamentari Daniele Belotti e Alberto Ribolla - abbiamo ufficialmente richiesto alla direzione dell’Asst Papa Giovanni XXIII di non procedere all’assegnazione del luogo di culto essendo un patrimonio storico della comunità bergamasca. Se da un lato solleviamo una questione affettiva che magari non può avere particolare fondamento per un provvedimento legale - continuano Belotti e Ribolla - dall’altro facciamo leva sul l’integrità morale dei beneficiari del bando. Alla direzione ospedaliera chiediamo di sospendere in autotutela l’assegnazione della chiesa in attesa della sentenza del processo per truffa che interessa alcuni esponenti di spicco dell’Associazione Musulmani di Bergamo. Non va dimenticato, inoltre, che diversi esponenti della comunità islamica bergamasca sono stati denunciati per violenze e risse nella diatriba interna alla moschea di via Cenisio. Chiediamo inoltre alla Prefettura e alla Questura di verificare se tra questi vi sono dei membri dell’associazione che ha vinto il bando visto che la nuova moschea andrebbe ad insediarsi all’interno di un obiettivo sensibile come è l’Accademia della Guardia di Finanza”. “Un’ultima nota: l’assessore all’Islam Giacomo Mohamed Angeloni - concludono Belotti e Ribolla - evidentemente molto informato delle intenzioni degli islamici dichiara che i mussulmani potrebbero utilizzare lo scantinato di 800 mq relegando la chiesa a semplice ingresso. È bene ricordare che un locale interrato non può ospitare decine di persone senza le adeguate uscite di sicurezza e i rapporti aereo illuminanti previsti per legge. Ah, quello scantinato, fra l’altro si allaga con i forti temporali”.

27 ottobre 2018 (sabato)

COMUNICATO STAMPA LEGA

Andremo a verificare gli atti della gara per capire se sono stati imposti dei vincoli storici e se ci siano gli estremi per annullare la gara stessa. Al tempo stesso scriveremo, infatti, alla Soprintendenza per ricordare che la Chiesa dei Frati Minori Cappuccini degli ex Ospedali Riuniti (e la cosiddetta Casa Rossa) “sono dichiarate di interesse storico artistico (ai sensi dell’art. 10 comma 1 del Dlgs 22.01.2004 n. 42) e rimangono quindi sottoposte a tutte le disposizioni di tutela previste per legge”, come citato nell’atto della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia del 11.04.2008. Di fronte a tale vincolo devono essere conservate anche tutte le decorazioni, gli affreschi ed i simboli religiosi cristiani sia interni che esterni, tra cui il grande crocefisso nell’abside e la figura di S. Francesco. Questa Chiesa rappresenta un simbolo della Comunità bergamasca, dove sono stati battezzati migliaia di cittadini. Inoltre verificheremo se sono stati rispettati i requisiti di integrità morale di tutti i partecipanti al bando visto che, come ampiamente riportato dalle cronache locali, alcuni rappresentanti della comunità islamica sono attualmente indagati nel processo per truffa legato a dei fondi destinati alla realizzazione di una moschea a Bergamo. Prendiamo, infine, atto delle dichiarazioni gioiose dell’Assessore Angeloni in merito alla nuova realizzazione della moschea: la Giunta Gori non aspettava altro che questa notizia per proseguire il suo progetto di riempire la città di moschee. Così dichiarano i deputati della Lega Daniele Belotti ed Alberto Ribolla, Capogruppo in Consiglio Comunale, la Consigliere Comunale Luisa Pecce e la Segretaria Cittadina Serena Fassi.

26 ottobre 2018 (venerdì)

COMUNICATO STAMPA RIBOLLA (LEGA): “CONTENTO PER LO STORICO RISULTATO DELL’UNIVERSITA’, ORA AL LAVORO PER ADEGUARE LE STRUTTURE COMUNALI”

Da pochi giorni sono stati resi pubblici i dati relativi alle iscrizioni per il nuovo anno all’ateneo bergamasco. Facendo un confronto con lo stesso periodo dell’anno scorso, l’Università di Bergamo ha aumentato del 20% i pre-iscritti alle lauree triennali e del 23% alle magistrali, arrivando a sfiorare la quota record di 20.000 studenti. Sul tema si è espresso anche il deputato leghista e capogruppo in Consiglio Comunale a Bergamo Alberto Ribolla, che è già intervenuto recentemente sul tema università per risolvere i problemi legati al sottodimensionamento dell’organico: “Sono molto contento dei risultati conseguiti dall’Università di Bergamo, particolarmente virtuosa e legata al territorio. Questo è merito di una programmazione seria e ben fatta: ora è arrivato il momento di far crescere l’offerta dei servizi comunali legati al mondo universitario per permettere che il progetto sia interamente funzionale”. Riprendendo il capitolo riguardante le strutture comunali, il capogruppo Ribolla continua: “Ho presentato un’interrogazione comunale, in collaborazione con l’ex rappresentante degli studenti Alessandro Carrara, per chiedere che la biblioteca Tiraboschi, che ad oggi risulta essere la struttura più capiente in città, possa rimanere aperta anche negli orari serali. Attualmente le uniche biblioteche aperte la sera risultano essere poco capienti e non possono far fronte alle richieste degli utenti in continua crescita”.

10 settembre 2018 (lunedì)

Comunicato stampa. Aggressione a una donna , stavolta in via Bonomelli

La città è semivuota ma la “percezione “ di insicurezza persiste non solo per l’aumentato rischio di furti ma anche a causa dei quotidiani eventi. Stamattina prima delle 6 in via Bonomelli, all’altezza del civico 13, una ragazza è stata aggredita, presa a calci e rapinata . Ha gridato più volte aiuto e due persone sono accorse ad aiutarla. Sono poi intervenuti i carabinieri che hanno cercato di rintracciare l’aggressore, descritto come straniero di colore, che ha sottratto con violenza la borsa alla giovane donna. Questo è un ulteriore fatto inquietante che si aggiunge ai tanti della zona , peraltro vicina ai punti “caldi” della Stazione e di via Quarenghi, dove spaccio e microcriminalità sono di casa. La Malpensata poi continua ad essere uno dei punti caldi della città, dove gli interventi fatti finora dall’Amministrazione si sono rivelati non risolutivi se non addirittura perdenti e peggiorative. Ci riferiamo in particolare al parco della Malpensata, ,che è una risorsa persa per i residenti e frequentato in pianta stabile da extracomunitari che lì stanziano, dormono e “litigano, sempre più insicuro e dove le incursioni al bar interno sono all’ordine del giorno”; ci riferiamo a tutta una serie di stabili tra Via Cabrini e via Carnovali, abitati non si sa bene da chi ( ci sono anche due sedi religiose ) dove l’andirivieni di gente dall’atteggiamento a volte anche aggressivo e che scavalca tranquillamente le recinzioni private, è preoccupante e fuori controllo; ci riferiamo alle spaccate ai danni dei bar di quartiere ( ricordiamo che il bar in via Maglio del Lotto ad. es. è stato derubato con scasso per ben 6 volte); ci riferiamo al difficile equilibrio sociale nell’ambito degli stabili popolari di via Luzzatti e via Don Bosco, dove i circa 200 appartamenti sono occupati al 40% da stranieri. La città non ha bisogno di interventi a spot o di facciata ma di un serio piano che riguardi non solo l’aumento delle telecamere e delle forze dell’ordine, ma che vada a scardinare, dalle fondamenta e con scelte e decisioni vincenti, un sistema di “deregulation” che si sta ormai insediando stabilmente soprattutto in certi e ben noti quartieri.

21 agosto 2018 (martedì)

COMUNICATO STAMPA Ribolla (Lega): L'operato confusionario sulle opere pubbliche influisce negativamente sulla città.

Malpensata: a causa del cantiere di rifacimento di Piazzale degli Alpini, slitta il trasloco del mercato, rimandando lo spostamento di 30 bancarelle proprio in Piazzale degli Alpini. In conseguenza del ritardo verranno posticipati anche i lavori relativi all'ex gasometro. Sul tema è intervenuto il capogruppo in Consiglio Comunale l'On. Alberto Ribolla che dichiara: "Ancora una volta l'amministrazione dimostra di lavorare in maniera confusionaria e pressapochista e ciò si ripercuote sulle opere, che risultano essere quasi sempre in ritardo (Montelungo, Stadio, Carrara solo per fare alcuni esempi). Ribolla allarga poi il discorso facendo una riflessione sulle opere in generale - concludendo - : "Queste inefficienze, come nel caso del foyer del Teatro Sociale (in ritardo di oltre un anno), rischiano di far perdere i finanziamenti regionali volti alla realizzazione dei progetti, come già accaduto anche per il percorso dei vasi sui Colli di Bergamo".

09 agosto 2018 (giovedì)

Guarda l'elenco completo delle news

Ultime foto

Guarda la galleria completa

Ultimi manifesti & volantini

Guarda la galleria completa

Prossimi appuntamenti

30 novembre 2018 (venerdì)

ore 20:00 cena Accademia dello Sport per la solidarietà a CURNO (BG) presso Castello della Marigolda

26 novembre 2018 (lunedì)

ore 15:40 Intervento su RADIO PADANIA

24 novembre 2018 (sabato)

ore 10:00 Tavolo per variante di Cisano a CISANO (BG)

Guarda l'elenco completo degli appuntamenti

Ultime rassegne

08 dicembre 2018 (sabato)

Ribolla (Lega): "Soddisfatto per il lavoro fatto su Zingonia".

Dall'Eco di Bergamo del 08/12/2018 - Download
Dal Corriere della Sera del 08/12/2018 - Download

07 dicembre 2018 (venerdì)

Ribolla (Lega): " Molto contento per la benemerenza dell'Associazione Venezia Giulia e Dalmazia".

Dal Corriere della Sera del 07/12/2018 - Download

01 dicembre 2018 (sabato)

Ribolla (Lega): "Benemerenza a Valagussa".

Da L'Eco di Bergamo del 01/12/2018 - Download
Dal Corriere della Sera del 01/12/2018 - Download

Guarda l'elenco completo di tutte le rassegne

Social Network