Ribolla.org - Alberto Ribolla - News http://www.ribolla.org/ Ribolla.org - Alberto Ribolla - News it-it <![CDATA[RIBOLLA E PECCE (LEGA): FURTI, SPACCATE, DEGRADO, E' QUESTA LA BERGAMO SICURA DI GORI?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=345 Tue, 13 Feb 2018 00:00:00 +0100 345 <![CDATA[POLIZIA LOCALE, BORDONALI E RIBOLLA: “DA BERGAMO NESSUNA SEGNALAZIONE PER ONORIFICENZE SAN SEBASTIANO. GORI PENSI A VALORIZZARE POLIZIA LOCALE DI BERGAMO”.]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=344 Fri, 19 Jan 2018 00:00:00 +0100 344 <![CDATA[Gazebata centrodestra sabato-domenica / FI, Lega, FDI, LT / Benigni, Ribolla, Tremaglia, Minuti".]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=343 Fri, 17 Nov 2017 00:00:00 +0100 343 <![CDATA[ OTTIMO RISULTATO IN BERGAMASCA, GRAZIE AI MILITANTI DELLA LEGA E DI TUTTI I PARTITI CHE SI SONO SPESI AR]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=342 Tue, 24 Oct 2017 00:00:00 +0100 342 <![CDATA[PECCE E RIBOLLA: COMUNICATO STAMPA PARCHEGGIO FARA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=341 Wed, 27 Sep 2017 00:00:00 +0100 341 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD - DOMUS]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=340 Mon, 11 Sep 2017 00:00:00 +0100 340 <![CDATA[Parcheggi a pagamento per residenti / Tremaglia, Ribolla, De Rosa, Benigni / FDI, Lega, LT, FI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=339 Sun, 10 Sep 2017 00:00:00 +0100 339 <![CDATA[ASSESTAMENTO DI BILANCIO, RIBOLLA (LEGA NORD): TRIPLICATI RISPETTO AL 2016 I FONDI PER I MINORI NON ACCOMPAGNATI ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=338 Sat, 22 Jul 2017 00:00:00 +0100 338 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): SODDISFAZIONE IMMENSA PER MURA BERGAMO PATRIMONIO UNESCO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=337 Mon, 10 Jul 2017 00:00:00 +0100 337 <![CDATA[LEGA NORD - continua la campagna "Questionari nei quartieri"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=336 Thu, 15 Jun 2017 00:00:00 +0100 336 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD - QUESTIONARIO NEI QUARTIERI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=335 Fri, 26 May 2017 00:00:00 +0100 335 <![CDATA[Comunicato stampa Pecce e Ribolla: le “nuove” regole per città alta sono datate 2012, altro che novità]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=334 Fri, 28 Apr 2017 00:00:00 +0100 334 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=333 Tue, 04 Apr 2017 00:00:00 +0100 333 <![CDATA[Comunicato Stampa Abbattimento Albero centenario alla Fara]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=332 Fri, 31 Mar 2017 00:00:00 +0100 332 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA RIBOLLA E PECCE (LEGA): IL COMUNE INVESTA NELLA POLIZIA LOCALE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=331 Tue, 21 Mar 2017 00:00:00 +0100 331 <![CDATA[Odg della Lega: l’Ateneo sfrattato? Preoccupazione degli Accademici e silenzio di Palafrizzoni.]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=330 Mon, 20 Mar 2017 00:00:00 +0100 330 <![CDATA[AEROPORTO, LA NUOVA ROTTA PROPOSTA DAL COMUNE COINVOLGE QUASI 4000 PERSONE IN PIÙ SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI BERGAMO ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=329 Wed, 15 Mar 2017 00:00:00 +0100 329 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD – METROBUS LINEA C]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=328 Fri, 17 Feb 2017 00:00:00 +0100 328 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): ALTRA RISSA TRA STRANIERI IN PIENO CENTRO, GORI RITIENE SIANO RISORSE DA INTEGRARE?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=327 Tue, 24 Jan 2017 00:00:00 +0100 327 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA NORD): REFERENDUM TRA I CITTADINI SUL PIANO SOSTA DELLA GIUNTA GORI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=326 Thu, 19 Jan 2017 00:00:00 +0100 326 <![CDATA[SOSTA A PAGAMENTO LA DOMENICA - RIBOLLA E PECCE (LEGA), BENIGNI (FORZA ITALIA), TREMAGLIA (FRATELLI D'ITALIA) E DE ROSA (LISTA TENTORIO): UNA NUOVA TASSA DELLA GIUNTA GORI CHE DANNEGGIA TUTTI ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=325 Fri, 13 Jan 2017 00:00:00 +0100 325 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA: BERGAMO SCENDE NELLE CLASSIFICHE PER LA QUALITÀ DELLA VITA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=324 Tue, 13 Dec 2016 00:00:00 +0100 324 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA DISAGI VIA ZANICA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=323 Tue, 13 Dec 2016 00:00:00 +0100 323 <![CDATA[Comunicato stampa]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=322 Tue, 13 Dec 2016 00:00:00 +0100 322 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): IL COMUNE REGALA SPAZI AI MUSULMANI, MENTRE AUMENTA LA SOSTA AI RESIDENTI E NON TROVA SPAZI PER LE ALTRE ASSOCIAZIONI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=320 Fri, 11 Nov 2016 00:00:00 +0100 320 <![CDATA[Com. stampa: Interrogazione Mappatura Luoghi di Culto / Tremaglia, Ribolla / FDI, Lega Nord]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=319 Tue, 08 Nov 2016 00:00:00 +0100 319 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=318 Wed, 02 Nov 2016 00:00:00 +0100 318 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=317 Wed, 19 Oct 2016 00:00:00 +0100 317 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): PARCHEGGI A PAGAMENTO LA DOMENICA, AUMENTO DELLE TARIFFE, POSTI PER RESIDENTI A PAGAMENTO: ECCO I REGALI NEFASTI DELLA GIUNTA GORI!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=321 Mon, 10 Oct 2016 00:00:00 +0100 321 <![CDATA[NUOVA CAMPAGNA MANIFESTI CONTRO LE POLITICHE DEL SINDACO GORI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=316 Wed, 05 Oct 2016 00:00:00 +0100 316 <![CDATA[ RIBOLLA E PECCE (Lega): risposta al Sindaco Gori]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=315 Mon, 03 Oct 2016 00:00:00 +0100 315 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=314 Mon, 26 Sep 2016 00:00:00 +0100 314 <![CDATA[RIBOLLA E PECCE (LEGA NORD): DEMENZIALE L'IDEA DI GORI SULL'ACCOGLIENZA, COSÌ SI APRE A TUTTA L'AFRICA MIGRANTE ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=313 Fri, 23 Sep 2016 00:00:00 +0100 313 <![CDATA[INCONTRI SULLA SICUREZZA, RIBOLLA (LEGA): CENTRO CITTADINO SNOBBATO DA GIUNTA GORI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=312 Wed, 21 Sep 2016 00:00:00 +0100 312 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=311 Tue, 20 Sep 2016 00:00:00 +0100 311 <![CDATA[ INCENDIO E OCCUPAZIONE MOSCHEA, RIBOLLA (LEGA): CHIUDERE OGNI DIALOGO CON I MUSULMANI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=310 Fri, 22 Jul 2016 00:00:00 +0100 310 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): IL COMUNE NON HA UTILIZZATO SPAZI FINANZIARI PER QUASI 4 MILIONI DI EURO. MENO OPERE PUBBLICHE E MENO SOLDI ALL’ECONOMIA BERGAMASCA.]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=309 Thu, 21 Jul 2016 00:00:00 +0100 309 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA Bergamo esclusa dal bando regionale per la mobilità ciclistica. Ribolla e Benigni: come sui bandi europei, l'ennesimo fallimento della strategia di Gori nel reperire risorse esterne]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=308 Thu, 21 Jul 2016 00:00:00 +0100 308 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA - FORZA ITALIA - FRATELLI D'ITALIA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=307 Sat, 16 Jul 2016 00:00:00 +0100 307 <![CDATA[ENNESIMA RISSA IN STAZIONE, RIBOLLA (LEGA): IL FALLIMENTO DELLA SICUREZZA DELLA GIUNTA GORI?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=306 Fri, 08 Jul 2016 00:00:00 +0100 306 <![CDATA[ENNESIMA RISSA IN STAZIONE, RIBOLLA (LEGA): IL FALLIMENTO DELLA SICUREZZA DELLA GIUNTA GORI?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=305 Thu, 07 Jul 2016 00:00:00 +0100 305 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA). FESTA DI FINE RAMADAN: I CITTADINI SUBISCONO L’INAFFIDABILITA’ DI ISLAMICI E GIUNTA GORI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=304 Wed, 06 Jul 2016 00:00:00 +0100 304 <![CDATA[Benigni (FI) e Ribolla (LN): “indispensabile una maggiore condivisione nelle scelte da parte di Gori e della sua Giunta”?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=303 Sat, 02 Jul 2016 00:00:00 +0100 303 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): DA ALFANO BASTA PROMESSE, BERGAMO VUOLE I FATTI!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=302 Wed, 25 May 2016 00:00:00 +0100 302 <![CDATA[RIBOLLA E PECCE (LEGA NORD): A S. LUCIA SONO IN ARRIVO DEI CLANDESTINI, L'AMMINISTRAZIONE GORI TIENE ALL'OSCURO I CITTADINI. LA LEGA SI OPPORRA' FERMAMENTE!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=301 Tue, 03 May 2016 00:00:00 +0100 301 <![CDATA[Comunicato stampa aeroporto]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=300 Thu, 28 Apr 2016 00:00:00 +0100 300 <![CDATA[Comunicato stampa]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=299 Wed, 27 Apr 2016 00:00:00 +0100 299 <![CDATA[RIBOLLA E PECCE (LEGA NORD): A S. LUCIA SONO IN ARRIVO DEI CLANDESTINI, L’AMMINISTRAZIONE GORI TIENE ALL’OSCURO I CITTADINI. LA LEGA SI OPPORRA’ FERMAMENTE! ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=298 Mon, 25 Apr 2016 00:00:00 +0100 298 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): PARCHEGGIO CIMITERO, L'AMMINISTRAZIONE TROVI UNA SOLUZIONE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=297 Wed, 20 Apr 2016 00:00:00 +0100 297 <![CDATA[Il centrodestra: “Su Italcementi inaccettabile il valzer di Gori e della sinistra bergamasca”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=296 Sat, 16 Apr 2016 00:00:00 +0100 296 <![CDATA[MOSCHEA, RIBOLLA: DA DOMANI LA LEGA NORD INIZIA RACCOLTA FIRME]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=295 Fri, 01 Apr 2016 00:00:00 +0100 295 <![CDATA[RIBOLLA, BENIGNI e TREMAGLIA: SULLE MULTE GANDI NON FACCIA IL FURBO?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=294 Fri, 01 Apr 2016 00:00:00 +0100 294 <![CDATA[RAGAZZA BERGAMASCA AGGREDITA SUL TRENO, RIBOLLA (LEGA): EPISODIO GRAVISSIMO, IL MANDANTE È IL GOVERNO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=293 Mon, 21 Mar 2016 00:00:00 +0100 293 <![CDATA[RISSA IN PIAZZALE ALPINI, RIBOLLA (LEGA): IL COMUNE BATTA UN COLPO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=292 Mon, 21 Mar 2016 00:00:00 +0100 292 <![CDATA[ NUOVA CAMPAGNA MANIFESTI DEL CENTRODESTRA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=291 Fri, 18 Mar 2016 00:00:00 +0100 291 <![CDATA[ RIBOLLA (LEGA): DEGRADO IN PIAZZALE ALPINI E ALLA STAZIONE, LA GIUNTA GORI SI SVEGLI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=290 Wed, 16 Mar 2016 00:00:00 +0100 290 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=289 Tue, 15 Mar 2016 00:00:00 +0100 289 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=288 Fri, 11 Mar 2016 00:00:00 +0100 288 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): PARCHEGGI A PAGAMENTO DI DOMENICA? FOLLIA! LA LEGA FARÀ GUERRA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=287 Wed, 02 Mar 2016 00:00:00 +0100 287 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): ISLAMICI TOTALMENTE INAFFIDABILI, ALTRO CHE MOSCHEA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=286 Sun, 14 Feb 2016 00:00:00 +0100 286 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA Bando per 18 appartamenti in via Quarenghi 33.]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=285 Fri, 12 Feb 2016 00:00:00 +0100 285 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA STRADE SICURE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=284 Thu, 21 Jan 2016 00:00:00 +0100 284 <![CDATA[REFERENDUM MOSCHEA, RIBOLLA (LEGA): GANDI PRENDE UN'ALTRA CANTONATA. HA PAURA DI FAR ESPRIMERE I CITTADINI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=283 Thu, 14 Jan 2016 00:00:00 +0100 283 <![CDATA[MOSCHEA, RIBOLLA (LEGA): SI DIA LA PAROLA AI CITTADINI CON REFERENDUM]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=282 Thu, 14 Jan 2016 00:00:00 +0100 282 <![CDATA[ COMUNICATO STAMPA MOSCHEA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=280 Wed, 13 Jan 2016 00:00:00 +0100 280 <![CDATA[ DISSEQUESTRO AREA DI VIA S. FERMO, IL COMUNE VIGILI SULLA PRESUNTA MOSCHEA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=279 Mon, 11 Jan 2016 00:00:00 +0100 279 <![CDATA[BELOTTI E RIBOLLA (LEGA): DEMENZIALE DESTINARE OLTRE 20 MILIONI AI FALSI PROFUGHI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=278 Fri, 08 Jan 2016 00:00:00 +0100 278 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=277 Tue, 05 Jan 2016 00:00:00 +0100 277 <![CDATA[I Consiglieri di centrodestra valutano una mozione di sfiducia nei confronti dell’Assessore all’ambiente, Leyla Ciagà.]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=274 Mon, 04 Jan 2016 00:00:00 +0100 274 <![CDATA[SEQUESTRATO IL CANTIERE DELL’EX CONCESSIONARIA FIAT DI VIA SAN FERMO ORA DI PROPRIETA’ DEGLI ISLAMICI DI BERGAMO: LA LEGA TIENE ALTA LA GUARDIA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=275 Wed, 30 Dec 2015 00:00:00 +0100 275 <![CDATA[ TARGHE ALTERNE BERGAMO, LA GIUNTA GORI SI DIMENTICA DELLE SCUOLE GUIDA E DELLE AUTO NOLEGGIO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=276 Tue, 29 Dec 2015 00:00:00 +0100 276 <![CDATA[CLASSIFICHE SOLE 24 ORE, BERGAMO 80ESIMA PER SICUREZZA: NON CI STUPIAMO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=273 Mon, 21 Dec 2015 00:00:00 +0100 273 <![CDATA[Comunicato stampa Lega Nord - Via Quarenghi]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=272 Sat, 19 Dec 2015 00:00:00 +0100 272 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): GRAZIE ALLA GIUNTA MARONI PER GLI 1,5 MILIONI PER IL TEATRO DONIZETTI?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=271 Thu, 17 Dec 2015 00:00:00 +0100 271 <![CDATA[RIBOLLA E BANDERA (LEGA): SOTTOPASSO STAZIONE, L'AMMINISTRAZIONE INTERVENGA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=269 Sat, 12 Dec 2015 00:00:00 +0100 269 <![CDATA[REFERENDUM AUTONOMIA, RIBOLLA (LEGA): GORI FA DIETROFRONT E VOTA CONTRO IN CONSIGLIO COMUNALE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=268 Thu, 03 Dec 2015 00:00:00 +0100 268 <![CDATA[VIOLENZA IN CENTRO: RIBOLLA E BENIGNI: SUBITO MISURE FORTI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=267 Tue, 01 Dec 2015 00:00:00 +0100 267 <![CDATA[MOSCHEA ABUSIVA DI VIA QUARENGHI, RIBOLLA (LEGA): ORA VENGA CHIUSA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=265 Wed, 18 Nov 2015 00:00:00 +0100 265 <![CDATA[BELOTTI E RIBOLLA (Lega): Bene il lutto cittadino, ma ora si abbia il coraggio di dire stop alla costruzione di moschee]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=266 È venuto però il tempo di non nascondersi dietro ad un buonismo anacronistico e di passare invece ai fatti concreti.
Ci auguriamo - continuano i due esponenti leghisti - che, a livello nazionale, si effettuino controlli serrati sugli esponenti islamici e che, a livello locale, si blocchi ogni apertura alla costruzione di moschee, che, come dimostrato, anche recentemente a Bergamo, sono luoghi nei quali si predica la jihad e l'odio verso l'Occidente, come peraltro già ricordato dalla purtroppo inascoltata Oriana Fallaci. Solo pochi giorni fa, infatti, è stato condannato un altro imam che reclutava terroristi, anche a Bergamo.
L'attacco di ieri sera a Parigi - concludono Belotti e Ribolla - è stato sferrato, ancora una volta, al grido di "Allah è grande". Non è più possibile porgere l'altra guancia: bisogna agire con fermezza e determinazione.]]>
Sun, 15 Nov 2015 00:00:00 +0100 266
<![CDATA[OMICIDIO VIA MORONI, RIBOLLA (LEGA): CONTROLLI SERRATI E MILITARI IN CITTÀ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=264 Sat, 31 Oct 2015 00:00:00 +0100 264 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): SI TARTASSANO I CITTADINI PER CONCEDERE SPAZI GRATUITI AL CENTRO CULTURALE ISLAMICO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=263 La Giunta comunale lo scorso giovedì ha approvato la seguente delibera "Concessione temporanea a titolo gratuito dell'utilizzo di spazi scolastici all'ASD Unione Sportiva Villaggio Sposi, al Centro Culturale Islamico e all'ASD Polisportiva Scherma per lo svolgimento di attività culturali e didattiche per il periodo ottobre 2015/maggio 2016. Mancato introito di € 3.720,00". (in allegato stralcio della delibera)
In sostanza la Giunta concede spazi gratuiti (5 classi), da ottobre a maggio, tutte le domeniche, al Centro Culturale Islamico per tenere Corsi di lingua araba!
Sia chiaro: il Centro Culturale islamico può benissimo organizzare costi di lingua araba per i propri aderenti. La questione è: non poteva pagare gli spazi come fanno tutte le altre associazioni? Qual è la finalità di questa concessione gratuita, i cui mancati introiti ovviamente sono pagati dai cittadini di Bergamo? E ancora, i cittadini italiani che frequentano corsi di altre lingue non sono degni?
Da un lato, dunque, si tartassano i cittadini con le multe ai motorini o con i telelaser in via Autostrada (ormai presenti quasi tutti i giorni) per far rispettare un limite assurdo che solo tecnici particolarmente astuti potevano deliberare, con l'avvallo della Giunta Gori. Dall'altro, si fa un favore agli "amici" islamici. Abbiamo capito quindi: le multe ai bergamaschi servono per "pagare" anche gli spazi concessi agli islamici.
E' l'ennesima vergogna dell'Amministrazione Gori!
]]>
Tue, 20 Oct 2015 00:00:00 +0100 263
<![CDATA[BANDERA E RIBOLLA (LEGA): LA SICUREZZA È UN FLOP PER LA GIUNTA GORI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=262 Fri, 16 Oct 2015 00:00:00 +0100 262 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA E ODG - SOLIDARIETA' ALLA PRODUZIONE DI "RUMOROSO SILENZIO", DOPO GLI ATTACCHI DEGLI SCORSI GIORNI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=261 Sat, 10 Oct 2015 00:00:00 +0100 261 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA MULTE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=260 Thu, 08 Oct 2015 00:00:00 +0100 260 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA): IL COMUNE USI LA POLIZIA LOCALE PER COMBATTERE IL DEGRADO, NON PER FARE CASSA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=259 Fri, 18 Sep 2015 00:00:00 +0100 259 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=258 Però, francamente, le risposte che stiamo ricevendo (una di seguito all'altra, per interrogazioni presentate da febbraio a luglio) sono un copia-incolla poco piacevole.
Se l'Assessore avesse risposto a tempo debito, e secondo le tempistiche sancite dal Regolamento del Consiglio Comunale, alle interrogazioni a risposta orale ed a quelle a risposta scritta, non si sarebbe trovato, ad agosto, a rispondere alle numerose interrogazioni su argomenti simili.

Detto questo, entriamo nel merito dell'ultima questione, quella del presidio "fisso" presso alla stazione.
Dire che la nostra segnalazione sia "destituita di ogni fondamento" ci fa davvero pensare che l'Assessore non sia, da un lato, rispettoso nei confronti di chi, per 15 giorni, ha monitorato la situazione, con foto allegate e con screaning temporale delle presenze delle forze dell'ordine. Ma soprattutto, dall'altro, mette ancor più in dubbio il fatto che l'Assessore viva davvero la città e sia consapevole di ciò che accade.

Dal 10 al 24 giugno, infatti, grazie anche ad alcuni nostri militanti, siamo stati presenti quotidianamente, a seguito di numerose segnalazioni di commercianti, operatori e pendolari (io stesso lo sono), durante le mattine ed i pomeriggi, per verificare l'effettiva presenza delle forze di polizia. Presenza che, nel mese di giugno, è stata TUTT'ALTRO CHE CONTINUA. Meglio dire SPORADICA.
In data 24 giugno, infine, abbiamo effettuato un lungo sopralluogo, corredato dalle fotografie che ho già inviato alla stampa e all'amministrazione comunale. Anche in quest'ultimo caso, come dimostrato dalle fotografie, NON VI ERA ALCUN PRESIDIO DELLE FORZE DELL'ORDINE (e vi era gente che urinava nel piazzale, cosa poco probabile in presenza di agenti di polizia).

Pertanto l'Assessore, probabilmente, si è fidato di report poco veritieri o non ha verificato sul posto la situazione, anche perché è interesse anche nostro che le cose funzionino. Non avrei altrimenti prodotto un'interrogazione su questa questione, quando di problemi relativi alla sicurezza è piena la città (vedi, ad esempio, il vicino Piazzale Alpini, la Celadina, i giardini di fronte al Comune, Campagnola e Malpensata).

E' curioso anche che l'Assessore ci accusi di non aver presentato alcuna interrogazione nei 5 anni di amministrazione di centrodestra. E' noto che personalmente, ma anche insieme agli altri consiglieri leghisti, abbiamo più volte sollecitato Trenord, la Regione, la Prefettura e la Questura, affinché l'area in questione fosse meglio presidiata e meno degradata.
Alle cronache c'è anche il nostro intervento di pulizia nell'area della stazione FS.
Il presidio fisso non era nato dal nulla, ma è stato fortemente voluto dalla Lega Nord e dall'amministrazione Tentorio. La riqualificazione dell'area, grazie anche all'apporto finanziario della Regione, è stata attuata da noi. Il coinvolgimento delle altre forze di polizia è stato un traguardo dell'ex assessore Bandera. ll progetto Terre di Mezzo è nato sotto l'amministrazione di centrodestra. Anche la presenza dei militari, da sempre osteggiata dal centrosinistra ma ora condivisa anche da Gandi (che però, ad oggi, non risulta abbia fatto alcunché per ripristinarla, né abbia accettato i nostri odg collaborativi), era anch'essa stata fortemente voluta dal centrodestra.

Viene davvero da dire: Gandi, ma di cosa sta parlando?

Alberto Ribolla (Capogruppo Lega Nord)]]>
Sat, 08 Aug 2015 00:00:00 +0100 258
<![CDATA[COMUNICATO STAMPA LEGA NORD. SICUREZZA, GANDI NON VIVE LA CITTA' O NEGA L'EVIDENZA ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=257 Con tutto il rispetto, ma dalla risposta alla mia interrogazione di aprile si evince che l'Assessore Gandi o non vive la città oppure nega l'evidenza - dichiara Alberto Ribolla, Capogruppo Lega Nord in Consiglio Comunale.
 
Secondo l'Assessore, che reclama una maggiore collaborazione da parte delle altre forze politiche, la criminalità ed il degrado sono identici agli anni passati. 

Ci fa piacere che l’Assessore Gandi, PD doc, sia un po’ più realistico e critico nei confronti del degrado della città, ora peggiorato in modo esponenziale, di quando invece si preoccupava per "i ragazzi (parcheggiatori abusivi) che lavoravano nei dintorni del parcheggio dell'ospedale" (5 maggio 2010). 

E nessuno dice che l'aumento del degrado, sotto gli occhi di tutti, sia tutta colpa del povero Gandi - dichiarano Alberto Ribolla e Luisa Pecce -. Saranno i tempi, sarà un Governo che non fornisce alcuno strumento agli enti locali per combattere questa piaga sociale o che ci riempie di clandestini, sarà l’attrattività che da sempre un’amministrazione di sinistra esercita in chi spera più condiscendenza e maggiore libertà di agire fuori o ai limiti della legge. 

Ma quando mai, ad esempio, Assessore, si era avuta la desolante visione di un dormitorio e di un gabinetto a cielo aperto, con gente che urina e defeca in pieno giorno, nei giardini della stazione o di Piazzale Alpini (peraltro ristrutturato dalla precedente amministrazione)? 

Per non parlare dei furti e della sistematica presenza di questuanti/lavavetri/parcheggiatori abusivi  sempre più aggressivi ad ogni angolo della nostra città. 

Se la situazione è sempre più preoccupante ed è netta la sensazione di disagio dei cittadini, vuol dire che i metodi e i mezzi utilizzati non sono sufficienti. 

Siamo stanchi di sentirci dei perdenti che subiscono il degrado, la maleducazione e l’arroganza  di chi non rispetta la legge, la micro e macro criminalità organizzata che gestisce mendicanti, venditori di merce taroccata, parcheggiatori abusivi.  

Certe problematiche, come quelle relative alla sicurezza, vanno affrontate con la massima serietà e obiettività, oltre che con effettive azioni concrete. 

Ben venga dunque l'apertura all'Operazione Strade Sicure, con gli alpini di nuovo a supporto delle forze di polizia. 

La Lega Nord, con la presentazione di un ordine del giorno, aveva richiesto, proprio nel clima di collaborazione auspicato, che si prendesse al balzo l'occasione di inserire nuovamente anche la nostra città tra quelle previste nel piano. Peccato però che proprio la vostra amministrazione, nonostante i ripetuti solleciti, non solo non abbia voluto discutere l'odg (in allegato, presentato in data 13 aprile), ma non abbia intrapreso nemmeno un'azione concreta per attuare quanto auspicato, nel clima di massima collaborazione tra tutte le forze politiche citato anche nell'odg. 

Assessore Gandi: meno parole e più fatti. Il sarcasmo, invece, lo lasci ad altri. 

Alberto Ribolla (Capogruppo Lega Nord) 
Luisa Pecce (Consigliere Lega Nord) 

]]>
Thu, 06 Aug 2015 00:00:00 +0100 257
<![CDATA[RIBOLLA E PECCE (LEGA): GORI PRENDE IN GIRO I BERGAMASCHI!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=256 Ci era stato garantito che gli immigrati richiedenti asilo, per la maggiorparte a tutti gli effetti clandestini, presenti nella struttura del Gleno sarebbero stati definitivamente spostati entro 6 mesi, quindi entro il 30 giugno 2015.

A poche settimane dallo spostamento, però, ieri il Sindaco Gori ha chiesto al cda del Gleno di mettere nuovamente a disposizione la struttura per ospitare i falsi profughi. Ci sta prendendo in giro o vuole farsi bello nei confronti del prefetto e del governo?

Ricordiamo che lo statuto della casa di riposo NON prevede questa possibilità! Auspichiamo con forza che il cda tutto ed il collegio dei revisori, che ha il compito di controllare che siano osservate le norme statutarie, respingano questa richiesta.

Invece che spendere 35 euro al giorno (oltre 1000 euro al mese) per i falsi profughi, e invece di auspicare accordi per accoglierli nelle case sfitte, aiuti i bergamaschi in difficoltà, visto che a Bergamo ci sono oltre 800 famiglie che attendono l'assegnazione di una casa popolare (4.000 in provincia).

La tanta energia che sta spendendo per altri la utilizzi invece per occuparsi dei bergamaschi, magari attuando anche quell'ordine del giorno della Lega Nord che prevede accordi con i costruttori per l'utilizzo delle case sfitte, non però per accogliere i clandestini, come intendeva fare, ma per calmierare la domanda di alloggi a canone moderato ed erp!!

Così dichiarano Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio a Bergamo, e Luisa Pecce, Consigliere Comunale Lega Nord

]]>
Tue, 28 Jul 2015 00:00:00 +0100 256
<![CDATA[RIBOLLA (LEGA): BENE SBLOCCO PARCHEGGIO OSPEDALE DA PARTE REGIONE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=255 Con estrema soddisfazione - dichiara Alberto Ribolla, capogruppo Lega Nord in Comune a Bergamo - prendiamo atto dello sblocco dell'annosa vicenda relativa al parcheggio dell'ospedale di Bergamo, dopo l'approvazione, da parte della Giunta Regionale, della delibera che ha definito l'accordo di programma per la realizzazione di 500 nuovi posti auto.

Un plauso va alla Giunta Maroni che ha saputo risolvere una questione tanto importante quanto delicata per i cittadini bergamaschi, stanziando ingenti risorse, nonostante il periodo di crisi e di tagli dal governo centrale, e confermando quindi un'attenzione particolare al nostro territorio.

Lo stanziamento regionale di 1,7 milioni, dunque, mette la parola fine a questa vicenda ingarbugliata.

Ora - conclude Ribolla - attendiamo fiduciosi anche la riduzione delle tariffe del parking, così come richiesto da un ordine del giorno a mia prima firma, approvato all'unanimità dal Consiglio Comunale di Bergamo.

]]>
Tue, 28 Jul 2015 00:00:00 +0100 255
<![CDATA[Bergamo una città bieca e cinica? Non diciamo stupidaggini!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=254 La Lega Nord risponde a Gori, che in Vaticano, ha affermato: “con i migranti Bergamo è chiusa e cinica”
 
Bergamo una città bieca e cinica? Non diciamo stupidaggini!
Brutta e falsa presentazione di Bergamo in Vaticano.
Ieri il sindaco Gori non ha fatto un buon servizio alla città. Di fronte ai Sindaci di New York, Parigi, Bogotà e Madrid ha presentato il nostro capoluogo come una città che “rischia di dimenticare la lezione del Santo Papa Giovanni XXIII, che proprio nella “Pacem in terris” affermò il diritto per ogni essere umano, di “immigrare in altre comunità politiche e stabilirsi in esse” là dove “si ritiene di potersi creare un avvenire per sé e per la propria famiglia”.
Attenzione sindaco! Il nostro adorato Papa Giovanni, di cui condividiamo tutto, pensava ad un’emigrazione regolata da leggi e passaporti . Forse lei si riferisce al pensiero della  Kyenge che sostiene, in spregio di qualsiasi regolamentazione e in maniera unilaterale, il diritto per chiunque di migrare dovunque e il dovere di tutti gli stati di accogliere, dare lavoro e casa sul suo territorio, a chiunque decida di arrivare.
Offensive le parole di Gori che ha aggiunto ”I migranti vengono cinicamente descritti come una minaccia con evidente responsabilità di chi strumentalmente agita un’assurda guerra tra poveri”
Attenzione Sindaco! Nessuno strumentalizza ma è il paese reale che si mobilita! Ancora non capisce che l’ltalia è un paese sul punto di esplodere, che i cittadini bergamaschi, immigrati regolari compresi, sono inquieti e disorientati. Non ne possono più dell’arrivo di nuovi disperati (cui a nostre spese si fornisce vitto, alloggio e quant’altro almeno per 2 anni) a fianco dei disperati senza sostegno  per la mancanza di un lavoro e di una casa.
Un autogol le parole di Gori che ha detto “non si ha la consapevolezza del fatto che la miseria e le conseguenze dei mutamenti climatici da cui, oltre che dalle guerre e dal terrorismo, fuggono queste persone, sono in larga misura collegate al nostro modello di sviluppo e di sfruttamento insostenibile”.
Ma allora, sindaco, lei ammette che tanti di quelli che arrivano non sono profughi ma veri e propri clandestini in cerca di fortuna! Forse vuole che l’Italia accolga i 100 milioni pronti a migrare dalle coste africane? E se parliamo di terrorismo, fra non molto anche gli italiani dovranno fare i conti con il terrorismo sulla loro terra importato insieme ai clandestini dei barconi.
Ma poi signor sindaco, come può pensare di far pagare agli italiani e ai bergamaschi la colpa di secoli di colonialismo e di capitalismo di tutto il mondo? Dato e non concesso ovviamente che il suo ragionamento regga, visto che lei non menziona la corruzione e l’incapacità dei governi del terzo mondo e la politica economica aggressiva delle grandi potenze in rapida espansione.
Signor Sindaco, lei sa benissimo che il fenomeno dell’emigrazione deve essere arginato all’origine! Non si può gestire un’emergenza cronica in modo così disastroso, con l’Europa che si accolla un numero ridicolo di trasferimenti, 35.000 invece di 40.000, quando in 18 mesi gli sbarchi in Italia sono stati 250.000!
Nel frattempo lei vuole dislocare i migranti in arrivo (pagando 300 euro per ciascuno) negli appartamenti sfitti dei condomini. Idea folle e pericolosa.
Piuttosto, e lo diciamo come provocazione, torniamo all’idea di una tendopoli, ma nel giardino di una sua proprietà. Eventualmente, visto che la Diocesi rende disponibili le sue strutture, metta a disposizione i tanti spazi ormai vuoti del Seminario che è pure dotato di aria condizionata. Il tutto, infatti, sarebbe più credibile se l’accoglienza non fosse a spese dello Stato e dei cittadini.
 
Luisa Pecce (Consigliere Comunale Lega Nord)
Alberto Ribolla (Capogruppo Lega Nord)
]]>
Wed, 22 Jul 2015 00:00:00 +0100 254
<![CDATA[SCUOLA CAMOZZI DI BERGAMO: ALTRO CHE PROFUGHI, QUESTO SONO MIGRANTI ECONOMICI = CLANDESTINI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=253 Sat, 18 Jul 2015 00:00:00 +0100 253 <![CDATA[1 ANNO DI GIUNTA GORI: PIU' IMMIGRATI, MENO AGENTI DI POLIZIA LOCALE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=252 Durante il Consiglio Comunale di ieri sera, si è discussa un'interpellanza del capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla, presentata nel lontano febbraio, relativa alla problematica della carenza del numero di agenti di Polizia Locale del Comune di Bergamo (in allegato).
Dai dati forniti dagli uffici comunali, qui riportati, si evince chiaramente che le nostre preoccupazioni fossero fondate - dichiara Alberto Ribolla, capogruppo Lega Nord in Consiglio Comunale.
Il numero degli agenti di Polizia locale è sensibilmente diminuito (di 6 unità, solo nell'ultimo anno), a discapito della sicurezza dei cittadini bergamaschi.
La responsabilità politica è tutta in capo alla Giunta Gori ed al centrosinistra che, dapprima, ha rimandato 2 volte il bando pubblico già indetto, con risorse finanziate dalla precedente amministrazione, per l'assunzione di nuovi agenti. Successivamente ha annullato il bando a causa delle nuove norme del Governo Renzi che hanno imposto di assumere prima tutto il personale delle Province.
Peccato che, nonostante le roboanti dichiarazioni di qualche mese fa dell'Assessore Gandi, nessuna assunzione del personale provinciale verrà portata a termine.
Nel concreto, dunque, il numero di agenti di Polizia locale è destinato, come ha ammesso l'assessore ieri sera, a diminuire ulteriormente, anche a causa del personale che andrà in pensione.
Allo stesso tempo, anche il progetto di potenziamento della videosorveglianza è fermo al palo, così come la richiesta per riattivare l'operazione Strade Sicure, con i militari che affiancavano gli agenti di Polizia.
Complimenti, dunque, al centrosinistra cittadino e al Governo Renzi che, da un lato, non è in grado di mantenere le promesse della campagna elettorale (più agenti in strada), dall'altro, è il responsabile dell'invasione che stiamo subendo e che possiamo constatare ad ogni angolo della nostra città.
]]>
Tue, 30 Jun 2015 00:00:00 +0100 252
<![CDATA[IMU E TASI, 120 PERSONE IN CODA AGLI SPORTELLI, DALL'AMMINISTRAZIONE GORI SOLO PROMESSE DA MARINAIO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=251 In campagna elettorale lo scorso anno l'Assessore Gandi ed il Sindaco Gori accusavano pesantemente la precedente amministrazione per le code agli sportelli per i calcoli relativi alla TASI e all'IMU e per il mancato invio dei bollettini TASI, promettendo che, in caso di vittoria, non si sarebbero ripetute problematiche di questo genere e che sarebbero stati inviati a tutti i bollettini.
Invece, dopo il mancato invio dei bollettini TASI, ieri mattina agli uffici comunali c'erano code di ben 120 persone in attesa di chiarimenti, con attese snervanti di oltre un'ora. Meno male che avevano detto di aver potenziato il servizio!
Nell'atrio c'erano persone in piedi dappertutto, molte delle quali parecchio arrabbiate per l'attesa, che ci hanno prontamente contattato.
Saremmo curiosi ora di sentire le giustificazioni.
Per noi è solo un'altra promessa da marinaio della Giunta Gori, che viene pagata però da tutti i nostri concittadini.

Dott. Alberto Ribolla
Capogruppo Lega Nord
Comune di Bergamo]]>
Tue, 09 Jun 2015 00:00:00 +0100 251
<![CDATA[RIBOLLA (LEGA): GORI PENSI DI PIU' AI BERGAMASCHI E MENO AI CLANDESTINI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=250 Il Sindaco Gori pensi di più ai cittadini bergamaschi che quotidianamente sono infastiditi a tutti gli incroci da zingari, lavavetri, parcheggiatori abusivi e venditori abusivi piuttosto che ai clandestini da ospitare a nostre spese.
Perchè il Sindaco ha tutta questa premura nel dare vitto e alloggio (35 euro per ogni immigrato e fino a 120 euro per ogni minore non accompagnato!) a persone che arrivano clandestinamente sul nostro territorio?
Non lo dice un volantino della Lega Nord, ma i quotidiani "Avvenire" e l'"Eco di Bergamo", di area non certo leghista, che 9 immigrati su 10 non hanno diritto d'asilo e che, anche a Bergamo, su 70 domande esaminate, solo a 3 è stato concesso il diritto s'asilo.
La Lega Nord è in attesa da 5 mesi di risposte alle interrogazioni che, come gruppo consiliare, abbiamo presentato in merito alle tematiche della sicurezza dei nostri concittadini. Forse Sindaco e ViceSindaco non sanno come rispondere? Quali azioni intendono attivare per arginare la presenza di questi soggetti? E dove è finito il piano di estensione della videosorveglianza?
E, ancora, dove sono, dopo i proclami, gli interventi a favore del lavoro e dell'occupazione dei nostri concittadini? Dopo un anno, abbiamo notato solo un accanimento nei confronti dei negozi e degli esercizi di vicinato.
Consiglio, quindi, al Sindaco di occuparsi maggiormente di questi crescenti problemi, ed in particolare al tema sicurezza (anche in pienissimo centro, davanti al Comune ed agli uffici comunali, dove ultimamente sono numerose le risse ed altri episodi poco piacevoli, i cui protagonisti sono sempre extracomunitari), piuttosto che a polemiche sterili nei confronti del miglior Ministro degli Interni che questo Paese abbia mai avuto, l'attuale Governatore Roberto Maroni, a cui va tutto il nostro sostegno nel dire basta a questa ormai insopportabile invasione.

Dott. Alberto Ribolla
Capogruppo Lega Nord
Comune di Bergamo]]>
Mon, 08 Jun 2015 00:00:00 +0100 250
<![CDATA[RIBOLLA: “BILANCIO PIATTO: PIU’ ONERI PER I CITTADINI E MENO SERVIZI, DOVE E' IL CAMBIO DI PASSO?”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=249
“Siamo di fronte ad un bilancio di previsione piattissimo (come lo definisce anche un esponente della stessa maggioranza) che, oltre a non presentare nessun cambio di passo rispetto al passato (si pensi ad esempio alle modifiche relative alla Tasi, annunciate e non attuate), prevede un aumento degli oneri a carico dei cittadini ed una riduzione dei servizi”. Così Alberto Ribolla, a capo del gruppo Lega Nord in Consiglio comunale, commenta il bilancio di previsione 2015 in approvazione in questi giorni a Palazzo Frizzoni.
“Spiace constatare che ancora una volta Gori e la sua Giunta abbiano disatteso quanto promesso in campagna elettorale, con una riduzione dell’apertura delle biblioteche cittadine di 20 ore settimanali, il taglio di un milione di euro alla spese per il personale di polizia locale, un cospicuo aumento delle multe (+50%, da 4,6 a 6,9 milioni) e l’introduzione di una tariffa per l’ingresso dei musei e per i lumini votivi dei cimiteri (per un totale che supera i 3,5 milioni di euro in più a carico dei cittadini).
Per non parlare – prosegue Ribolla - del piano delle opere pubbliche, per il quale vengono previsti solamente 20 milioni di euro: l’unica opera degna di nota è la sistemazione idraulica della circonvallazione di via delle Valli, per il resto, se verrà attuato, si tratta solo di manutenzioni.
Ridotte all’osso anche le alienazioni immobiliari (togliendo peraltro uno dei pochi immobili vendibili, Cascina Ponchia) e mobiliari (con la rinuncia alla vendita delle azioni A2A), che sono necessarie per finanziare le opere pubbliche. Altro che operazione verità, questa è operazione nullità”.
“A questo punto vale il proverbio che chi va con lo zoppo impara a zoppicare: Gori è abituato a disattendere le promesse fatte, proprio come Renzi che ha fatto pagare il famoso decreto mancetta di 80 euro ai Comuni, ai quali quest’anno ha dato l’ennesima bastonata con un ulteriore taglio dei trasferimenti. Solo per Bergamo il conto è salatissimo: 5 milioni di euro”.
]]>
Wed, 27 May 2015 00:00:00 +0100 249
<![CDATA[GRANDE SUCCESSO PER LA RACCOLTA FIRME LEGA NORD, OLTRE 500 FIRME NEI GAZEBO DI BERGAMO CITTA’ ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=248 Sun, 17 May 2015 00:00:00 +0100 248 <![CDATA[RENDICONTO, LA GIUNTA SI E' DIMENTICATA DELLA SCADENZA?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=247 Abbiamo lasciato passare qualche giorno, ma oramai ad una settimana dalla scadenza perentoria del 30 aprile, del rendiconto 2014 del Comune di Bergamo non se ne vede l'ombra.

Il rendiconto è un documento obbligatorio, licenziato dalla Giunta, da approvare in Consiglio Comunale, e deve essere consegnato ai consiglieri 20 giorni prima dell'approvazione in Consiglio.

Quest'anno più volte si è parlato di un rinvio della scadenza: il Governo Renzi, amico del nostro Sindaco, non l'ha però concesso.
Pertanto, la scadenza del 30 aprile resta valida.
Non solo il rendiconto non è stato approvato in tempo dal Consiglio, ma, fatto ancor più grave, non è stato neanche approvato in Giunta e non è stata data alcuna comunicazione ai consiglieri. Inoltre, non è stata approvata la delibera relativa al riaccertamento straordinario dei residui, anch'essa con scadenza perentoria del 30 aprile.

Questa situazione potrebbe portare al commissariamento del Comune, se il Consiglio non approvasse il rendiconto entro 20 giorni dalla scadenza. Fatto ad oggi impossibile in quanto non è stato licenziato dalla Giunta.

L'amministrazione Gori si dia una mossa ed informi immediatamente i Consiglieri Comunali!
]]>
Wed, 06 May 2015 00:00:00 +0100 247
<![CDATA[BLITZ ANTITERRORISSMO, RIBOLLA E BANDERA (LEGA): STOP MOSCHEE A BERGAMO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=246 Fri, 24 Apr 2015 00:00:00 +0100 246 <![CDATA[Operazione strade sicure, Renzi esclude Bergamo ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=245 Il Governo Renzi ha di nuovo fatto un bel regalo alla nostra città: Bergamo esclusa dal nuovo piano dell’operazione Strade Sicure!!

A Bergamo non arriverà alcun militare per presidiare le zone a rischio.

Quando l'operazione strade sicure interessava la nostra città (che, ricordo, ha il rapporto più basso a livello nazionale tra forze dell'ordine e abitanti) i militari affiancavano Polizia e Carabinieri nel controllo del territorio, oggi più che mai necessario, a fronte della criminalità in continua crescita e del costante aumento di furti.

E' assolutamente necessario che il Governo riveda la sua posizione e che anche l'amministrazione comunale si faccia sentire. Per questo, presenterò un ordine del giorno urgente in consiglio comunale affinché la nostra città sia nuovamente inserita tra quelle dell'operazione Strade Sicure.

]]>
Tue, 31 Mar 2015 00:00:00 +0100 245
<![CDATA[Comunicato Stampa Mura]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=244

Ma perché? Perché NO

 

Ieri sera in Consiglio Comunale si  è assistito al triste spettacolo di una maggioranza miope e arroccata nell’arrogante posizione di chi dice “ siamo quelli che comandano perché abbiamo i voti per decidere”. Sì decidere da soli, come al solito , sordi e ciechi nei confronti di una opposizione di buonsenso, che offre spunti di discussione e proposte di miglioramento della vivibilità dei cittadini. Nella furia di buttare nella spazzatura tutto quello che può venire da chi rappresenta la città come minoranza, ieri sera si è arrivati , in un colpo solo , a dire tanti assurdi NO.

 NO, non vogliamo diventare gratuitamente padroni delle nostre Mura, ora del Demanio, che già ci appartengono per convinzione, per affetto, perché sono la nostra storia, perché ci rappresentano nel mondo e perché sono state costruite, pagate e curate dai bergamaschi.

NO al coordinamento di una programmazione per valorizzare le Mura. Ma ,con una faccia tosta incredibile, la maggioranza di sinistra ha detto NO ad un contributo annuale di 5000 euro, utile proprio solo per coprire le spese vive, nei confronti dei volontari di Orobicambiente che si assume l’incarico ufficiale e riconosciuto di ripulire le mura dall’infestazione arborea in modo assolutamente gratuito, con strumenti e mezzi propri.

E ancora PD, Lista Gori , Patto civico hanno detto NO, solo perché a chiederlo era la Lega, perfino alla ripulitura urgente, in vista  anche di Expo e della candidatura Unesco, della Porta S. Giacomo, una dei simboli di Bergamo, la più visibile e la più fotografata delle porte di accesso a Città Alta, stupidamente sporcata da vandali e maleducati con scritte e simboli . E NO al controllo ed al sanzionamento di coloro che sporcano i monumenti…Campo libero a writers senza rispetto e a insozzatori !

Il bene della città non è più l’obiettivo di questa Amministrazione.

Siamo davvero al cambio di passo , nell’ottica della chiusura ideologica e della mancanza di dialogo, ma stavolta sembra proprio il passo dell’oca.

 

Luisa Pecce

Consigliere comunale Lega Nord

 

Alberto Ribolla

Capogruppo Lega Nord

]]>
Tue, 31 Mar 2015 00:00:00 +0100 244
<![CDATA[SOCIETA' PARTECIPATE, L'OPPOSIZIONE: CI AVETE PRESO IN GIRO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=243 “Siamo rimasti stupiti dall’apprendere la notizia che la Giunta, guidata dal Sindaco Giorgio Gori, abbia approvato una delibera per dare il via al piano di razionalizzazione delle società partecipate” dichiarano i Consiglieri di minoranza Stefano Benigni, Alberto Ribolla e Andrea Tremaglia, rispettivamente di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia, “non per il tema in sé, bensì per le modalità con cui questa operazione è stata portata avanti dall’Amministrazione”. “Su nostra proposta infatti il Consiglio comunale ha votato all’unanimità, ben due mesi fa, l’istituzione di un tavolo tecnico il cui compito sarebbe stato quello di vagliare singolarmente le società partecipate dal Comune di Bergamo e - una volta valutati costi, utilità, bilancio e operato degli amministratori - decidere eventuali tagli e la strategia migliore per la riduzione dei costi” spiegano i Consiglieri.

“Ancora una volta invece Sindaco e Giunta, con grande arroganza e senza alcun rispetto, hanno sminuito il ruolo del Consiglio comunale che nelle scelte importanti – come già per la Montelungo e Piazzale della Stazione – non viene tenuto in considerazione o, come in questo caso, ne viene messa da parte la volontà” dichiara Stefano Benigni, Consigliere comunale di Forza Italia. “Mi chiedo perché improvvisamente la maggioranza affronti così frettolosamente un tema importante e sul quale è necessario fare un lavoro minuzioso per tagliare il più possibile sprechi e costi, quando il primo ordine del giorno della minoranza per razionalizzare le società partecipate è stato presentato ben otto mesi fa. Ci aspettiamo – conclude Benigni – che questa delibera, che ad una prima analisi non risulta per nulla soddisfacente, venga sospesa e che venga convocato il tavolo di lavoro richiesto, prima del passaggio in Commissione e in Consiglio comunale viste anche le recenti gravi carenze in tema di trasparenza che hanno coinvolto alcune di queste società.”

"Forse si sono accorti di aver perso tempo e così hanno scavalcato il Consiglio Comunale e l'ordine del giorno che avevamo tutti votato all'unanimità", commenta Andrea Tremaglia, capogruppo di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, "si era stabilito di costituire prima un tavolo tecnico che avrebbe analizzato, con serietà e imparzialità, i tagli necessari e dovuti: invece ancora nessun tavolo, nessun coinvolgimento della minoranza, niente in assoluto. Era importante in questo momento dare un segnale di unità e invece si è scelta la fretta. Ci troviamo a fine marzo e affrontiamo per la prima volta l'argomento con una commissione convocata un'ora prima del consiglio comunale che dovrà approvare la delibera: pazzesco."

“Ritengo grave, e mancanza di rispetto nei confronti dei consiglieri di minoranza, portare all'attenzione della commissione bilancio, convocata peraltro in seduta urgente prima del consiglio di lunedì, una delibera relativa alla razionalizzazione delle partecipazioni e dei costi delle società partecipate quando sono ormai passati due mesi dalla nostra richiesta, approvata, in consiglio comunale per convocare un tavolo sul medesimo argomento” dichiara Alberto Ribolla, capogruppo in Consiglio comunale della Lega Nord. “Per di più, il Sindaco aveva mandato una mail ai capigruppo dicendo che il tavolo sul tema sarebbe stato convocato a breve. Ancora una volta ci viene richiesto di approvare una delibera a pacchetto chiuso senza la possibilità di dire la nostra. Una presa in giro.”

]]>
Thu, 26 Mar 2015 00:00:00 +0100 243
<![CDATA[SPACCATA IN PIENO CENTRO A BG, RIBOLLA (LEGA): GRAVISSIMO, NECESSARI MAGGIORI CONTROLLI ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=242 Spaccata nel centralissimo Sentierone a Bergamo: è un episodio, purtroppo non il primo, molto grave, anche perchè avviene nel pieno centro di Bergamo, ed è un sintomo di insicurezza e di mancanza di controllo del territorio.
L'Amministrazione Comunale e le forze dell'ordine devono intervenire sinergicamente, attraverso l'immediata convocazione del tavolo per la sicurezza e l'ordine pubblico.
E' necessario riprendere, concretamente e senza perdere altro tempo, il piano di estensione della videosorveglianza approvato dalla precedente amministrazione di centrodestra, ad oggi fermo in qualche cassetto, e garantire più controlli sul territorio (anche mediante l'assunzione di nuovi agenti di polizia locale, procedura messa in stand-by dall'amministrazione Gori).
Il Governo Renzi non aiuta di certo le amministrazioni locali ed, anzi, è complice di questa situazione: dopo aver ulteriormente tagliato le risorse ai Comuni, ha ridotto i finanziamenti alle forze di polizia, ha deciso di chiudere centinaia di commissariati, ha approvato la depenalizzazione di alcuni reati tra cui il furto e ha aperto totalmente le frontiere.
Queste, ovviamente, sono tutte azioni che portano ad una maggiore sicurezza nelle nostre città....

Così dichiara Alberto Ribolla, Capogruppo Lega Nord
]]>
Mon, 16 Mar 2015 00:00:00 +0100 242
<![CDATA[I TAGLI AI COMUNI? GORI SBAGLIA I NUMERI. I PRINCIPALI RESPONSABILI SONO I GOVERNI MONTI E RENZI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=241 Mon, 09 Mar 2015 00:00:00 +0100 241 <![CDATA[Oltre 2000 firme perché il Gleno non si trasformi in un centro di accoglienza clandestini. Anche Salvini firma.]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=240 Sat, 21 Feb 2015 00:00:00 +0100 240 <![CDATA[Montelungo e Riuniti: le minoranze non votano ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=239 "La politica dev'essere dialogo e confronto, non un comizio unilaterale, non una gara di velocità", dichiarano i capigruppo Andrea Tremaglia di Fratelli d'Italia, Danilo Minuti di Lista Tentorio, Alberto Ribolla di Lega Nord e Tommaso D'Aloia di Forza Italia e i commissari Luisa Pecce della Lega Nord e Gianfranco Ceci di Forza Italia rispetto al passaggio in commissione del progetto ex Riuniti-Montelungo "pertanto oggi scegliamo di partecipare alla discussione, ma di non patecipare alla votazione di questa delibera e di lasciare la commissione in segno di protesta. Speriamo che in futuro il sindaco sappia avere più rispetto per la minoranza e per chi l'ha preceduto alla guida di questa città"

"Gori davvero vuol far credere che ex Riuniti e Montelungo siano due progetti creati da lui nelle ultime settimane?" proseguono i capigruppo, "Questo è per noi falso, ma il Sindaco cerca di ridurre se non azzerare del tutto il dibattito. Come? Studiando scientificamente i tempi, così da addossare in pochi giorni presentazione del progetto, commissione e consiglio comunale di approvazione. E ridurre al minimo lo spazio per osservazioni e contributi critici. Da dicembre a settimana scorsa le commissioni sono state convocate appena tre volte e una volta soltanto il Consiglio comunale; ora, improvvisamente, tutto insieme in pochi giorni: annuncio "a sorpresa" prima del fine settimana, commissione al mercoledì e consiglio il lunedì seguente."

"Era già successo con il "nuovo" piazzale della stazione: arrivato sul nostro tavolo in pochi giorni, passato in commissione senza neppure poterne vedere un disegno e approdato in consiglio tre giorni dopo. Tutto di gran fretta, il risultato? Un pasticcio: basti considerare che neppure la stessa maggioranza aveva capito che il centro informazioni per Expo non sarebbe venuto pronto per l'inizio dell'Expo."

"Ci è sembrato allora ragionevole chiedere qualche giorno in più per poter meglio analizzare la delibera: la nostra richiesta è stata respinta dal presidente di commissione Eynard. Non abbiamo intenzione di creare una polemica, ma spiace notare una volta di più che nello show di questa maggioranza le commissioni e il consiglio debbano essere solo delle comparse." "Della delibera su ex Riuniti e Montelungo abbiamo infatti saputo solo grazie ai giornali, dopo una conferenza stampa di presentazione "a sorpresa" della quale i rappresentati della minoranza non sono stati neppure formalmente avvisati. Per non parlare dei rappresentati della scorsa giunta e di tutti i parlamentari bergamaschi che negli anni passati tanto si sono dati da fare specialmente per tenere a Bergamo la Guardia di Finanza, e che durante tale presentazione non sono stati neppure citati, come se Gori avesse fatto tutto da solo: un progetto sul quale si è lavorato per anni e praticamente già chiuso prima dell'estate scorsa, rimandato su richiesta del Ministero e del quale non abbiamo saputo più nulla fino a quando il nuovo sindaco ha deciso di prendersi ogni merito. Con, come minimo, almeno una mancanza di galateo istituzionale."

"Il progetto della nuova Montelungo è senz'altro un progetto significativo: perché tutte le trattative tra Comune e enti interessati sono state tenute sottotraccia, quasi top-secret, per gli ultimi mesi? Capiamo il gusto per lo spettacolo e il desiderio di farci una sorpresa: ma qui non stiamo parlando di una festa di compleanno, stiamo parlando di un progetto importante e complesso rispetto al quale era doveroso coinvolgere il più possibile la cittadinanza anche attraverso il naturale dibattito politico. Il nostro ruolo di forze di minoranza non è quello di ostacolare a tutti i costi l'amministrazione, bensì di dare a questa un contributo critico nell'interesse della collettività: contributo che evidentemente al Sindaco non interessa ricevere e che non possiamo fornire se non ce ne viene dato neppure il tempo materiale."

]]>
Thu, 19 Feb 2015 00:00:00 +0100 239
<![CDATA[Comunicato stampa su riduzione orario biblioteche]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=238 Wed, 04 Feb 2015 00:00:00 +0100 238 <![CDATA[COMUNICATO STAMPA PIAZZALE STAZIONE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=237 "La procedura per il progetto di Ines Lobo è stata già particolare di per sé: un intervento costoso e importante sul quale la Giunta ha però dato pochissimo tempo al Consiglio per discutere e ragionare. Il motivo? La struttura circolare ("l'UFO") doveva ospitare un centro informazioni per l'Expo e quindi doveva essere pronta per Maggio.
 
Dopo che la Giunta ne ha parlato trionfalmente, scopriamo dai giornali che il padiglione sarà invece pronto forse a fine giugno e quindi a esposizione già iniziata. Un bel problema, considerato che la fretta con la quale la maggioranza ha approvato il progetto era giustificata proprio dall'imminenza dell'Expo di Milano; e un inconveniente del quale parrebbe che neppure i consiglieri di maggioranza e tra questi Simone Paganoni, presidente della Commissione Lavori Pubblici, siano stati debitamente avvisati dalla Giunta."
 
"Comprendiamo le difficoltà tecniche", concludono i capigruppo di minoranza, "ma perché il Sindaco non ci ha precisato già nella fase di presentazione di un progetto così importante dell'esistenza di due lotti distinti? Gori può darci tempi certi per la realizzazione della nuova piazza della stazione? E infine, a cosa sono destinati i ben 150.000 euro aggiuntivi stanziati dalla Giunta il 23 dicembre sul progetto proprio del piazzale?
Sarebbe bene su interventi così significativi andar più cauti con i proclami ed essere più chiari, anzitutto per rispetto dei cittadini."
 
 

Andrea Tremaglia, capogruppo Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale
Alberto Ribolla, capogruppo Lega Nord
Danilo Minuti, capogruppo Lista Tentorio
Tommaso D'Aloia, capogruppo Forza Italia]]>
Mon, 02 Feb 2015 00:00:00 +0100 237
<![CDATA[Nota stampa moschee]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=236 E' con estrema soddifazione che prendiamo atto del pronunciamento del TAR in merito alla moschea abusiva di via Cabrini, fatta chiudere dalla precedente amministrazione, in palese violazione di diverse norme urbanistiche e di sicurezza.

Una battaglia, durata anni, che è stata frutto di moltissimi incontri con i residenti della zona della Malpensata, con i comitati locali e con i tecnici di diversi assessorati (sicurezza, urbanistica, ambiente, attività produttive). Ringrazio in particolare gli ex assessori Invernizzi e Bandera, per il costante monitoraggio della problematica.

La sentenza del TAR sancisce che non è possibile trasformare un capannone artigianale o industriale in luogo di culto e mette la parola "fine" alle pretese di certe associazioni islamiche nel non rispettare neanche le più basilari regole amministrative.

Prendiamo anche atto dei procedimenti in corso sulla moschea abusiva di via Quarenghi, oggetto, negli ultimi mesi, di 3 interrogazioni e di un ordine del giorno della Lega Nord: anche in questo caso è evidente che non sia possibile trasformare un negozio in luogo di culto. Ben venga, dunque, la richiesta di chiarimenti da parte della Procura.

Anche per il futuro, la nostra azione politica sarà volta a contrastare con fermezza qualsiasi forma di luogo di culto non autorizzato, forti dell'appoggio dei nostri concittadini.

Alberto Ribolla
Capogruppo Lega Nord
Comune di Bergamo

]]>
Tue, 20 Jan 2015 00:00:00 +0100 236
<![CDATA[Nota Stampa Manifestazione Piazza Vittorio Veneto]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=235 Sat, 10 Jan 2015 00:00:00 +0100 235 <![CDATA[BUON NATALE!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=234 Wed, 24 Dec 2014 00:00:00 +0100 234 <![CDATA["Cerimonia civiche benemerenze non sia occasione di propaganda politica senza contraddittorio"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=232 Sat, 20 Dec 2014 00:00:00 +0100 232 <![CDATA["Un cambio di passo? No, un passo nel vuoto: il vuoto sconsolante delle strade del centro e delle casse dei commercianti"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=231 "Un cambio di passo? No, un passo nel vuoto: il vuoto sconsolante delle strade del centro e delle casse dei commercianti", questa per i capigruppo Andrea Tremaglia di Fratelli d'Italia, Alberto Ribolla della Lega Nord e Tommaso D'Aloia di Forza Italia è la valutazione della ZTL del centro improvvisata dalla giunta Gori.

"Mancanza di informazione chiara sugli orari, traffico in tilt, confusione; all'Immacolata e ancora questa domenica il Sentierone e via XX Settembre deserti hanno sancito il fallimento dell'esperimento del quale il Sindaco Gori, auto-delegatosi al commercio, è doppiamente colpevole: colpevole per i mancati incassi dei commercianti in due giornate cruciali per gli acquisti natalizi e colpevole per la scarsissimo servizio reso ai cittadini.
Non si può dare la colpa al meteo, le responsabilità sono chiare e cominciano dallo scarso coordinamento con gli esercenti e il Distretto Urbano del Commercio: il risultato? Strade e negozi vuoti e acquirenti in fuga verso i centri commerciali.
Gori è l'assessore al commercio di Bergamo o di Orio al Serio?

In un momento di difficoltà economica come questo il Comune dovrebbe aiutare gli esercenti in difficoltà rendendo la città più accogliente e ospitale, non svuotandola. Questi esperimenti viabilistici, improvvisati sulle spalle dei commercianti già in difficoltà, sottolineano ulteriormente i limiti di un'amministrazione che fin qua ha dimostrato solo di avere tanta fretta e le idee confuse."

Tommaso D'Aloia - capogruppo Forza Italia
Alberto Ribolla - capogruppo Lega Nord
Andrea Tremaglia - capogruppo Fratelli d'Italia

]]>
Mon, 15 Dec 2014 00:00:00 +0100 231
<![CDATA[PRESEPE VIETATO, RIBOLLA E TREMAGLIA: INCONCEPIBILE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=230 Fri, 05 Dec 2014 00:00:00 +0100 230 <![CDATA[ TRASPORTO PUBBLICO LOCALE, RIBOLLA: “INCOMPRENSIBILE L’ULTERIORE STANZIAMENTO DELLA GIUNTA GORI” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=229 Mon, 01 Dec 2014 00:00:00 +0100 229 <![CDATA[BASTA CLANDESTINI: DOMANI ALLE 11 PRESIDIO ALLA RSA GLENO. AL VIA UNA RACCOLTA FIRME]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=228 Fri, 14 Nov 2014 00:00:00 +0100 228 <![CDATA[MANIFESTAZIONE BERGAMO / RIFONDAZIONE COMUNISTA ED I CENTRI SOCIALI PAGHINO I DANNI!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=227 Fri, 14 Nov 2014 00:00:00 +0100 227 <![CDATA[RIBOLLA AL CENTROSINISTRA: “LA MOSCHEA NON E’ LA PRIORITA’ DEI BERGAMASCHI”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=226 “Quattro assessori schierati per definire dove realizzare la moschea, seguendo l’esempio della Giunta guidata da Pisapia. E’ questa dunque la priorità per il sindaco Gori?” A chiederlo è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni. “I bergamaschi -dichiara - prendano atto del fatto che la Giunta di centrosinistra, che in cinque mesi non è stata in grado di approvare delibere operative per risolvere le tante questioni che interessano la nostra città, profonde invece un grande impegno per individuare il luogo adatto alla realizzazione di una struttura di cui Bergamo e i suoi cittadini non hanno bisogno. Poco importa a Gori che i servizi segreti abbiano recentemente confermato l’allarme terrorismo nel Paese. Eppure questo dovrebbe essere un motivo più che sufficiente per bloccare il proliferare di luoghi di incontro per islamici dove, purtroppo, la religione è spesso solo un pretesto per inneggiare all’odio e alla violenza contro l’Occidente.

“Piuttosto che pensare a realizzare altre moschee - che tra l'altro nel recente passato hanno visto arrivare a Bergamo imam estremisti che predicavano la jihad (l'ultimo caso l'imam bosniaco dell'ISIS) - la Giunta di centrosinistra si preoccupi di chiudere quelle abusive, come quella di via Quarenghi, che creano  grandi problemi di sicurezza e ordine pubblico per chi vive nelle vicinanze. Gori, dunque – conclude Ribolla - , sappia che la Lega Nord farà una dura opposizione e che la gente è con noi”.  
]]>
Wed, 29 Oct 2014 00:00:00 +0100 226
<![CDATA[Patto di stabilità territoriale, Ribolla: “Dalla Regione a Bergamo oltre 3 milioni di euro” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=225 Fri, 17 Oct 2014 00:00:00 +0100 225 <![CDATA[PROFUGHI AL GLENO, RIBOLLA (LEGA NORD): "DA GORI SOLO IPOCRISIA" ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=223 “Gori afferma che l’accoglienza dei profughi è una questione di sensibilità. Io dico che non vi è nessuna sensibilità nell’appoggiare un’operazione che permette alle organizzazioni criminali di sfruttare la disperazione altrui. Il sindaco lo dica alla maggioranza che compone il Governo e sostiene quella scellerata operazione che è Mare Nostrum”. Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, replicando a quanto detto dal primo cittadino in merito alla richiesta della prefettura di ospitare una cinquantina di profughi al “vecchio” Gleno.  

“Il buonismo a tutti i costi del sindaco e dei compagni del Partito Democratico –prosegue Ribolla – altro non è che fumo negli occhi di tutti i bergamaschi, che si trovano a pagare il prezzo di una politica scellerata: un prezzo salatissimo, sia dal punto di vista economico – considerando che ogni “ospite” ci costa 35 euro al giorno, per un totale di un miliardo e mezzo l’anno - sia dal punto di vista sociale”. “Tra coloro che verranno ospitati al Gleno quanti sono davvero i profughi  – chiede Ribolla -, considerato che solo il 20 per cento delle domande di asilo viene accettato? A Gori dico che in un momento come quello attuale, dove anche tantissimi bergamaschi non riescono ad arrivare alla fine del mese, il Comune dovrebbe avere quale priorità il sostegno e l’aiuto ai cittadini che regolarmente pagano le tasse e che non meritano di essere abbandonati da uno Stato ormai completamente assente”.  

“Per opporci a questa immigrazione ormai fuori controllo che da gennaio a settembre di quest’anno ha portato allo sbarco di oltre 125 mila clandestini, la Lega Nord ha organizzato per sabato una manifestazione a Milano, alla quale invitiamo tutti a partecipare per dire basta a Mare Nostrum”.
]]>
Wed, 15 Oct 2014 00:00:00 +0100 223
<![CDATA[STAZIONE, RIBOLLA E DE ROSA CHIEDONO IL SOPRALLUOGO DELLA COMMISSIONE LAVORI PUBBLICI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=224 Wed, 15 Oct 2014 00:00:00 +0100 224 <![CDATA[PRIMI CENTO GIORNI GIUNTA GORI, LEGA NORD: “CON IL CAMBIO DI PASSO LA SICUREZZA VA IN SECONDO PIANO”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=222 Wed, 01 Oct 2014 00:00:00 +0100 222 <![CDATA[EQUILIBRIO DI BILANCIO, RIBOLLA: “NIENTE DI NUOVO IN COMUNE. GORI SOLLECITI L’AMICO RENZI” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=221 Mon, 29 Sep 2014 00:00:00 +0100 221 <![CDATA[AGGRESSIONE VIGILI, RIBOLLA (LEGA NORD): L'AMMINISTRAZIONE GORI SI SVEGLI SULLA SICUREZZA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=220 Fri, 19 Sep 2014 00:00:00 +0100 220 <![CDATA[RIBOLLA e PECCE (LEGA NORD): DELEGATI DI QUARTIERE STIPENDIATI, VERGOGNOSA DECISIONE DEL PD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=219 Sat, 30 Aug 2014 00:00:00 +0100 219 <![CDATA[PREGHIERA MUSULMANI: CHI PAGA LE PALESTRE?]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=218 Evidentemente l'appello, seguito da roboanti dichiarazioni, non è stato accolto.
Vorremmo però sapere chi ha sostenuto e chi sosterrà i costi (tra cui il servizio di custodia, pulizia...) e se c'è una convenzione sottoscritta o un affitto concordato. Per questo presenteremo un'interrogazione urgente al Sindaco e agli Assessori Competenti, per chiarire se sia la comunità bergamasca a sostenere i costi di messa a disposizione della suddetta palestra e per chiedere anche ulteriori chiarimenti in merito ai lavori di sistemazione di un locale in via Quarenghi che, nonostante le rassicurazioni, paiono continuare con il fine di insediare un centro culturale islamico nella via. Cosa alla quale siamo assolutamente contrari.
]]>
Mon, 21 Jul 2014 00:00:00 +0100 218
<![CDATA[RIBOLLA REPLICA A ASSESSORE BRAMBILLA: “DOVE SONO FINITE LE PROMESSE DELLE CAMPAGNA ELETTORALE?”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=217 Wed, 09 Jul 2014 00:00:00 +0100 217 <![CDATA[Ribolla (Lega): Rinvio TASI era norma di buonsenso, Misiani non si prenda meriti non suoi]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=216 Il rinvio delle scadenze della Tasi, attuato dalla precedente amministrazione comunale, è stato confermato dal Governo, visto il pasticcio normativo degli ultimi mesi, e questa è certamente una buona notizia per i contribuenti e conferma l’ottima azione amministrativa che avevamo attuato – dichiara Alberto Ribolla, Consigliere Comunale della Lega Nord. 

Eravamo certi che il rinvio, peraltro già attuato da molte altre amministrazioni (precursore è il Comune di Bologna), fosse non solo buona cosa a tutela del cittadino, ma anche attuabile, in quanto, come aveva riportato il Sole 24 Ore ad inizio giugno, la TASI è un’entrata esclusivamente comunale e pertanto il Comune ha totale facoltà di modificare le scadenze del pagamento del tributo, essendo l’unico ente titolato a contestare l’eventuale mancato pagamento alla scadenza stabilita dallo Stato centrale, in virtù dell’autonomia tributaria di cui gode. 

Siamo altrettanto certi che il merito non vada certamente attribuito, come invece leggiamo su alcuni quotidiani locali, ad un ordine del giorno (strumento peraltro non vincolante) dell’on. Misiani. 
Sarà invece una risoluzione a sterilizzare le sanzioni per i contribuenti in ritardo con l’acconto Tasi scaduto il 16 Giugno, come aveva già confermato il sottosegretario all’Economia Zanetti. 
Zanetti ha anche ammesso che la nascita della TASI sia stata “un disastro”, come più volte aveva detto la Lega Nord, e che “l’abbinamento IMU-TASI sia indifendibile”. 
Se ne sono accorti, quelli del Governo targato PD: meglio tardi che mai. Le conseguenze però le pagano i cittadini, e le presunte toppe dell’on. Misiani sono solo uno specchietto per le allodole. 

Peraltro, a voler ben vedere, già la scorsa settimana il Governo aveva assicurato che non vi sarebbero state sanzioni per chi avrebbe versato la TASI in modo errato o in ritardo (come, a ben vedere, nel caso della città di Bergamo), applicando semplicemente lo statuto del contribuente, che così prevede in caso di incertezza della normativa tributaria. 

Solo per inciso, l'odg dell'on. Misiani impegna il governo "ad adottare tempestivamente le opportune iniziative, anche legislative, per consentire il rinvio del versamento della prima rata della TASI al 16 ottobre 2014 anche per quei comuni che, sebbene abbiano fissato le aliquote in tempo utile per la scadenza del 16 giugno 2014, ne abbiano stabilito una successiva". L'odg, nella sostanza, ha impegnato un solo attore, il Governo, a fare quello che non solo aveva già deciso di fare (non sanzionare i cittadini rei di errato o mancato versamento, fatto salvo il versamento di quanto effettivamente dovuto in tempi successivi), ma su cui oggettivamente non aveva alcun interesse finanziario e giuridico a sollevare ricorso, dato che ciò danneggerebbe eventualmente solo le disponibilità di cassa immediate dei suddetti enti locali.

Insomma, il pasticcio TASI, che grava sulle tasche e sulla pazienza dei cittadini-contribuenti, è dovuto esclusivamente al PD e francamente fa ridere che chi combina il pasticcio poi si elegga come risolutore del problema.

]]>
Wed, 18 Jun 2014 00:00:00 +0100 216
<![CDATA[402 Grazie a tutti! ELETTO!!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=215 Mon, 26 May 2014 00:00:00 +0100 215 <![CDATA[ NOTA STAMPA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=213 Stando ad alcune ricostruzioni apparse sulla stampa, il gip avrebbe scritto: <Appare allarmante anche se allo stato privo di rilievo penale il comportamento del sindaco di Lecco Virginio Brivio> che <senza avere dirette competenze istituzionali e ben consapevole dei collegamenti mafiosi prospettati a carico dei privati coinvolti (…) cerca di raggiungere con la sua mediazione un compromesso economico tra i primi e il comune di Valmadrera>. Ci piacerebbe sapere se il Pd ha provato a invitare Brivio all’incontro di stasera. Non chiediamo del primo cittadino di Valmadrera, anch’egli eletto con una lista civica di centrosinistra, perché è stato arrestato con l’accusa di corruzione e turbativa d’asta e che per questo ha deciso di dimettersi meno di un mese fa. Ovviamente siamo garantisti e speriamo nell’innocenza di tutte le persone coinvolte, ma forse Brivio avrebbe qualcosa di interessante da dire". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni.]]> Fri, 02 May 2014 00:00:00 +0100 213 <![CDATA[PANCHINE, RIBOLLA (LEGA NORD): MISIANI E GORI FUORI DAL MONDO, AMMINISTRAZIONE TENTORIO VICINA AI POVERI, MA ANCHE ATTENTA AL DECORO ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=214 La Firenze di Renzi e del PD, inoltre, ha fatto ordinanze ad hoc proprio contro lavavetri e gente che si sdraia sulle panchine a tutela del decoro.

L'amministrazione Tentorio, come ha giustamente ricordato il Sindaco questa mattina, ha fatto moltissimo per il sociale e continuerà a farlo. Ricordo, tra l'altro, che il progetto Terre di Mezzo è stato portato avanti dall'amministrazione cittadina, e finanziato anche da Trenord e da altri soggetti. Non era Gori a dire che la città ha bisogno di risorse esterne? Bene, noi l'abbiamo fatto.
Ancora una volta il Gori show si dimostra davvero di pessima qualità. Bergamo ha bisogno di persone serie, non di un one man show.

Alberto Ribolla
Capogruppo Lega Nord]]>
Fri, 02 May 2014 00:00:00 +0100 214
<![CDATA[ELEZIONI COMUNALI 25 Maggio: Vota LEGA NORD e SCRIVI RIBOLLA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=211

 

]]>
Fri, 25 Apr 2014 00:00:00 +0100 211
<![CDATA[BILANCIO DI PREVISIONE, RIBOLLA: “NONOSTANTE TAGLI DI ROMA, BERGAMO MANTIENE I SERVIZI E NON AUMENTA LE IMPOSTE” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=212  
"L'aspirante sindaco Giorgio Gori, prima di ambire a indossare la fascia tricolore, dovrebbe ripassare le regole alla base dell'economia delle pubbliche amministrazioni". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, riferendosi a quanto dichiarato dal candidato alla carica di sindaco per il centrosinistra sull'avanzo di amministrazione del Comune di Bergamo. "Invece delle solite sparate da campagna elettorale - prosegue Ribolla all’indomani della votazione in Commissione consiliare del bilancio di previsione per il 2014  - , Gori potrebbe impiegare il suo tempo per suggerire a Renzi di intraprendere una strada diversa rispetto a quella attuale, volta a far pagare il prezzo più alto a quei Comuni che come Bergamo si sono sempre dimostrati virtuosi".

"La manovra prevista dal Governo, infatti - evidenzia Ribolla - , comporterà già quest'anno ulteriori tagli per gli enti locali pari a circa 700 milioni di euro. Si tratta di tagli che si aggiungeranno a quelli attuati negli ultimi anni e che per il nostro Comune sono pari a 34 milioni di euro, dovuti da un lato a un taglio dei trasferimenti e dell'altro all'inasprimento del Patto di stabilità. Quest'anno per Bergamo si è aggiunto un ulteriore taglio di 1 milione e 200 mila euro, che si aggiunge agli oltre 2 milioni che i nostri cittadini devono versare allo Stato centrale per l'Imu". Ma non solo:"Quest'anno il nostro Comune - ricorda il capogruppo della Lega Nord  -  dovrà contribuire al Fondo per l'emergenza immigrazione con un contributo pari a 100 mila euro: in pratica, oltre ad avere più clandestini sul nostro territorio, dovremo pagare per la loro sussistenza".

"Per quanto riguarda l'introduzione delle nuove imposte, Tasi e Tari - prosegue -  ricordiamo che il Comune di Bergamo non ha aumentato l'imposizione fiscale: la Tasi non viene applicata neppure sugli edifici diversi rispetto all'abitazione principale anche per evitare problemi di tipo burocratico ai contribuenti, mentre la Tari, tassa rifiuti,  è stata addirittura ridotta. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un'oculata  politica di gestione del bilancio da parte dell'Amministrazione Tentorio, che anche per il 2014 prevede di mantenere tutti i servizi. La spending review che abbiamo adottato  ci ha portato a tagliare laddove era possibile: riducendo le spese per il personale, tagliando i compensi degli amministratori, rivedendo i contratti e estinguendo anticipatamente i mutui ( l'indebitamento del Comune in cinque anni si è dimezzato, passando da 140 a 70 milioni di euro)".

"Il Patto di Stabilità pone un obiettivo ancora troppo difficile da raggiungere e la riduzione della spesa di parte corrente si configura quindi come l'unica possibilità che abbiamo per fare investimenti, insieme al Piano delle alienazioni. Insomma - conclude Ribolla - , di fronte ad uno Stato centrale che succhia le nostre risorse (non dimentichiamo che Bergamo quest’anno sta pagando anche per Comuni come Roma e Napoli, a causa di nuovi parametri del Patto). Il nostro Comune, ancora una volta, si dimostra virtuoso e non ci sta a far pagare direttamente ai propri cittadini il prezzo di una cattiva e ingiusta gestione da parte di Roma".
]]>
Thu, 24 Apr 2014 00:00:00 +0100 212
<![CDATA[AGGRESSIONE VIGILESSA, LEGA NORD: "GRAVE EPISODIO DI VIOLENZA, GOVERNO METTA A DISPOSIZIONE ANCHE PER BERGAMO STRUMENTI DI AUTODIFESA" ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=210

"All’agente della polizia locale aggredita nel pomeriggio di domenica va la mia solidarietà e quella del gruppo consiliare della Lega Nord in Comune. Si tratta di un grave episodio di violenza, che mette ancora più in evidenza la necessità, più volte sollecitata al Governo, di avere a disposizione degli strumenti di autodifesa, come mazzette segnaletiche e spray, che inspiegabilmente il Ministero nega a Bergamo ma concede in altre città come Brescia, Milano e Torino. Peccato però che a Roma Renzi&co. siano troppo impegnati nel tagliare le già esigue risorse per la sicurezza messe a disposizione dei territori". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Comune a Bergamo, a seguito dell'aggressione, avvenuta domenica pomeriggio ai danni di una vigilessa, da parte di un clandestino trovato su un bus senza biglietto.  

"Mentre nelle nostre città si verificano fatti come questo, lo Stato - prosegue Ribolla - diminuisce gli investimenti per la sicurezza, dà il via libera allo “svuota carceri” e cancella il reato di clandestinità. Non solo: il piano dei tagli in materia di sicurezza avrà conseguenze pesanti per il nostro territorio con la chiusura di numerosi presidi della polizia. Tutto questo non è solo inconcepibile ma anche intollerabile".  

"Inoltre - aggiunge il capogruppo della Lega Nord - dai dati contenuti nel tredicesimo rapporto dell'osservatorio regionale per l'integrazione e la multietnicità, presentato questa mattina a Palazzo Lombardia, emerge che il numero degli stranieri presenti nella nostra regione è aumentato ancora di 40.000 unità. Ora con l'abolizione del reato di clandestinità, il rischio, più che concreto, è che il numero dei clandestini in arrivo sul nostro territorio possa essere altissimo. Per una regione che accoglie già il 25 per cento degli immigrati sarebbe davvero troppo".  

]]>
Wed, 09 Apr 2014 00:00:00 +0100 210
<![CDATA[NUOVO LOGO LEGA NORD CON TENTORIO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=209 ]]> Fri, 21 Mar 2014 00:00:00 +0100 209 <![CDATA[UNIVERSITA’, RIBOLLA: “PROPOSTE DI GORI SUPERATE DAI FATTI DELL’AMMINISTRAZIONE TENTORIO”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=208 Wed, 05 Mar 2014 00:00:00 +0100 208 <![CDATA[SINDACO TENTORIO, CONSENSO IN CRESCITA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=207 Tue, 04 Mar 2014 00:00:00 +0100 207 <![CDATA[A BERGAMO LA MINI IMU NON SI PAGA. GRAZIE A TENTORIO E ALLA LEGA NORD!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=206 Sat, 25 Jan 2014 00:00:00 +0100 206 <![CDATA[Moschea, Ribolla: “La decisione spetta a cittadini e amministratori e non ai magistrati” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=205 Wed, 08 Jan 2014 00:00:00 +0100 205 <![CDATA[FELICE ANNO NUOVO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=204 Tue, 31 Dec 2013 00:00:00 +0100 204 <![CDATA[Comunicato stampa Slot Machines]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=203 Mon, 30 Dec 2013 00:00:00 +0100 203 <![CDATA[BUON NATALE!!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=202 Wed, 25 Dec 2013 00:00:00 +0100 202 <![CDATA[PALAZZO FRIZZONI, VIA LIBERA AL POTENZIAMENTO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA RIBOLLA: “OBIETTIVO E' INSTALLARE TELECAMERE IN TUTTE LE ZONE DELLA CITTA’ E SUI BUS”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=201 Il consiglio comunale di Bergamo nei giorni scorsi ha approvato la delibera relativa al potenziamento del sistema di videosorveglianza. “Con il via libera da parte della maggioranza – commenta Alberto Ribolla, capogruppo Lega Nord a Palazzo Frizzoni – le telecamere passano dalle 81 attuali (più altre quattro per la sorveglianza ambientale) a 130. Si tratta del secondo intervento di potenziamento effettuato da questa amministrazione comunale, che nel 2010 aveva già aumentato di 19 unità il sistema di videosorveglianza”. “L’obiettivo della Lega Nord  – prosegue il capogruppo – è installare telecamere in ogni punto della città e anche sugli autobus, in modo tale da poter dare una risposta sempre più adeguata alle esigenze della sicurezza urbana dei nostri cittadini. Il sistema di videosorveglianza, infatti,  in un momento in cui le risorse per assumere nuovo personale sono sempre più esigue, funziona come ottimo deterrente ed è uno strumento  utile ad assicurare interventi tempestivi”. “Sull’argomento, tuttavia – fa notare Ribolla – il centrosinistra sembra non avere ancora le idee ben chiare: in fase di votazione, infatti, i rappresentanti del Pd si sono astenuti, mentre Sel ha espresso la propria contrarietà al potenziamento del sistema. Unica nota positiva è che almeno, rispetto a qualche anno fa, il Pd ha poi cambiato idea: ricordiamo infatti che all’epoca della Giunta Veneziani la sinistra protestò per l’installazione delle prime telecamere”. ]]> Thu, 19 Dec 2013 00:00:00 +0100 201 <![CDATA[APPROVATI ODG SULLA VIABILITA' A FIRMA LEGA NORD]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=200 Sun, 15 Dec 2013 00:00:00 +0100 200 <![CDATA[Villaggio degli Sposi, via libera a odg per istituzione Zona Arcobaleno. Ribolla: "Tuteliamo i residenti e rivediamo sistema dei posteggi"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=199 Approvato ieri a Palazzo Frizzoni un ordine del giorno per l'istituzione del piano arcobaleno nel quartire del Villaggo degli Sposi. Primo firmatario del documento, che ha ricevuto il via libera all’unanimità della III Commissione consiliare, è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord. "L'ordine del giorno - spiega il capogruppo chiede l'istituzione nel quartiere della Zona Arcobaleno, dove possano prevedersi parcheggi liberi, parcheggi a rotazione con disco orario e parcheggi riservati ai residenti. Si tratta di un provvedimento che risponde alle esigenze dei residenti del quartiere, che in questi ultimi anni ha registrato notevoli problemi in relazione ai posti auto, per via della vicinanza al Parco della Trucca. Ora, con l'apertura del nuovo ospedale, il problema si è acuito: la quasi totalità dei posti auto a sosta libera nel quartiere residenziale sono utilizzati dagli utenti della struttura sanitaria, creando serie difficoltà ai residenti del quartiere. La Lega Nord è fermamente convinta che solo attraverso l'istituzione della zona Arcobaleno - di cui perlatro usufruivano anche i residenti del quartiere Santa Lucia dove era ubicato il vecchio ospedale - si possa risolvere tale problema e andare incontro alle più che comprensibili richieste di chi vive al Villaggio degli Sposi. Allo stesso modo, ovviamente, stiamo lavorando, nell’ambito delle nostre ristrette competenze, affinché sia trovata una soluzione per le problematiche relative al parcheggio privato a servizio dell’ospedale di cui più volte ci siamo occupati".

]]>
Thu, 12 Dec 2013 00:00:00 +0100 199
<![CDATA[Ribolla: «Beffati da Roma Ma non aumenteremo le tasse»]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=198 Wed, 27 Nov 2013 00:00:00 +0100 198 <![CDATA[Zona 30 di Longuelo, approvati odg per modifica della viabilità presentati dalla Lega Nord ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=197 Quelli che interessano la zona 30 di Longuelo, in particolare, sono indispensabili per migliorare la viabilità della zona e dare quindi risposte concrete alle esigenze espresse dai residenti. Ci auguriamo, dunque, che le disposizioni contenute negli ordini del giorno - considerato anche il voto unanime espresso dal Consiglio relativo a uno di questi - siano messe in atto nel più breve tempo possibile: nello specifico, attraverso gli odg abbiamo chiesto che all’incrocio tra via Mattioli e via Bellini sia ripristinata la corsia di svolta a sinistra, allargando la sede stradale, e che l’incrocio tra via Longuelo e via Rossini sia ridisegnato in modo tale da evitare rischiosi incidenti". Approvati anche l'odg relativo alle piste ciclabili di via Frizzoni e di via Mattioli (all'unanimità), elaborato per migliorare la segnaletica e prevenire incidenti; quello relativo alla stazione (a maggioranza), attraverso il quale si chiede di intervenire per migliorare la viabilità eliminando in alcune fasce orarie il diviero di transito verso viale Papa Giovanni; quello relativo a via Statuto (all'unanimità), elaborato per eliminare il divieto di transito da via Costituzione a via XXIV Maggio, consentendo quindi il doppio senso di circolazione.
]]>
Wed, 20 Nov 2013 00:00:00 +0100 197
<![CDATA[Spending review e patto di stabilità, Ribolla: ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=196 Thu, 14 Nov 2013 00:00:00 +0100 196 <![CDATA[Ribolla, primo tra i consiglieri di maggioranza per numero di presenze]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=195
E' Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord, il primo tra i consiglieri di maggioranza per numero di presenze in Consiglio comunale a Bergamo. Nella classifica, che riguarda il periodo che va dal 2009 ad oggi, Ribolla ha registrato una percentuale del 99,3 per cento di presenze in Aula, partecipando a 146 sedute e registrando una sola assenza (dovuta peraltro ad altri impegni di tipo politico). Il capogruppo del Carroccio, da quanto emerge dalla classifica, ha partecipato al 98,6 per cento di votazioni, secondo solo a Guglielmo Redondi, presidente del Consiglio comunale. Anche per quanto riguarda il numero di interventi effettuati in Aula dall'inizio del mandato (177) e per numero di documenti presentati (46) Ribolla risulta essere il primo tra i consiglieri di maggioranza e il settimo in assoluto. Numerosi gli ordini del giorno presentati dal consigliere e relativi alla tutela e valorizzazione del verde, alla mobilità, all'urbanistica, alla sicurezza e all'Università. "Tematiche - sottolinea Ribolla - che sono state affrontate partendo dall'ascolto dei cittadini, che sono coloro che mi hanno permesso di sedere in Aula e di farmi portavoce di quelle che sono le loro necessità. Partecipazione e impegno nello svolgimento del compito che ci è stato affidato sono per me un dovere nei loro confronti e in quelli della mia città".
]]>
Thu, 07 Nov 2013 00:00:00 +0100 195
<![CDATA[DISCORSO CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO SULLA SICUREZZA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=194 L’attività della polizia locale in tema di sicurezza urbana e di contrasto all’illegalità è cresciuta esponenzialmente in questi ultimi anni.

Per noi gli agenti di polizia locale non devono essere assolutamente intesi con la vecchia concezione, che qualcuno in questo Paese vorrebbe mantenere, di vigili urbani, ma con quella innovativa di vigilanza attiva sul territorio, coadiuvando le altre forze dell’ordine.

E in questa direzione l’Amministrazione si sta muovendo, con azioni sinergiche interassessorili che vedono la sicurezza intesa come molteplicità di azioni.

Una città più viva è una città più sicura. Fondamentali le manifestazioni promosse come Vivi Bergamo il Giovedì, i numerosi dehors, le numerose feste di quartiere (Borgo Palazzo, Angelo Maj, Malpensata, Borgo S. Caterina, Borgo S. Alessandro, Via Quarenghi solo per citarne alcune), i chiringuiti sulle mura, e tutti quegli eventi che permettono di far vivere il nostro centro, la nostra città alta ed i nostri quartieri.

Una città più bella ed ordinata è una città più sicura. Le azioni di riqualificazione urbanistica di zone a rischio degrado, come ad esempio Piazzale Alpini, il polo intermodale, via Quarenghi, l’attenzione al quartiere della Malpensata con la riqualificazione del Parco e la chiusura della moschea e degli altri spazi religiosi, sono tutte attività che hanno lo scopo di migliorare la sicurezza urbana e la vivibilità della nostra città.

Gli sgomberi effettuati dalla polizia locale, triplicati rispetto al 2008, e l’obbligo per i proprietari di mettere in sicurezza gli edifici dismessi, previsto dal regolamento di polizia urbana approvato da questa amministrazione, per evitare insediamenti ed occupazioni abusive, contribuiscono a ciò. Dall’insediamento della nostra amministrazione abbiamo iniziato a contrastare con determinazione queste situazioni intollerabili, causate dalla crescente presenza di stranieri, regolari e non, sul territorio cittadino.

In merito a questa tematica, voglio peraltro sottolineare come, tra i senza dimora, l’Eco di Bergamo abbia riportato che in bergamasca il dato degli stranieri è pari al 73%, mentre il dato nazionale è del 59% e che la Lombardia accoglie il 27% della popolazione straniera presente in Italia.

Inoltre, il progetto Terra di Mezzo, attivo alla Stazione, ha recentemente aiutato 506 persone, in particolare per il servizio di indirizzamento per l’accoglienza notturna. Di queste gli italiani erano solo il 16%.

Dando un’occhiata ai dati che ci ha presentato l’Assessore Bandera, dati ufficiali del lavoro della Polizia Locale bergamasca, si evince come i soggetti denunciati per aver compiuto reati, in forte crescita rispetto al 2008, siano per più dei due terzi cittadini stranieri.

E’ evidente che una situazione di questo tipo, con dati reali, tangibili, non può che evidenziare che i cittadini stranieri sul territorio delinquono e creano più problemi rispetto ai cittadini italiani e che, aggiungo, provvedimenti e dichiarazioni di apertura indiscriminata delle frontiere siano provvedimenti folli. E’ impensabile, come ha detto il vicepremier Alfano solo pochi giorni fa, accogliere tutti. L’apertura delle frontiere senza reali possibilità di integrazione, di lavoro, di avere un tetto sotto cui dormire, porta alla delinquenza. E anche operazioni come Mare Nostrum, dal costo di 12 milioni di euro al mese, che invece di rimandare al mittente gli immigrati tramite i respingimenti li vanno a prendere a 110 miglia da Lampedusa, praticamente appena partiti dall’Africa, hanno effetti devastanti e gravissimi. La questione è complessa e non voglio aprire qui una parentesi su come l’Europa debba affrontare quest’emergenza che ormai tanto emergenza non è. Dico solo che ci costerebbe di meno aiutare gli immigrati nei loro paesi d’origine piuttosto che spalancare loro le nostre porte.

A sostegno di quanto dicevo prima, aggiungo che nel nostro carcere di Bergamo, ma è così in generale in tutta la Lombardia, la presenza di cittadini stranieri supera il 60%. Sarebbe peraltro opportuno che tali pene venissero scontate nei loro paesi d’origine, evitando quindi anche solo il pensare lontanamente a indulti, indultini ed amnistie varie.

Tornando ai dati del lavoro della nostra polizia locale, voglio sottolineare come anche i servizi relativi all’antiaccattonaggio siano quadruplicati in questi anni e che le violazioni del regolamento di polizia urbana siano addirittura 20 volte quelle del 2008.

Il nuovo regolamento di Polizia Urbana, approvato nel novembre 2011, è un fiore all’occhiello della nostra amministrazione. Si pensi che il regolamento precedente era vecchio di oltre cinquant’anni ed evidentemente era profondamente inadatto a rispondere ai bisogni e alle istanze espresse dalla cittadinanza e a disciplinare comportamenti odierni che non sussistevano al tempo.

Peraltro, già la passata amministrazione aveva posto le basi per un nuovo regolamento, senza poi però arrivare all’approvazione per problemi politici.

Come è giustamente specificato nella relazione, il regolamento permette, al di là dell’aspetto sanzionatorio, di identificare i soggetti che attuano comportamenti illegittimi. Il convenzionamento con la Questura, attraverso la condivisione di banche dati, permetterà di attuare sinergie e coordinamenti, anche per rendere più efficaci le azioni di contrasto all’illegalità e, per i soggetti stranieri, le azioni volte all’espulsione.

Anche per molte altre attività, come ad esempio il contrasto alla presenza dei nomadi e le azioni anti prostituzione, il regolamento permette di agire direttamente senza la necessità di emettere ordinanze, rendendo così più efficace il lavoro svolto dagli agenti di polizia.

L’attività di presidio del territorio, per noi ritenuta fondamentale, è in costante crescita. Si pensi ad esempio ai pattugliamenti presso i parchi ed i giardini, al convenzionamento con Rangers, City Angels, Carabinieri e Finanzieri in congedo, e alla imminente presenza della Croce Rossa militare nell’area della stazione.

A tal riguardo, in zone così sensibili e nelle quali l’amministrazione sta spendendo ingenti risorse economiche ed umane, l’attività delle forze di polizia locale e delle citate associazioni non può bastare. Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza devono maggiormente collaborare, a nostro parere, per attivare uno o più presidi fissi H24, così come avviene in qualsiasi area intermodale di medio-grandi dimensioni (Milano o Brescia, solo per citarne due).

La creazione del nucleo di pronto intervento Nisu e la presenza di agenti sugli autobus sono state apprezzate già negli scorsi anni.

L’apertura del point di Porta Nuova è volta a dare una presenza visibile della polizia locale nel pieno centro della nostra città.

Altro aspetto positivo ed importante è l’estensione sperimentale di pattugliamento notturno fino alle 3:30 della mattina voluta fortemente dall’assessore Bandera. Un servizio utile e che penso sia necessario rendere permanente.

Il controllo del territorio si manifesta non solo con la presenza fisica di agenti, ma anche con l’utilizzo delle nuove tecnologie, come le telecamere.

Introdotte dall’amministrazione Veneziani, e mantenute in funzione dall’amministrazione Bruni, come disse l’ex Assessore Guerini, “solo per non buttar al vento una spesa effettuata”, sono state estese e digitalizzate da questa amministrazione fino a 81 unità, a cui si aggiungono quelle per il controllo ambientale e quelle del polo intermodale. A breve diventeranno 100.

Io auspico che le telecamere possano essere portate a 1000 e che vengano messe anche sulla flotta ATB, auspico che si facciano ingenti investimenti in tal senso, considerato peraltro che ci sono paesi vicini che hanno ormai superato di gran lunga quelle presenti sul nostro territorio.

Sempre relativamente al controllo del territorio, ed anche al sostegno dei nostri commercianti, possiamo dire con forza che sono spariti i venditori abusivi di merce contraffatta. Niente più lenzuolate in via XX Settembre. Certo è che se alcuni comuni di centrosinistra che continuano a rilasciare permessi di vendita ai venditori extracomunitari la smettessero,  non avremmo chi vende la sua mercanzia dando fastidio avendo però in mano un permesso regolare.

Altra questione è invece quella degli accattoni, presenti sempre numerosi, insistenti e molto fastidiosi ai semafori, ed anche al nuovo ospedale, insieme ai parcheggiatori abusivi. Il contrasto attuato da questa amministrazione è sempre stato forte, anche con blitz ed azioni più persistenti messe in pratica al vecchio ospedale.

E’ evidente però che la presenza massiccia di questa fastidiosa gente è dovuta all’apertura indiscriminata delle frontiere.

All’ospedale nuovo poi la situazione è insostenibile e la gente è esasperata. Noi abbiamo chiesto con forza, tramite la Questura, che la società che gestisce il parcheggio per conto della Provincia assuma più vigilantes, metta una recinzione al parcheggio e magari, aggiungo io, si spostino all’interno dell’ospedale le casse dei parcheggi.

Invece che sbraitare ora, io mi chiedo dove fosse allora l’amministrazione di centrosinistra quando fu firmata la convenzione!!!

Le nostre forze dell’ordine non possono intervenire perché area privata, ma anche dove possono intervenire, come ad esempio ai giardinetti davanti a Palazzo Uffici, possono fare ben poco.

Non posso qui riferire cosa mi hanno detto alcuni cittadini che abitano o lavorano in quella zona, ma è davvero indecente vedere urinare e defecare nel centro di Bergamo.

E’ vergognoso che Polizia e Carabinieri non possano usare la forza per educare questi signori perché altrimenti vengono condannati, con il solito buonismo all’italiana. Dovremmo imparare dalla Catalogna, dove i Mossos d’Esquadra agiscono e ottengono risultati, anche tirando fuori il manganello quando serve.

Tornando alle attività della Polizia Locale, una menzione speciale merita l’educazione stradale nelle scuole, triplicata in 5 anni.

Tutto ciò si è concretizzato nonostante una flessione del personale dovuta al blocco del turn over causato dal famigerato patto di stabilità. Grazie alle crescenti risorse economiche messe in campo dall’amministrazione e alla determinazione della Lega Nord e dell’assessore Bandera, è stato possibile assumere nuovi agenti ed entro il 2013 la flessione sarà pari solo al 1% rispetto al 10% del personale generale.

Concludendo, la Lega Nord ha da sempre messo al primo punto l’attenzione al territorio e alla sicurezza dei cittadini, e questo aspetto è senz’altro imprescindibile dalla vivibilità e dalla fruibilità degli spazi pubblici.

Continueremo a batterci ed a impegnarci per contrastare l’illegalità, come stanno facendo con passione, impegno e determinazione l’Assessore Bandera ed il Sindaco Tentorio, che hanno la nostra totale fiducia.

Grazie.

]]>
Tue, 29 Oct 2013 00:00:00 +0100 194
<![CDATA[Ecosostenibilità, Ribolla (Lega): “Bergamo ai primi posti della classifica nazionale” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=193 «La miglior risposta alle accuse di chi, a sproposito, indica Bergamo come una delle città maggiormente inquinate d’Italia, è nelle classifiche pubblicate oggi dal quotidiano Il Sole 24 Ore. Bergamo, infatti, si è guadagnata un lusinghiero quattordicesimo posto nella classifica nazionale delle città maggiormente ecosostenibili. Un risultato che ci deve rendere fieri e che è frutto dell’ottimo lavoro che questa Amministrazione comunale sta portando avanti nell’ambito dell’eco sostenibilità e della lotta agli sprechi». Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni. «Dai risultati pubblicati sul quotidiano – prosegue Ribolla – emerge che la nostra città non solo ha uno dei tassi di motorizzazione più bassi d’Italia, ma è anche al terzo posto (su 44) per la raccolta differenziata e per l’installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici comunali, al quarto per il teleriscaldamento, al diciassettesimo per le piste ciclabili e al sedicesimo per quanto riguarda la modalità alternativa. Le azioni messe in campo dalla Giunta, dunque, stanno producendo effetti concreti e tangibili anche nel campo “green” e del trasporto leggero, senza tuttavia, così come dimostrato dal Piano urbano del traffico approvato nelle scorse settimane, penalizzare gli automobilisti».]]> Tue, 29 Oct 2013 00:00:00 +0100 193 <![CDATA[Maggioranza granitica. Approvati tutti gli emendamenti al Put]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=192 Tutti gli emendamenti al Piano urbano del traffico presentati dalla Lega Nord insieme a Pdl e Lista Tentorio sono stati approvati a maggioranza dal Consiglio comunale, migliorando notevolmente il Put rispetto a quanto inizialmente previsto.
Nello specifico gli emendamenti presentati, di cui è primo firmatario il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla, hanno portato a:
-Eliminare la ztl giornaliera di San Leonardo, come promesso in campagna elettorale e trasformarla in ztl notturna sperimentale, insieme a via Quarenghi, come richiesto da commercianti e residenti e dai due comitati di zona;
-Ridurre l'estensione del pagamento della sosta da 2 ore a 1 ora (e mantenere inalterato il prezzo dei biglietti del trasporto pubblico locale);
- Eliminare la previsione di nuova zone a traffico limitato coerentemente al programma di mandato;
- Eliminare la previsione delle 2 corsie preferenziali "a imbuto" di via Broseta (tra via Polaresco e via Croce Rossa) e via Borgo Palazzo (tra viale Pirovano e piazza Sant’ Anna) che avrebbero trasformato l'unica corsia di accesso alla città, in entrambi i casi, in corsia riservata, creando problemi a cittadini, pendolari, residenti e commercianti, che infatti, insieme ad ACI e ASCOM, avevano richiesto con forza il loro stralcio (raccogliendo anche centinaia di firme);
- Inserire nel PUT il principio;di gratuità di tutti i parcheggi di interscambio;
- Inserire la previsione che le auto elettriche possano transitare nelle Ztl (come già era previsto) ma con la doverosa eccezione, ora introdotta come già annunciato in Commissione  delle vie a maggior afflusso pedonale (via XX Settembre e di conseguenza via Sant’Orsola , Piazza Vecchia, via Colleoni), per preservare la sicurezza dei pedoni;
- Introdurre la previsione della Zona Arcobaleno al Villaggio degli Sposi;
- Introdurre numerose modifiche ai parcheggi di quartiere (in particolare via Maglio del Lotto, zona S. Tomaso, Malpensata, via S. Alessandro-via Garibaldi, Longuelo) come richiesto dai residenti nelle loro diverse interlocuzioni con il nostro gruppo consiliare Lega Nord;
 “Gli emendamenti presentati– spiega Alberto Ribolla - sono frutto di un intenso lavoro volto a raccogliere suggerimenti e osservazioni dei cittadini, dalle associazioni, dai comitati e dei consiglieri di Circoscrizione. Anche grazie a loro è stato possibile elaborare un Piano estremamente migliorato rispetto a quanto inizialmente previsto: il documento approvato, infatti,  contempla anche un giusto equilibrio tra le varie forme di mobilità, in un’ottica ecosostenibile, senza penalizzare nessuno”.
]]>
Thu, 26 Sep 2013 00:00:00 +0100 192
<![CDATA[Consiglio comunale a Palazzo Frizzoni sul Piano Urbano del Traffico, la Lega Nord presenta 19 odg ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=191 Thu, 26 Sep 2013 00:00:00 +0100 191 <![CDATA[Consiglio comunale, Ribolla: «Odg per assorbire alloggi invenduti e tutelare aree verdi»]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=190  

Ieri, nel corso del Consiglio comunale a Palazzo Frizzoni, è stato presentato un ordine del giorno per il sostegno e la promozione di accordi per l’assorbimento degli alloggi invenduti e la tutela delle aree verdi. Il documento, di cui è primo firmatario Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord, è stato sottoscritto da tutti i capigruppo e votato all’unanimità. «In città gli alloggi invenduti sono circa 8 mila e il fabbisogno di case in edilizia convenzionata è tuttora molto elevato – spiega Ribolla -. Attraverso l’ordine del giorno si impegna il sindaco e la Giunta a sostenere e a promuovere accordi con gli imprenditori edili e con le loro associazioni, affinché gli alloggi invenduti sul territorio del Comune di Bergamo possano essere destinati all’housing sociale, secondo le modalità ritenute più opportune, come già effettuato convenzionando parte dell’invenduto dell’area ex Magrini. In questo modo non solo si risolverebbero i gravi problemi sociali e di sicurezza derivanti dall’avere sul territorio numerosi caseggiati costruiti e inoccupati, ma si favorirebbe l’assorbimento dell’invenduto esistente, dando così anche immediata liquidità alle imprese in difficoltà (che devono comunque pagare Imu e spese condominiali su immobili invenduti) e si limiterebbe la previsione di nuovi interventi su suolo libero».

]]>
Tue, 16 Jul 2013 00:00:00 +0100 190
<![CDATA[Belotti, Ribolla, Pecce: il Ministro Keynge è fuori della realtà!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=189 «In occasione della visita a Bergamo del Ministro Kyenge, paladina dello “ius migrandi”, ci poniamo alcune domande. Ci chiediamo quale sia il progetto di quella parte politica, così variegata e trasversale e travestita da angelo dei diritti umani, che va criticando e criminalizzando le dichiarazioni di buon senso della Lega Nord rispetto all’immigrazione e alla possibilità di accoglienza e integrazione di chi sbarca sul nostro Stato. Qual è il progetto politico, ad esempio, rispetto all’immigrazione clandestina in Italia, ma soprattutto nelle regioni del Nord dove si concentra l’approdo finale? Le nostre città sono popolate da persone, per lo più italiani ma anche stranieri, sempre più senza lavoro, sempre più poveri, sempre più disperati, che si appoggiano all’assistenza sociale. Cosa pensiamo di offrire a coloro che giungono da zone tormentate dell’Africa o dei Paesi dell’est del mondo? Non inganniamoli. Diciamo la verità: diciamo che tanti di loro finiranno a mendicare o a compiere atti illegali per procurarsi da vivere o addirittura a cadere vittime della criminalità organizzata. Si vuole offrire una visione riduttiva delle posizioni della Lega – proseguono gli esponenti del Carroccio- che invece racconta una storia vera. La storia di un popolo in grande difficoltà, che non sa trovare soluzioni per i nati nella sua terra e che dovrebbe sobbarcarsi l’onere sociale ed economico di accogliere persone destinate comunque, anche nel nostro Paese, a diventare disperate. Secondo le utopie della «politica corretta», chi arriva ha il diritto di essere accolto mentre chi riceve ha il dovere di accogliere, al di là di qualsiasi rispetto delle leggi delle frontiere o della necessità di sopravvivere alle proprie difficoltà.

]]>
Thu, 11 Jul 2013 00:00:00 +0100 189
<![CDATA[ Bilancio, Ribolla:"Virtuosità e buona gestione da parte dell'amministrazione" ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=188 Mon, 20 May 2013 00:00:00 +0100 188 <![CDATA[17/5 CONVEGNO IL GIOCO MALATO presso Sala Tremaglia - Teatro Donizetti]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=187
Con il titolo “Il gioco malato” intendiamo affrontare il tema delle sale giochi e slot machine sotto l’aspetto dell’evasione fiscale, della malattia sociale, della diffusione incontrollabile per gli enti locali, schiacciati da una legislazione a livello nazionale che, in nome della liberalizzazione e del profitto, mette in secondo piano la salute ed il benessere dei cittadini. L’invito è rivolto a tutti i militanti, sostenitori e simpatizzanti di Bergamo città e provincia ed in particolare a tutti i nostri rappresentanti politici.

Intervengono:
Giulio Cainarca - giornalista
Dott.ssa Mara Azzi - Direttore Generale Asl Bergamo
Dott. Alberto Ribolla - Capogruppo Lega Nord Comune di Bergamo
On. Cristian Invernizzi - Deputato Lega Nord


Conduce l'incontro la Dott.ssa Luisa Pecce - Segretario Cittadino Lega Nord ]]>
Sun, 05 May 2013 00:00:00 +0100 187
<![CDATA[9/5 Cena di Sezione Lega Nord Città di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=186
Giovedì 9 maggio ore 19,30 pizzeria “Piccolo mare” Via Angelo Maj 29 c

Menu di carne o di pesce a scelta

Una serata che sarà occasione anche per informare sui prossimi appuntamenti e per promuovere il tesseramento.

Confermate per voi, familiari, parenti ed amici entro domenica 5 maggio, telefonando all’Organizzatore di Sezione, Raffaele Boschini tel. 328-0269188.]]>
Sun, 05 May 2013 00:00:00 +0100 186
<![CDATA[Parcheggio ospedale, Ribolla: "Necessario ridurre i costi e garantire la sicurezza dell'area"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=185
Altra questione spinosa è quella relativa alla sicurezza: "Benissimo il blitz di ieri contro gli abusivi. Auspichiamo che il problema sicurezza continui ad essere affrontato con fermezza da parte di tutti gli enti coinvolti - prosegue Ribolla - e che venga fatto tutto il possibile per garantire la tranquillità dell'area. Per farlo è necessario non solo il massimo impegno da parte delle istituzioni, ma anche da parte della società Bhp che gestisce il parcheggio e che, come pattuito, dovrebbe provvedere al più presto a recintare l'area. Infine, come già richiesto dagli assessori a Palazzo Frizzoni, invitiamo la Provincia di Bergamo, proprietaria del parcheggio, ad attivarsi per modificare celermente la convenzione, contestualmente al  passaggio di proprietà dell'area, al fine di ridurre le tariffe, prolungando di qualche anno la concessione con la società Bhp".]]>
Thu, 11 Apr 2013 00:00:00 +0100 185
<![CDATA[DOMENICA 7 TUTTI A PONTIDA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=184 Sun, 07 Apr 2013 00:00:00 +0100 184 <![CDATA[ELEZIONI REGIONALI: VOTA LEGA NORD E SCRIVI PECCE!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=183

]]>
Tue, 05 Feb 2013 00:00:00 +0100 183
<![CDATA[VENERDI' 18 MARONI A BERGAMO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=182 Venerdì 18 Gennaio

il candidato Presidente della Lombardia Roberto MARONI

sarà a BERGAMO alle ore 21, presso il Centro Congressi Giovanni XXIII,

per la presentazione del suo nuovo libro "IL MIO NORD"!

Ti aspettiamo!

]]>
Thu, 17 Jan 2013 00:00:00 +0100 182
<![CDATA[BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=180 Mon, 24 Dec 2012 00:00:00 +0100 180 <![CDATA[Intervista BergamoNews: Dopo Tentorio Bergamo è pronta per un sindaco leghista? Credo di sì]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=181 Fri, 21 Dec 2012 00:00:00 +0100 181 <![CDATA[Nota stampa corsie preferenziali]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=179 Alberto Ribolla che, già due mesi fa, aveva dichiarato l'assoluta contrarietà all'istituzione delle corsie: "La posizione della Lega Nord in merito alla proposta tecnica relativa alla creazione delle corsie preferenziali è sempre stata chiara - sottolinea il capogruppo -. Il provvedimento, se attuato, avrebbe provocato un'ulteriore congestione di queste due zone della città già particolarmente critiche dal punto di vista viabilistico. In questi mesi sono moltissime le lettere che abbiamo ricevuto da parte delle associazioni dei commercianti e dai residenti, che si dichiaravano preoccupati dell'istituzione delle corsie preferenziali, che avrebbero reso difficoltosi sia l'ingresso in città, sia il raggiungimento delle attività commerciali. Inoltre - prosegue - per noi si tratta anche di coerenza con le nostre promesse elettorali".

Sciolto un nodo, ora si sta lavorando per migliorare la viabilità di altre zone della città: "Insieme ad altri consiglieri della maggioranza - conclude Ribolla - stiamo predisponendo degli emendamenti al Put che, oltre all'eliminazione delle due corsie preferenziali che avrebbero causato la formazione di un imbuto in Borgo Palazzo e nella zona di Longuelo-Loreto, si pongono come obiettivi quello di eliminare la Ztl di Borgo San Leonardo, di restituire i parcheggi in via Frizzoni e di rivedere la zona 30 di Longuelo, sempre coerentemente con quanto proposto nel programma elettorale".
]]>
Thu, 22 Nov 2012 00:00:00 +0100 179
<![CDATA[Cimitero islamico, un danno da 500 mila euro]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=178 Inoltre i 60 mila euro in 60 anni per un'area con 375 fosse rappresentano una cifra bassissima, tanto che il danno erariale sarebbe di circa 500 mila euro. Una cifra derivante dai calcoli basati sulla tariffa del 2008 relativa alla concessione decennale per una fossa singola (e al massimo se ne potrebbero concedere 266) che era di 366 euro.
“Il 7 febbraio 2008 è stata approvata dalla Giunta la concessione dell’area cimiteriale – spiega l'assessore alla Sicurezza Cristian Invernizzi – l’atto successivo è del 16 settembre 2008, un atto che dà vita alla costituzione di un diritto di superficie nell’area cimiteriale. Non abbiamo capito come sia possibile che da una concessione si passi a un diritto di superficie, non l’hanno capito nemmeno i funzionari degli uffici che hanno esaminato le pratiche. E’ un passaggio che non può essere fatto né dai dirigenti, né dal Consiglio comunale. Inoltre vengono concessi una serie di favori che non trovano riscontro. Si dice che il numero delle salme può arrivare a 375 e si stabilisce un corrispettivo di 60 mila euro per 60 anni. Il regolamento dice chiaramente che la durata può essere decennale e fissa i corrispettivi economici: nel 2008 erano 366 euro all’anno a salma per un massimo di 275 per una durata di massimo 10 anni”. Invernizzi porta l’esempio di altre comunità religiose che hanno fatto richiesta negli ultimi anni. “I comboniani hanno pagato un corrispettivo decennale molto superiore se rapportato a quanto stabilito per la comunità islamica”. “Il conteggio non è stato fatto da noi – aggiunge l’assessore al Bilancio Enrico Facoetti – ma dagli uffici che si occupano della questione. Se dovessimo applicare le tariffe del 2008 il centro islamico dovrebbe pagare 596 mila euro, con quelle in vigore nel 2012 sarebbero 625 mila. Non è un discorso di lana caprina, come dice qualche consigliere d’opposizione. Si configura un danno erariale da oltre 500 mila euro”. “Noi non vogliamo negare i diritti di nessuno – spiega il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla – tanto è vero che le salme possono essere sepolte nel cimitero civico come quelle di tutte le religioni. La concessione di un reparto speciale deve essere fatta però secondo le regole dell’amministrazione”.]]>
Thu, 15 Nov 2012 00:00:00 +0100 178
<![CDATA[Lega Nord, mantenute le promesse sull’Imu]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=177

 

 «La Lega Nord è molto soddisfatta per quanto fatto dall’amministrazione comunale in sede di approvazione del regolamento e aliquote Imu». A dichiararlo è Alberto Ribolla, capogruppo del Carroccio a Palazzo Frizzoni, il quale spiega che «il Comune di Bergamo, con l’approvazione del regolamento avvenuta in Consiglio comunale con l’astensione delle minoranze, non solo ha mantenuto tutte le promesse che erano state fatte in sede di approvazione di bilancio, ma è riuscito anche ad ampliare le agevolazioni, con grande soddisfazione di artigiani, negozi e bar di vicinato, categorie che stanno soffrendo gli effetti della crisi. Questo nonostante i continui tagli agli enti locali apportati dal Governo Monti».
Con l’approvazione del regolamento Imu e le relative agevolazioni la quota è scesa dal 10,6 al 7,6 «riuscendo anche ad andare al di là delle richieste avanzate dalle categorie interessate – rileva Ribolla -. Per quanto riguarda i canoni di affitto concordato la quota è scesa al 6 per mille e una diminuzione è stata introdotta anche per quanto riguarda i terreni agricoli».
«Particolare attenzione – aggiunge il segretario della sezione cittadina della Lega Nord e consigliere comunale Luisa Pecce – è stata riservata anche alle case Aler con la riduzione dell’aliquota. Questo oltre al mantenimento dell’aliquota base sulla prima casa al 4 per mille. A queste agevolazioni si aggiungono quelle introdotte nei confronti di anziani e disabili, categorie verso cui il Comune ha voluto fare di più andando anche oltre quanto previsto dalla legge nazionale».
Le osservazioni avanzate in sede di bilancio da parte della Lega Nord, dunque, sono state accolte: «Tra queste – spiega Ribolla – quella di inserire le previsioni dell’articolo 10 dello statuto dei contribuenti che hanno fatto errori in sede di compilazione dei moduli F24. Una richiesta nata dal riscontro della continua incertezza normativa causata dal Governo». Ad ogni modo, nonostante l’operato dell’amministrazione comunale, la posizione della Lega Nord nei confronti dell’Imu rimane molto critica: «Le firme raccolte nel fine settimana – prosegue il capogruppo del Carroccio - non fanno altro che confermare la nostra assoluta contrarietà a questa imposta centralista e al Governo che non solo l’ha introdotta, ma che ha disatteso l’ennesima promessa: contrariamente a quanto era stato dichiarato dai tecnici guidati da Monti, infatti, l’imposta a partire dal prossimo anno non tornerà nelle casse dei Comuni, ma continuerà ad andare al governo centrale, il quale non ha voluto eliminare la quota statale dell’Imu».
]]>
Tue, 23 Oct 2012 00:00:00 +0100 177
<![CDATA[20-21 OTTOBRE VIENI A FIRMARE! 2000 GAZEBO IN LOMBARDIA, 12 A BERGAMO CITTA'!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=176 Un euro a due velocità è un affare per tutti. Lo ha osservato il segretario nazionale della Lega Lombarda, Matteo Salvini spiegando che "alle regioni meridionali questa svolta converrebbe moltissimo perché aumenterebbero la loro competitività e avrebbero un enorme sviluppo. I turisti stranieri andrebbero in Calabria e non in Grecia". Il Nord, al contrario, ha le carte in regole per rimanere nella divisa unica ed è giusto che resti ancorato alle economie del Vecchio Continente. Per accelerare l'uscita dalla crisi, ha proseguito l'esponente del Carroccio, noi proponiamo questa soluzione e il 20 e 21 ottobre saremo in piazza con 2000 gazebo in tutta la Lombardia per dare il via alla raccolta firme su tre leggi di iniziativa popolare che hanno anche questo obiettivo.

Chiedermo ai cittadini se sono d'accordo con questo nuovo modello di Europa e se vogliono trattenere sul loro territorio almeno il 75 per cento delle tasse come avvie in Catalogna. Così come gli chiederemo di aiutarci a obbiligare il Governo a fare un passo indietro sull'Imu, l'iniquo balzello imposto da Monti sulla prima casa".

Di seguito l'elenco dei gazebo in città:

Sabato 20 ottobre
Piazzale Goisis (mercato stadio) dalle 8.30 alle 13.00
Piazza Vecchia dalle 14.30 alle 18.30
Via XX Settembre (fronte Unieuro) dalle 14.30 alle 18.30
Porta Nuova (chiesa delle Grazie) dalle 14.30 alle 18.30

Domenica 21 ottobre
Porta Nuova (chiesa delle Grazie) dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14 alle 18.30
Piazza Sant'Anna dalle 9,00 alle 13,00
Piazzale Emanuele Filiberto (Colognola) dalle 9,00 alle 13,00
Chiesa di Longuelo dalle 9,00 alle 13,00
Largo Colle Aperto dalle 14.30 alle 18.30
Via XX Settembre dalle 14.30 alle 18.30
Malpensata dalle 14.30 alle 18.30

]]>
Thu, 18 Oct 2012 00:00:00 +0100 176
<![CDATA[Lega Nord, no all'istituzione delle corsie preferenziali in via Broseta e in Borgo Palazzo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=175 Il gruppo Lega Nord a Palazzo Frizzoni dice no all'istituzuone di corsie preferenziali per gli autobus in via Broseta e Borgo Palazzo.
"La proposta tecnica di istituire le corsi preferenziali in queste due zone ci trova assolutamente contrari - spiega il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla -, in quanto tale provvedimento, se attuato, provocherebbe un'ulteriore congestione di queste due zone della città già particolarmente critiche dal punto di vista viabilistico. Numerose sono le lettere che abbiamo ricevuto dalle associazioni dei commercianti e dai residenti, che si dicono preoccupati dell'istituzione delle corsie preferenziali, che renderebbe difficoltoso sia l'ingresso in città, sia il raggiungimento delle attività commerciali. L'assessore alla Mobilità Gianfranco Ceci è già stato informato della nostra contrarietà e se quella che per ora è un'ipotesi venisse confermata nel Put - Piano Urbano del Traffico, il gruppo Lega Nord presenterà degli emendamenti. L'associazione commercianti di Borgo Palazzo chiede anche il posizionamento di nuovi parcheggi in via Frizzoni. Tale richiesta è supportata anche dalla Lega Nord".
Il capogruppo Ribolla interviene anche in merito alla questione delle Ztl in Città Alta: "Da parte delle associazioni dei commercianti e da parte dei residenti sono state avanzate due richieste con carattere di urgenza: da un lato quella di destinare i parcheggi per i dipendenti, in particolare nella zona di Colle Aperto e dall'altro quella di tornare ad offrire ai cittadini dei Colli la possibilità di parcheggiare nell'area di piazza della Cittadella. Il nostro gruppo auspica che le richieste avanzate possano essere accolte al più presto possibile per poter offrire ai cittadini un servizio importante, consentendo loro di effettuare gli acquisti nel centro storico e di conseguenza di tutelare il commercio di vicinato".
]]>
Thu, 04 Oct 2012 00:00:00 +0100 175
<![CDATA[Bilancio, dalla Regione una boccata di ossigeno per le imprese]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=174  

Per la prima volta è previsto il pareggio di bilancio per la parte corrente

 
«Grazie al Patto di stabilità territoriale di Regione Lombardia quest'anno abbiamo ricevuto cinque volte tanto rispetto allo scorso anno e cioè 4,4 milioni di euro che permettono di attenuare  l'obiettivo del Patto di stabilità del Comune e quindi di pagare i debiti nei confronti dei fornitori. Questa è una notizia estremamente positiva, in quanto in un periodo di crisi economica come quello che stiamo attraversando il finanziamento della Regione rappresenta una vera e propria boccata di ossigeno per le imprese del territorio che hanno lavorato per il nostro ente».
Lo afferma Alberto Ribolla, capogruppo Lega Nord a Palazzo Frizzoni, dove stasera verrà approvata la delibera relativa agli equilibri di bilancio. «Si tratta di una delibera importante – spiega Ribolla - , anche perché per la prima volta dopo molti anni si prevede il pareggio di bilancio di parte corrente senza l’utilizzo di oneri di urbanizzazione. La Lega Nord ha da sempre sostenuto che gli oneri di urbanizzazione, essendo un’entrata una tantum, devono essere utilizzati non per riequilibrare il bilancio corrente, ma per gli investimenti e le opere pubbliche. Questo vale ancor di più in un momento come questo in cui è necessario trovare risorse per gli investimenti stessi. Essendo i dividendi delle aziende sempre più rari e considerando la difficoltà riscontrate nella vendita del nostro patrimonio immobiliare, è estremamente importante che questi oneri per la prima volta vengano utilizzati solo per gli investimenti.
 
Ma non solo: «La delibera è estremamente positiva in quanto prevede un’ulteriore razionalizzazione della spesa, stabilendo l’estinzione anticipata dei mutui che verrà attuata per ridurre gli interessi e le spese di gestione», anticipa il capogruppo Ribolla, che punta il dita sulle scelte dell’attuate dal Governo. «La delibera viene proposta in un contesto in cui le entrate per gli enti locali sono sempre più risicate. Tra varie manovre - prima quella di Tremonti, poi quella di Monti e da ultima la spending review – i trasferimenti dalle casse centrali agli enti locali si sono ridotte negli ultimi due anni di oltre 15 milioni di euro e l’anno prossimo si prevede un’ulteriore riduzione di 5 milioni. Ai minori trasferimenti si aggiunge la crescente tassazione e l’introduzione dell’Imu che, essendo un’imposta centralista, non permette di incrementare i servizi a favore dei cittadini. Riuscire ad amministrare in un contesto come quello attuale risulta sempre più difficile, per questo il risultato raggiunto dall’Amministrazione comunale in sede di equilibri di bilancio è per tutti particolarmente importante».
 
 
]]>
Thu, 27 Sep 2012 00:00:00 +0100 174
<![CDATA[Lega Nord: “Cimitero islamico, la convenzione va rivista”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=173  

Introdurre modifiche alla convenzione per la concessione dell'area che ospita il cimitero islamico di Colognola. La richiesta arriva dal gruppo Lega Nord a Palazzo Frizzoni, che a gran voce chiede che la convenzione, che nei prossimi giorni sarà al vaglio della Giunta, venga rivista, introducendo modifiche per la regolamentazione dell'utilizzo del cimitero. "La convenzione che regolamenta l'utilizzo dell'area di Colognola - spiega Alberto Ribolla, capogruppo Lega Nord, è stata elaborata dagli uffici comunali sulla base del diritto di superficie stipulato dalla precedente amministrazione. In essa sono contenuti dei punti che secondo il nostro gruppo devono essere necessariamente rivisti". La convenzione, infatti, prevede che nel cimitero possano essere tumulate non solo persone che risiedono nel Comune di Bergamo ma anche nei Comuni dell'hinterland che rientrano nell'area della Grande Bergamo. "Il regolamento dei cimiteri urbani per i cittadini italiani in vigore in città - sottolinea Ribolla - prevede invece che per essere tumulati nel cimitero di Bergamo si debba essere residenti o avere legami di parentela in città. Non si capisce quindi come mai per gli islamici questa regola non valga". Ma non solo: "Sempre nella convenzione - prosegue il capogruppo - è prevista la possibilità di sepoltura di cinque defunti di fede islamica provenienti da altri Paesi. Ciò significa che nel cimitero di Colognola potrebbe essere sepolta la salma di chiunque, senza nessuna possibilità da parte dell'Amministrazione comunale di intervenire per regolamentare la sepoltura. Inoltre, nella convenzione manca un capitolo riguardante le modalità di tumulazione per le salme di persone decedute per malattie infettive". Dalla Lega Nord arriva quindi un invito a rivedere la convenzione, introducendo norme che prevedano la sepoltura di salme di persone di fede islamica residenti esclusivamente in città e che regolamentino la tumulazione in caso di salme di persone decedute per malattie infettive e contagiose.
Un capitolo a parte è invece quello relativo alle polemiche sollevate in questi giorni dai musulmani bergamaschi relativamente all'apertura del cimitero di Colognola. "La seconda rata di 24 mila euro per la concessione dell'area - conclude Ribolla - deve essere versata al momento dell'inaugurazione del cimitero e non come contrariamente dichiarato dal vicepresidente del Centro islamico di via Cenisio e portavoce dei musulmani bergamaschi al quinto anno dalla stipula della convenzione. E' scritto nero su bianco: invitiamo quindi il portavoce ad evitare di fare la voce grossa e a rispettare le regole, considerando anche i disagi che stanno creando nell'area in prossimità del Centro islamico, dove i residenti lamentano in continuazione la scarsa educazione e il mancato rispetto delle buone norme di vicinato".
]]>
Thu, 13 Sep 2012 00:00:00 +0100 173
<![CDATA[Lega Nord: “Spending review, a pagare è sempre il Nord”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=172  “A pagare il conto più salato, ancora una volta, sono i soliti noti, ovvero gli enti virtuosi che hanno dato per 60 anni”. A denunciarlo sono gli esponenti orobici della Lega Nord, che puntano il dito contro la spending review messa a punto dal Governo Monti: una manovra che penalizza le regioni operose e che non fa altro che confermare il centralismo, oggi persino anacronistico, che caratterizza questo Governo. “L’attuale decreto sulla revisione della spesa – spiega il deputato Giacomo Stucchisi abbatte come una scure sulle Autonomie territoriali, sulle quali grava più del 72 per cento delle misure restrittive disposte dalla spending review: stiamo parlando di circa 7,2 miliardi in due anni. Solo nel 2012 parliamo di 700 milioni per le Regioni ordinarie e di 500 per le Regioni autonome, di 500 milioni per le Province e di altri 500 per i Comuni. La sola Lombardia, giusto per dare un’idea, da sola si ritroverà a subire tagli maggiori che tutti i Ministeri messi assieme”. La manovra, dunque, non elimina gli sprechi, ma colpisce in maniera lineare, senza criteri oggettivi: “Questo comporterà un ulteriore salasso – prosegue Stucchi – per le regioni del Nord, dove da anni si lavora per l’efficentamento della spesa: è chiaro che in un contesto di questo tipo risulta sempre più difficile trovare spazio per gli ulteriori tagli proposti dall’attuale Governo”.
 
Bergamo ne è un esempio: “Le precedenti manovre – rileva Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni – hanno già imposto tagli per 10 milioni e 300 mila euro. La nuova bozza proposta dal Governo dei Professori comporterebbe ulteriori tagli per circa 2 milioni di euro, rendendo praticamente impossibile l’erogazione di adeguati servizi ai cittadini e incidendo notevolmente sulla programmazione dell’attività amministrativa: ne è prova il fatto che il Governo ha intenzione di far slittare l’approvazione dei bilanci preventivi al 31 ottobre, praticamente a soli due mesi dalla fine dell’anno a causa della continua incertezza normativa. Questi tagli, tra l’altro sono effettuati tenendo conto dei consumi intermedi e non dei costi standard, avvantaggiando le amministrazioni con una maggiore spesa per il personale che sono quelle del Centro-Sud.Inoltre, il Governo, per parare il colpo, ha destinato 800 milioni di euro ai Comuni tramite le Regioni, ma ancora una volta il contributo pro-capite è decisamente più basso al Nord con 8, 40 euro per abitante in Lombardia e 5,88 euro in Veneto, contro 33, 95 euro in Sicilia e 49,13 euro in Sardegna.
Tra l’altro, di questi 800, 500 sono stati girati da un fondo dell’Agenzia delle Entrate ed erano destinati ai rimborsi fiscali alle imprese”. 
A pagare il prezzo più alto, quindi, sarà ancora la popolazione: “A subire gli effetti della spending review, che in realtà si configura come una Finanziaria mascherata – prosegue il capogruppo Ribolla -, sarebbero i cittadini e in particolare quelli del Nord, già reduci dal salasso dell’Imu”.
Sono state infatti le amministrazioni settentrionali a trainare i versamenti dell’imposta. Lo confermano i numeri recentemente pubblicati su Il Sole 24 Ore: “Dalla classifica stilata dal quotidiano di Confindustria emerge che a guidare la lista dei più virtuosi sono le province del Nord – rende noto Stucchi -. Come era prevedibile i meno colpiti sono stati i cittadini meridionali “salvati dall’abusivismo edilizio. Basti pensare che a Reggio Calabria, dove è stata scoperta l’esistenza di 6.237 case fantasma, l’Imu è costata in media 80 euro a testa, contro 349 euro in Val D’Aosta dove la case non accatastate sono 10. E anche nella sanità la spending review non salverà gli enti virtuosi: “Semmai – concludono Stucchi e Ribolla - condonerà quelli che ci marciano. Invece di ricorrere al federalismo dei costi standard, anche in questo caso sono stati applicati tagli lineari che non fanno altro che penalizzare i sistemi più efficienti, dove gli sprechi sono ridotti all’osso, se non addirittura inesistenti come nel caso della Lombardia”.
]]>
Thu, 02 Aug 2012 00:00:00 +0100 172
<![CDATA[Lega Nord: “Giro di vite sulla sicurezza in stazione”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=171 "Il problema relativo allo stato in cui versa la stazione di Bergamo, oggetto nei giorni scorsi di un incontro in Prefettura, è sì sociale, ma la Lega Nord è fermamente convinta che la questione vada affrontata con una presa di posizione decisa dal punto di vista dell'ordine pubblico".
Lo dichiara il capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, Alberto Ribolla che auspica un giro di vite sulla sicurezza nell'area. "Frequento quotidianamente la stazione e ho potuto constatare che da piazzale Marconi al parco degli Alpini - fa notare Ribolla - spaccio e prostituzione si consumano in pieno giorno, tra centinaia di studenti e lavoratori che come me devono per forza di cosa recarsi in stazione: una zona ormai da anni terra di nessuno, che richiede urgentemente, da parte di tutte le istituzioni, l'adozione di nuove misure di sicurezza indispensabili per arginare il degrado di quell'area".

]]>
Tue, 03 Jul 2012 00:00:00 +0100 171
<![CDATA[BILANCIO, RIBOLLA: "NONOSTANTE LE DIFFICOLTÀ, BUONO L'OPERATO DELL'AMMINISTRAZIONE"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=170 Sat, 23 Jun 2012 00:00:00 +0100 170 <![CDATA[Longuelo, approvato all’unanimità l’odg della Lega per ridurre i disagi viabilistici]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=169 La Lega Nord, a seguito delle perplessità avanzate dai residenti di Longuelo in relazione alla viabilità connessa al progetto di realizzazione della nuova sede della scuola Montessori, ha presentato un ordine del giorno approvato all'unanimità dal Consiglio comunale, dimostrando ancora una volta l’attenzione verso il territorio. A non convincere Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord che ieri sera ha presentato il documento nel corso della seduta del Consiglio a Palazzo Frizzoni, è la viabilità.

"L'area dove si prevede che venga realizzata la nuova sede della scuola, è interessata anche dalla ormai prossima entrata in operatività del nuovo Ospedale di Bergamo. Già in viale Vittorio Emanuele ci sono difficoltà, non vorremmo che anche la nuova sede creasse problemi".

Da qui la richiesta, attraverso il documento, di "svolgere, prima di licenziare la progettazione esecutiva delle infrastrutture per la mobilità e la sosta connesse al P.A., la verifica di effettiva adeguatezza delle stesse in relazione alle utenze veicolari attualmente presenti ma con un occhio di riguardo anche ai nuovi flussi di traffico attratti dalla ormai prossima apertura del nuovo Ospedale di Bergamo".


"Attraverso l'ordine del giorno - spiega il capogruppo Ribolla - invitiamo la Giunta a far sì che il traffico nella zona sud di Longuelo possa essere organizzato in maniera ottimale anche in ragione della prefigurata creazione di una diretta connessione viabilistica con l’area ospedaliera".

Ma non solo: per far sì che non si creino problemi connessi alla viabilità, Ribolla chiede alla Giunta che possa essere valutata con attenzione l’eventuale apertura della via Ninì da Fano, considerando anche l’incrocio con la ciclabile di previsione lungo la via Brembilla. "E' inoltre necessario - prosegue Ribolla - che si svolga un coordinamento tecnico continuativo della progettazione esecutiva e della realizzazione sia della scuola e delle relative opere complementari che delle infrastrutture della mobilità direttamente e indirettamente connesse. La realizzazione della nuova sede scolastica è un progetto importante, ma deve essere elaborato tenendo in considerazione quelle che sono le esigenze di chi vive in quella zona, riducendo al minimo i disagi connessi alla viabilità. Sono quindi soddisfatto del fatto che la Giunta abbia accolto le mie osservazioni per voce dell’assessore Pezzotta".

]]>
Tue, 12 Jun 2012 00:00:00 +0100 169
<![CDATA[Equitalia, approvato all'unanimità l'ordine del giorno della Lega Nord]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=168

"Sono soddisfatto che l'Ordine del giorno relativo ad Equitalia presentato dalla Lega Nord sia stato approvato all'unanimità. Il Comune ha infatti accolto l'invito del gruppo del Carroccio ad esaminare la possibilità di avvalersi di un'altra società per la riscossione dei tributi e dei ruoli". Ad affermarlo è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord e primo firmatario dell'odg presentato lunedì sera in Consiglio comunale a Bergamo, attraverso il quale è stato richiesto all'Amministrazione comunale di attivarsi immediatamente per riesaminare le modalità di riscossione dei tributi e dei ruoli o attraverso un bando di gara o avvalendosi della società che Anci ha intenzione di creare al fine di garantire minori costi e disagi per i contribuenti in difficoltà.

In sostanza l’Amministrazione comunale, su invito della Lega Nord e con il consenso delle altre forze politiche presenti in Consiglio comunale, si dichiara pronta a dire addio ad Equitalia, i cui metodi di riscossione sono stati ampiamente contestati dal gruppo del Carroccio.

I metodi a cui ricorre Equitalia per colpire i contribuenti morosi - in particolare lo strumento delle procedure esecutive quali ipoteche immobiliari, pignoramenti di stipendi e conti bancari, fermi amministrative (le cosiddette “ganasce fiscali”) sui beni mobili registrati, avrebbe causato, secondo quanto affermato da Ribolla, gravi ripercussioni sull’economia: “Anche per il Comune di Bergamo – ha rilevato Ribolla - si è verificato nell’ultimo anno, da un lato, un aumento della morosità nel pagamento di alcuni servizi e, dall’altro, un aumento delle richieste di assistenza sociale. Con queste procedure, infatti, non si distingue chi volutamente evade le imposte da chi invece, a causa della difficile situazione economica, è in situazione di oggettiva difficoltà. Inoltre, l’applicazione dei suddetti strumenti di riscossione dei tributi sta assumendo proporzioni notevoli ed il fenomeno è esploso nel 2011, con numerose e plateali proteste”.

Sia chiaro, però, –sottolinea Ribolla – che le tasse sono da pagare, che l’evasione fiscale deve essere combattuta e che gli episodi di violenza nei confronti di Equitalia devono essere condannati”.

Il problema principale secondo Ribolla non atterrebbe all’effettiva posizione debitoria, ma a come viene esercitata l’attività di riscossione, sempre più gravosa e penalizzante per i soggetti debitori. “Si tratta di un fenomeno che ha interessato, anche nel 2011, milioni di cittadini che, in una situazione drammatica per la nostra economia - ha spiegato Ribolla nel corso del Consiglio comunale - vengono ulteriormente gravati dalle suddette procedure vessatorie, praticate con elevati interessi moratori, aggi (fino al 9%), compensi, sanzioni, diritti di segreteria".Da qui la scelta di invitare il Comune a pensare a modalità alternative per la riscossione dei tributi, strada già intrapresa da altre città come Brescia e Bologna: “Ora il nostro compito – conclude Ribolla - è far sì che l’Amministrazione comunale avvii una pronta valutazione delle alternative possibili per arrivare a scindere al più presto il contratto con Equitalia”.

 

]]>
Tue, 22 May 2012 00:00:00 +0100 168
<![CDATA[Ribolla, Lega Nord: “Il Comune rescinda il contratto con Equitalia”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=167 Fri, 11 May 2012 00:00:00 +0100 167 <![CDATA[Scuola di magistratura, la Lega Nord annuncia battaglia]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=166  "Una scelta vergognosa ed inaudita". Così Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, commenta la decisione del Governo di non realizzare la scuola di magistratura a Bergamo, annunciando la presentazione di un nuovo documento, che sarà posto all’attenzione di tutte le forze politiche, per manifestare il disappunto da parte del Consiglio comunale al ministro della Giustizia Paola Severino. "La decisione presa dal Governo di non realizzare la scuola di magistratura, fortemente voluta da tutte le istituzioni di ogni colore politico, è un schiaffo a Bergamo e ai bergamaschi - commenta Ribolla -. Il Comune e la Provincia di Bergamo hanno già versato al collegio Sant’Alessandro 485.000 euro, dal 2008 al 2010, per pagare l’affitto dei locali individuati come sede provvisoria della struttura, che si era già deciso di intitolare a Guido Galli, il magistrato assassinato dai terroristi di Prima Linea. Si tratta di soldi pubblici spesi per un edificio che ora, come si è appreso dai giornali, rimarrà vuoto. É una cosa scandalosa, che conferma la totale mancanza di rispetto di questo Governo verso i cittadini e le autonomie locali: non dimentichiamo, infatti, che i Comuni si stanno impegnando ad approvare bilanci sempre più risicati per via dei costanti tagli ai trasferimenti da Roma, che intanto spreca centinaia di migliaia di euro per un'opera che da quanto apprendiamo pare non sarà realizzata". La decisione del Governo è un affronto al Comune e alla Provincia di Bergamo, ma anche e soprattutto un grave danno per le casse pubbliche locali che hanno pagato per due anni, con soldi pubblici, affitti per la sede della scuola. Fino a poche settimane fa, inoltre, il Comune di Bergamo ha avuto incontri con i rappresentanti del Ministero e nulla si sapeva riguardo alla decisione di non realizzare la scuola - fa sapere Luisa Pecce, segretario cittadino della Lega Nord e consigliere comunale a Palazzo Frizzoni -. Nelle scorse settimane la Lega Nord ha presentato un ordine del giorno condiviso da tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale, di cui è primo firmatario il nostro capogruppo, al fine di valutare la presentazione di un ricorso alla Corte dei Conti per il danno procurato agli enti che hanno contribuito al pagamento degli affitti. La risposta dal Governo non è mai arrivata, ma considerato quanto appreso dai giornali la nostra azione non si fermerà qui".

A tal proposito Alberto Ribolla annuncia l'intenzione di presentare in Consiglio comunale un documento, che sarà sottoposto all’attenzione di tutte le forze politiche, "per manifestare la contrarietà del Comune di Bergamo alla scellerata decisione presa dal ministero della Giustizia".

 

]]>
Thu, 10 May 2012 00:00:00 +0100 166
<![CDATA[A BERGAMO SERATA DELL'ORGOGLIO LEGHISTA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=165 Tue, 10 Apr 2012 00:00:00 +0100 165 <![CDATA[Dall’Udc solo demagogia]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=164  

"Una domanda sorge spontanea: ma l'Udc ci è o ci fa?" A chiederselo è il gruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, a seguito delle accuse lanciate ieri dalla segreteria cittadina dell’Udc. Accuse che il gruppo del Carroccio respinge al mittente, domandandosi però se i componenti della segreteria Udc abbiano consapevolezza del territorio sul quale operano o, piuttosto, stiano semplicemente facendo demagogia. "Ce lo chiediamo perché leggendo quanto dichiarato - commenta il segretario cittadino della Lega Nord Luisa Pecce - abbiamo avuto l'impressione che l'Udc non abbia la minima consapevolezza di quanto è stato fatto sul territorio cittadino in questi anni. Partiamo dalla ghettizzazione di via Quarenghi. Vorremmo ricordare al segretario Villa che i primi a denunciare, già da anni, la ghettizzazione di quella via sono stati gli amministratori attuali di Lega e Pdl, i quali alla denuncia hanno fatto seguire una serie di azioni concrete: dalla riqualificazione attraverso nuovi interventi della zona, all'intensificazione dei controlli da parte della polizia locale". Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni - vorrei ricordare quanto fatto dall'assessore Cristian Invernizzi e dal sindaco Franco Tentorio per l'area degli ex Molini Moretti, dove la sicurezza è stata intensificata grazie ad una convenzione che consente di avere il controllo 24 ore su 24 di una guardia giurata e ad una serie di interventi di sgombero, negli ultimi anni decisamente aumentati, in quella e in altre aree della città. Anche per quanto riguarda la Malpensata, non è passato molto tempo dalla chiusura della moschea, intervento per il quale abbiamo ricevuto i ringraziamenti degli abitanti di via Maglio del Lotto. Infine la zona della stazione: è di ieri l'articolo di un quotidiano che parla di quanto sia migliorata la sicurezza nella zona". E il presidio in Porta Nuova, a poche centinaia di metri, sarà un ulteriore strumento di controllo.

Tra gli altri interventi messi in atto per accrescere il livello di sicurezza Ribolla ricorda anche il potenziamento del sistema di video-sorveglianza, la riorganizzazione del corpo di Polizia locale e, non ultime, tutte le iniziative e gli interventi messi in campo anche dagli altri assessorati: "Dagli interventi nell'ambito del verde, come ad esempio la riqualificazione della zona del Morla spesso teatro di bivacchi, a quelle nel sociale, senza dimenticare il recupero delle aree industriali dismesse."

E’ strano – conclude Ribolla – che Villa, giovane come me, non si sia accorto di quelle iniziative come le notti bianche e i dehors estivi che da due anni a questa parte stanno animando la città, rendendola viva e quindi più sicura".

"Chi è a questo punto che fa demagogia? - si chiede il gruppo del Carroccio - Chi da anni si impegna, seppure tra tante difficoltà, per mettere in atto quanto promesso in campagna elettorale, o chi pare non avere una minima conoscenza del territorio che vorrebbe amministrare? Vorremo ricordare a Villa che la sicurezza non si garantisce con carezze o parole al vento, ma con rigore, fermezza, serietà ed intelligenza. Noi continuiamo su questa strada".

]]>
Fri, 16 Mar 2012 00:00:00 +0100 164
<![CDATA[Lega Nord: “Il Governo non interrompa la strada verso il federalismo”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=163 «Proseguire celermente nel processo di attuazione del federalismo fiscale, anche al fine di rendere applicabili i principi di autonomia e sussidiarietà che la Costituzione riconosce a favore degli enti locali». A richiederlo è la Lega Nord, che ha presentato una mozione urgente per sollecitare la ripresa del processo di attuazione del federalismo fiscale. La mozione, di cui è primo firmatario il capogruppo Alberto Ribolla, è stata condivisa da tutti i gruppi consiliari. «Il processo di attuazione del federalismo – fa notare il capogruppo del Carroccio – si è bruscamente interrotto con l’insediamento del governo Monti. Dopo l’approvazione, avvenuta a fine ottobre, da parte del Consiglio dei Ministri dello schema di decreto correttivo del federalismo che anticipava, fra l'altro, l'attuazione dei costi standard, nulla è più stato deliberato o attuato in tema di federalismo fiscale». Ma i decreti legislativi relativi al federalismo fiscale voluti in particolare dall’ ex ministro Roberto Calderoli, per acquisire efficacia necessitano di ulteriori provvedimenti legislativi attuativi: «L’attuazione di questi provvedimenti – ricorda Ribolla – è stata sollecitata sia dal presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani, sia dal suo omologo per i Comuni Graziano Delrio e per le Province Giuseppe Castiglione. Lo stesso hanno fatto gli enti locali, anche alla luce delle norme sulla tesoreria unica che li priverà di ulteriori risorse». La preoccupazione che il percorso del federalismo fiscale si sia interrotto deriva anche dalle azioni intraprese da questo Governo: «La scomparsa del Ministero per il Federalismo – rileva Ribolla -, la modifica della disciplina dell’Imu (soprattutto nella parte che prevede la destinazione del 50 per cento delle risorse allo Stato centrale) e la reintroduzione della Tesoreria unica sono stati i primi campanelli d'allarme sulle intenzioni centraliste di questo Governo; il respingimento delle richieste di modifica da parte di Anci del Patto di stabilità e della nuova normativa sulla tesoreria unica hanno suggellato tale ipotesi»Con la mozione si intende dunque sollecitare la ripresa del cammino verso il federalismo «trasmettendo la richiesta – conclude Ribolla – ai parlamentari bergamaschi, al Presidente della Provincia, al Presidente della Regione,al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Presidente della Repubblica. Il federalismo e i costi standard, infatti, permetterebbero anche al nostro Comune di avere a disposizione maggiori risorse, oggi più che mai indispensabili alla luce dei sempre minori trasferimenti dallo Stato (10 milioni e 300 mila euro in meno) e dei vincoli sempre più rigidi imposti dal Patto di stabilità, che hanno come diretta conseguenza il blocco degli investimenti e una gestione sempre più difficoltosa del bilancio comunale».

]]>
Tue, 13 Mar 2012 00:00:00 +0100 163
<![CDATA[Sant’Agata, Lega Nord soddisfatta dell’accordo. Ora avanti con Montelungo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=161 «Siamo molto soddisfatti dell'accordo raggiunto ieri tra il Comune, il ministero per i Beni culturali, il Demanio e la Sovrintendenza, relativo al complesso di Sant'Agata. Un accordo che è stato possibile raggiungere grazie all'applicazione del federalismo demaniale, voluto dalla Lega Nord e in particolare dall'ex ministro Roberto Calderoli».
 
Lo dichiara il capogruppo del Carroccio a Palazzo Frizzoni, Alberto Ribolla, che aggiunge: «La Giunta, e in particolare l'assessore all'Urbanistica Andrea Pezzotta, hanno lavorato molto per raggiungere questo importante obiettivo: a lui va il ringraziamento da parte della Lega Nord per il risultato raggiunto. Ora finalmente potremo provvedere a rilanciare il complesso di Sant'Agata, tessera fondamentale nel mosaico per la valorizzazione dell'adiacente complesso del Carmine e operazione da tempo attesa da tutta la città».
 
Ma da sciogliere rimane un altro nodo: quello relativo alla caserma di Montelungo che dopo l'esclusione dei beni oggetto del federalismo demaniale, rimane ancora immobile: «Il Comune sta lavorando a una procedura che punta sulla sua valenza culturale - spiega Ribolla -. L'auspicio è che il Demanio possa concederla gratuitamente al Comune per procedere alla sua valorizzazione, così come avvenuto per Sant'Agata».
]]>
Wed, 22 Feb 2012 00:00:00 +0100 161
<![CDATA[Tesorerie comunali, la nuova norma distrugge i Comuni]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=160 Contro la norma introdotta dal Governo Monti, pronta una mozione urgente in Consiglio comunale
 
 
Cancellare l'obbligo di trasferimento delle disponibilità liquide del Comune alla tesoreria statale. E' quanto richiede Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, attraverso una mozione urgente che sarà presentata nel corso del prossimo Consiglio comunale.
«Il regime di tesoreria mista - spiega il capogruppo del Carroccio che ha predisposto l'odg - riconosce a tutti gli enti locali una adeguata autonomia nel gestire le proprie risorse finanziarie, autonomia dalla quale, se gestita in modo oculato, responsabile e professionale, può derivare anche un incremento delle entrate. L'articolo 35 del decreto sulle liberalizzazioni, tuttavia, ha cancellato la precedente legislazione sulle tesorerie comunali, oltre che provinciali e regionali, le quali di fatto entro un paio di mesi cesseranno di esistere: questo significa che le risorse dei territori andranno trasferite, entro aprile, alla tesoreria statale. Una vera e propria rapina per gli enti locali, un ulteriore passo indietro che segna il ritorno al centralismo più becero».
 
Elasticità di cassa drasticamente ridotte e soprattutto vantaggi finanziari più bassi e non contrattabili sono tra gli effetti più evidenti di questo provvedimento, al quale la Lega Nord si oppone con forza: «Con il ritorno al vecchio sistema di tesoreria unica,infatti, gli enti locali non avranno più disponibilità diretta delle proprie risorse depositate presso il sistema bancario - prosegue Ribolla - e il tesoriere di ciascun ente potrà e dovrà soltanto curare pagamenti e riscossioni, senza però potere gestire la liquidità dell’Ente, secondo le disposizioni e le decisioni di quest’ultimo: ciò è una grave limitazione dell’autonomia dei Comuni, così privati di un importante strumento di gestione finanziaria che è risultata ampiamente vantaggiosa per le casse pubbliche negli ultimi anni. Inoltre, per i municipi che avessero investito le loro risorse, la legge stabilisce che «Gli eventuali investimenti finanziari sono smobilizzati». E' chiaro che siamo di fronte all'ennesima dimostrazione che questo Governo sta cercando di distruggere definitivamente gli enti locali».
 
Ribolla non usa mezzi termini: «Ho presentato questo odg in quanto ritengo che la norma in questione sia dubbia sotto il profilo della costituzionalità, in quanto lesiva del principio di autonomia finanziaria riconosciuto agli enti Locali dalla Costituzione e del principio di sussidiarietà. Mi auguro che tutto il Consiglio comunale appoggi questo odg, affinché il documento possa essere inviato ai parlamentari bergamaschi e al Governo per richiedere l’eliminazione dell’obbligo di versamento alla Tesoreria Unica Statale delle disponibilità attualmente in capo agli enti locali, evitando in questo modo il furto delle tesorerie».
 
           
 
 
]]>
Wed, 15 Feb 2012 00:00:00 +0100 160
<![CDATA[Belotti e Ribolla, Lega Nord: “Violenze e cori pro foibe, episodi vergognosi che vanno condannati”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=159 "La Lega Nord condanna duramente gli episodi di violenza che si sono verificati nella serata di venerdì, così pure come le vergognose frasi urlate a favore delle foibe da un folto gruppo di facinorosi militanti dei centri sociali".
A dichiararlo sono il consigliere regionale Daniele Belotti e il capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni Alberto Ribolla, in riferimento agli scontri provocati dai giovani dei centri sociali, intervenuti per impedire la manifestazione di Casa Pound.
"Ci sono voluti oltre cinquant'anni per far parlare delle foibe per decenni tenute vergognosamente nel dimenticatoio - dichiara il consigliere regionale Daniele Belotti -. A giudicare dai cori scanditi venerdì sera che inneggiavano ad altre mille foibe, dal punto di vista culturale il lavoro  da fare è ancora tanto. Spero vivamente che tutte le associazioni e le forze politiche che si sono opposte al raduno di Casa Pound, dalla quale la Lega è politicamente lontana anni luce, prendano le distanze sia dalla violenza, sia dai cori di elogio per le foibe. Questo con l'antifascismo non ha nulla a che fare".

Duro il commento anche del capogruppo consiliare Alberto Ribolla: "Quanto accaduto venerdì deve essere condannato senza remore da tutti, comprese le associazioni che si erano opposte al raduno di Casa Pound. Associazioni che non perdono mai occasione per firmare appelli e scendere in piazza per manifestare, a detta loro, contro il fascismo, ma che in casi come questo rimangono in silenzio. Vorremo rimarcare che quelli che si sono verificati venerdì sono episodi di gravità inaudita, che nulla hanno a che vedere con l'antifascismo. Gli scontri e i cori scanditi dai giovani dei centri sociali sono piuttosto un vergognoso insulto ai martiri delle foibe e ai 350 mila istriani, fiumani e dalmati che sono dovuti scappare dalle loro terre a causa della furia comunista di Tito e di cui proprio venerdì veniva celebrata la memoria. La Lega Nord - che ha sempre manifestato in maniera pacifica, al contrario dei centri sociali che trasformano la piazza in un campo di battaglia - oltre a condannare questi atti di profonda inciviltà, esprime la piena solidarietà alle forze dell'ordine coinvolte nei violenti scontri e vigliaccamente attaccate mentre svolgevano il loro lavoro".
]]>
Sat, 11 Feb 2012 00:00:00 +0100 159
<![CDATA[Ribolla, Lega: “Imu, da imposta federalista a imposta centralista”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=158
 
 
Lo Stato depreda il cinquanta per cento del gettito. La Lega Nord chiede l’intervento dei parlamentari orobici
 
 
 Fare in modo che la nuova Imu torni ad essere un tributo integralmente finalizzato a finanziare in maniera diretta le amministrazioni comunali, in modo da favorire la loro autonomia finanziaria o che sia quantomeno innalzata la quota di gettito di spettanza comunale. A chiederlo, attraverso un Ordine del giorno approvato all'unanimità dal Consiglio comunale a Palazzo Frizzoni, è la maggioranza che punta il dito contro la reintroduzione da parte del Governo Monti dell'Imu sulla prima casa e il trasferimento allo Stato del 50 per cento sulle seconde case e sugli altri fabbricati. "Una misura che porterà ad un ulteriore perdita di risorse per tutti i Comuni, Bergamo compreso - dichiara il capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla -. In pratica, i cittadini pagheranno l'Imu al Comune (che per via delle modifiche statali sarà molto più alta della vecchia Ici), ma senza ricevere in cambio maggiori servizi, visto che qualora vi fosse un maggior gettito questo andrebbe nelle casse dello Stato. Inoltre, con il taglio dei trasferimenti, ai Comuni verrà sempre meno riconosciuto il ruolo di motori di sviluppo locale. Le amministrazioni locali, quindi, sono chiamate a mettere la faccia per un'operazione che agli Comuni non porterà alcun vantaggio: come si suol dire, oltre al danno la beffa".
 
Attraverso l'ordine del giorno presentato dalla maggioranza viene dunque chiesto che i parlamentari orobici facciano il possibile per fare in modo che l'Imu possa almeno contribuire a rimpinguare le sofferenti casse comunali, per ridurre i tagli ai servizi offerti alla cittadinanza: "Attualmente i Comuni si trovano con le mani legate - prosegue Ribolla -. Gli enti locali che abbasseranno l'aliquota sugli immobili diversi dalla prima abitazione, infatti, potrebbero arrivare a dare allo Stato qualcosa come l'ottanta per cento dell'Imu del proprio territorio. Tutte le agevolazioni e le detrazioni previste dalla precedente normativa sono eliminate e se il Comune volesse applicarle (come ad esempio la riduzione del 50 per cento sui beni locati) queste sarebbero a suo carico: in poche parole, sarebbe il Comune a pagare il conto allo Stato. La nuova Imu, dunque, stravolge completamente l'imposta così come pensata dal decreto federalista, caratterizzata da una forte manovrabilità da parte dei sindaci, costretti ora a raccogliere il denaro che servirà a Roma per rimpinguare le casse dell'erario. Risulta palese che siamo di fronte ad una manovra a tutti gli effetti centralista e contro gli enti territoriali, a cui la Lega dice no".
 
A pagare il prezzo più alto, inoltre, saranno ancora una volta i Comuni come Bergamo e più in generale le amministrazioni del Nord Italia, che proprio in questo momento stanno elaborando con grande difficoltà i bilanci preventivi: "Questo - spiega Ribolla - perché il nuovo taglio, a differenza del passato, sarà chiesto in proporzione alla distribuzione territoriale dell'Imu e non come accaduto fino ad ora in proporzione al fondo sperimentale assegnato, con una conseguente penalizzazione per i Comuni con un'alta autonomia finanziaria e un'elevata capacità fiscale come il nostro. L'imposizione Imu graverà ancora sui contribuenti del nord visto che in Italia ci sono ancora due milioni di immobili non accatastati. Il catasto al Nord l’abbiamo, al sud invece…."
]]>
Thu, 09 Feb 2012 00:00:00 +0100 158
<![CDATA[Ribolla: “Liberalizzazioni, bene la mozione della Lega Nord in Regione”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=157 "La Regione Lombardia, con l'approvazione della mozione presentata dalla Lega Nord contro le norme emanate dal Governo sulle liberalizzazioni degli orari dei negozi, apre la strada alla lotta contro la deregulation, necessaria per tutelare il piccolo commercio". Ad affermarlo è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in città, che sottolinea l'importanza che potrebbe avere, anche per Bergamo, il ricorso alla Corte Costituzionale da parte della Regione Lombardia contro il decreto del Governo sulle liberalizzazioni, che autorizza orari e aperture per i negozi commerciali.
 
"A Bergamo - dichiara il capogruppo del Carroccio - la Giunta, fin dal suo insediamento, ha messo in atto una serie di misure per tutelare i negozi di vicinato, il cui ruolo è di fondamentale importanza in quanto svolgono un duplice servizio: da un lato offrono una preziosa funzione di presidio del territorio, garantito dal via vai dei clienti e da un numero maggiore di controlli, dall'altro svolgono un'importante funzione sociale per la comunità, soprattutto per soggetti più deboli come gli anziani".
 
In virtù di queste ragioni la Giunta di Palazzo Frizzoni ha attivato una serie di misure utili sia a salvaguardare i negozi di vicinato, sia a regolamentare il commercio nei centri storici, ma le liberalizzazioni rischiano non solo di vanificare gli sforzi di salvaguardia attuati da Regioni e amministrazioni comunali, ma di mettere in seria difficoltà il piccolo commercio: "Con la liberalizzazione degli orari – dichiara Ribolla – non si persegue l’obiettivo richiesto dalla Banca Centrale Europea di promuovere parità di condizioni. Al contrario si avvantaggerà esclusivamente la grande distribuzione organizzata composta soprattutto dalle grandi catene francesi e tedesche. Inoltre, le liberalizzazioni non andranno a creare maggiore consumi e maggiore economia". Ecco perchè è importante che la Regione presenti ricorso alla Corte costituzionale. "Nel frattempo a Bergamo - prosegue il capogruppo della Lega Nord - nell'ottica di riqualificazione degli spazi urbani attraverso la diffusione del commercio e in particolare dei negozi di vicinato, è
stato aperto un bando da 150 mila euro per chi vuole aprire un'attività in zone da rivitalizzare: un'ottima ricetta elaborata dalla Giunta e in particolare dall’assessore al Commercio Enrica Foppa Pedretti -  contro il rischio di desertificazione che interessa anche la nostra città. Inoltre, sempre nell’ottica di salvaguardare la tipicità dei borghi storici e delle sue attività produttive, abbiamo recepito la legge regionale 12 del 2005 per il governo del territorio, che definisce i criteri per la destinazione d'uso degli immobili e che da febbraio introduce la salvaguardia dell'ambiente originale, stiamo apportando le modifiche al Regolamento edilizio per definire le linee guida per la salvaguardia architettonica dei borghi storici dal punto di vista estetico, del decoro e storico e decideremo, sulla base delle modifiche apportate ai vari piani e regolamenti, quali attività commerciali potranno aprire in Città Alta. E’ chiaro che tutto questo lavoro rischia di essere vanificato dalle norme sulle liberalizzazioni decise da Monti. Ecco perché auspichiamo che la Regione si attivi per evitare che tali norme possano essere applicate”.
]]>
Wed, 25 Jan 2012 00:00:00 +0100 157
<![CDATA[Ribolla: “Università, ad essere fuorilegge è lo Stato” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=156 Approvata all’unanimità dal Consiglio comunale la mozione della Lega Nord per chiedere al governo di garantire un congruo finanziamento all’ateneo bergamasco
 
 
"Autorità e istituzioni devono andare oltre il colore politico per sostenere la battaglia per combattere il sottofinanziamento dell'Università di Bergamo. Sono soddisfatto che a Bergamo tutte le forze politiche presenti in Consiglio abbiano deciso di appoggiare la mia mozione". A dichiararlo è il capogruppo del Carroccio a Palazzo Frizzoni, Alberto Ribolla, all'indomani dell'approvazione unanime, da parte del Consiglio comunale, della mozione di cui è presentatore, attraverso la quale viene chiesto che si intervenga affinchè i parametri attuali di ripartizione del fondo di finanziamento ordinario vengano aggiornati. Una richiesta discussa nei giorni scorsi in IV Commissione Consiliare alla presenza del Rettore Paleari e già portata all’attenzione del Ministro Profumo attraverso un’interrogazione presentata dai parlamentari della Lega Nord Giacomo Stucchi e Paolo Grimoldi.
 
"Lo Stato è debitore nei confronti dell’ateneo bergamasco di 15 milioni di euro all'anno su un bilancio di 35 milioni di euro - rileva Ribolla, che è anche coordinatore nazionale del Movimento Universitario Padano -. Ad essere "fuorilegge", dunque, non sono gli atenei, ma lo Stato che, se fornisse un finanziamento adeguato alla nostra università, consentirebbe di erogare molti più servizi agli studenti e al territorio bergamasco, come testimoniato dal Rettore Paleari, che ringrazio per la presenza in Commissione e la sempre fattiva collaborazione".
 
Nonostante l'impegno della Lega Nord per fare in modo che il problema del sottofinanziamento degli atenei potesse essere risolto, poco sembra essere cambiato ad oggi: "Il senatore Mario Pittoni - ricorda Ribolla - nell'ambito della Riforma Gelmini, attraverso l'articolo 11, aveva fatto in modo che gli atenei virtuosi che ricevono meno del dovuto potessero recuperare quasi un terzo del loro sotto-finanziamento. Peccato che questo provvedimento non sia stato ancora applicato e, stando a quanto dichiarato dal ministro Profumo, non lo sarà neppure nel 2012. Con l'odg chiediamo l’immediata applicazione dell'articolo 11, che dovrebbe innescare una vera e propria rivoluzione se si pensa che anche nel 2009 soltanto lo 0,3% delle assegnazioni è stato riservato agli
atenei virtuosi ma sotto-finanziati. Chiediamo, inoltre, l’introduzione del costo standard unitario di formazione per studente in corso, già inserito nella Riforma grazie agli sforzi della Lega.
 
Fin dall’ inizio della legislatura – prosegue Ribolla - il Carroccio si era impegnato per recuperare risorse sottratte in questi anni a università virtuose ma sotto-finanziate, come sono quasi tutte quelle padane. Io stesso mi ero interessato della questione già nel 2007 quando ero senatore accademico. Oggi, in qualità di coordinatore del Movimento universitario padano, credo che il problema debba essere affrontato con determinazione da tutte le Istituzioni bergamasche, per fare in modo che agli atenei virtuosi come quello bergamasco, possano ricevere i giusti finanziamenti”.
]]>
Tue, 24 Jan 2012 00:00:00 +0100 156
<![CDATA[Ribolla (Lega): abbassiamo l'IMU prima casa]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=155  
"Il Pd a Roma razzola male e a Bergamo predica ancora peggio". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, riferendosi alle affermazioni dell'esponente del Pd Elena Carnevali sulle aliquote introdotte dal Governo Monti. "Elena Carnevali chiede che non venga aumentata l'Imu sulla prima casa, per evitare che a pagare siano sempre i soliti. Richieste legittime, certo, ma da quale pulpito viene la predica - si chiede il capogruppo del Carroccio -? Tra coloro che hanno votato la manovra del Governo Monti, nella quale sono contenute la reintroduzione dell'Imu sulla prima casa e il trasferimento allo Stato del 50 per cento sulle seconde case e gli altri fabbricati, non ci sono anche gli esponenti del Pd? L'ex assessore, inoltre, ha la memoria corta visto che sembra non ricordare che l'amministrazione comunale di cui lei faceva parte nel 2005/2006 ha aumentato l'Ici dal 5,9 al 7 per mille e l'addizionale Irpef dallo 0,4 allo 0,7 per cento, per poi riportarla nell'ultimo anno dell'amministrazione di centrosinistra allo 0,6 per cento".
 
Pura demagogica, dunque, quella dell'ex assessore Carnevali, che attribuisce all'assessore al Bilancio Facoetti parole mai pronunciate: "L'assessore Facoetti, contrariamente a quanto dichiarato dall'esponente del Pd, non ha ma detto di voler aumentare le tasse comunali. Anzi, la Lega Nord propone all'amministrazione comunale di ridurre, nel limite del possibile, l'aliquota base sulla prima casa sotto il 4 per mille. Oltre a questo abbiamo proposto di attuare una revisione dei servizi per razionalizzare la spesa, mantenendo quelli di cui usufruiscono i cittadini bergamaschi e chiedendo una compartecipazione su quelli erogati ai residenti nei Comuni dell'hinterland, come trasporto, cultura, istruzione, di cui in alcuni casi il Comune di Bergamo si fa totalmente carico” - spiega Ribolla, il quale ricorda che è stata chiesta anche la chiusura dello Sportello stranieri di Borgo Palazzo, il cui costo annuale è di 370 mila euro.
 
Ma non solo: "L'ex assessore chiede di eliminare "sprechi, orpelli e iniziative auto promozionali che il comune di Bergamo non può più permettersi" - prosegue Ribolla, che si chiede di cosa Carnevali stia parlando. "Non è certo l'amministrazione attuale quella che paga con uno stipendio dirigenziale, pari a oltre 100 mila euro l'anno, il responsabile della comunicazione del Comune, come invece avveniva durante l'amministrazione guidata dall'ex sindaco Bruni e di cui Carnevali faceva parte".
 
Infine gli affitti: "Carnevali interviene anche sulle questione delle case affittate. A questo proposito vorremmo ricordare all'ex assessore che fu proprio il governo precedente e in particolare l'ex ministro Roberto Calderoli, a spendersi affinchè venisse introdotta la cedolare secca sugli affitti, una misura che ha ridotto la pressione fiscale sulle locazioni e che è stata ben accolta dagli operatori del settore immobiliare. Calderoli, inoltre, nel suo decreto sul federalismo municipale aveva dimezzato l’aliquota Imu per le locazioni: peccato che tale misura non sia stata riconfermata dal Governo Monti e da tutti coloro, Pd incluso, che hanno votato a favore di questa manovra".
 
 
]]>
Wed, 11 Jan 2012 00:00:00 +0100 155
<![CDATA[Ribolla: “La manovra? Un colpo durissimo per i Comuni”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=154 Tasse e sacrifici. In una sola parola una “batosta”, non solo per i cittadini, ma anche per gli enti locali. E a pagare il prezzo più caro saranno soprattutto i Comuni del Nord che, registrando un numero maggiore di abitazioni accatastate, subiranno maggiori tagli. A dichiararlo è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Comune a Bergamo, che interviene in merito alla manovra finanziaria del Governo Monti: “Una manovra che – afferma Ribolla – impone pesanti misure fiscali, senza prevedere nessuna misura di crescita. L’aumento della tassazione, del prezzo della benzina e dell’addizionale regionale Irpef, unitamente alla stretta sulle pensioni e ai tagli agli enti locali (per un miliardo e 450 milioni), alla sanità e al trasporto pubblico, avranno delle pesanti conseguenze sui cittadini, in particolari sui meno abbienti, e sugli enti locali”. 
 
Calcolando che i tagli ai Comuni si effettueranno basandosi sul gettito dell’Imu, a differenza del passato, è automatico che a pagare un prezzo salato saranno soprattutto quelli con più abitazioni accatastate, cioè quelli del Nord. Insomma, oltre al danno la beffa: “A questo si aggiunge il fatto che la nuova Ici non servirà a rimpinguare le casse comunali – spiega Ribolla - , in quanto il 50% dell’imposta sugli immobili andrà allo Stato. In pratica gli enti locali verranno depredati dell’Imu, tassa federalista per eccellenza”.
 
E le conseguenze saranno pesanti anche a livello locale: “Il Comune di Bergamo, oltre a dover rispettare un Patto di Stabilità sempre più rigido – annuncia Ribolla - , dovrà fare i conti con ulteriori tagli pari a 3,8 milioni di euro, che si aggiungono ai 6, 5 milioni di euro già decurtati, con una perdita pari a 10 milioni e 300 mila euro. E’ chiaro che a fronte di una situazione di questo tipo, dovrà essere effettuata una revisione di spesa che andrà a toccare l’erogazione di alcuni servizi, come ad esempio lo Sportello per gli immigrati, non più finanziabile”.
 
La Lega Nord, convinta che la manovra possa dare un vero e proprio colpo di grazia ai Comuni, avanza alcune proposte che vanno dal taglio alle spese allo Stato centrale e ai ministeri, necessario per rilanciare l’economia, ad interventi sul patto di stabilità degli enti locali per sbloccare gli investimenti. Ma non solo: “Deve essere effettuata una lotta all’evasione fiscale che sia più incisiva, volta ad eliminare il gap tra Nord, dove la percentuale di evasione è al 15%, e il Sud, dove si toccano punte dell’ dell’85% - sostiene Ribolla -. Per farlo è fondamentale procedere al censimento degli oltre 2 milioni di immobili del sud non accatastati e mettere in atto una dura lotta all’abusivismo, fenomeno che al Sud assume dimensioni senza eguali: basti pensare agli 11 mila posti auto abusivi registrati tra Napoli e provincia. Vale lo stesso per gli sprechi, che devono essere ridotti soprattutto nel Meridione, dove i dipendenti comunali sono 4 volte quelli del Nord (Alzano Lombardo (BG) 13.000 abitanti e 68 dipendenti, Mussumeli (CT) 245, Partanna (TP) 247 con gli stessi abitanti, per fare qualche esempio. Costo dell’assemblea legislativa lombarda: 7,77 euro a cittadino, media 18,22 euro pro capite, con picchi di 124 euro pro capite).
 
Di fronte ad una manovra che prevede solo tagli e elimina ogni riconoscimento al fondamentale ruolo sociale ed economico dei Comuni – conclude Ribolla -, ci chiediamo dove sia la Sinistra, che tanto ha criticato il ruolo del Governo precedente e che ora sembra essere totalmente assente”.
]]>
Fri, 16 Dec 2011 00:00:00 +0100 154
<![CDATA[Lega Nord, avanti con la lotta all’abusivismo ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=153 "Quanto accaduto nel pomeriggio di domenica è un fatto grave e incivile". Lo dichiara l'assessore alla Sicurezza e segretario provinciale della Lega Nord, Cristian Invernizzi, in riferimento all'aggressione subìta in via XX Settembre dal comandante della polizia locale del Comune di Bergamo Paolo Cianciotta.
"Il comandante è stato aggredito da un venditore abusivo senegalese mentre effettuava un controllo con arresto in corso a carico di una persona con precedenti specifici - spiega Invernizzi -. Nel momento in cui la polizia ha cercato di requisirgli la merce, svolgendo il proprio dovere, il venditore abusivo ha aggredito il comandante. Quanto accaduto non fa altro che confermare il grande lavoro che deve essere fatto sia dal punto di vista dell'educazione civica, ma anche dal punto di vista di rispetto delle regole".
 
A questo proposito è stato recentemente introdotto un regolamento di polizia locale che tra gli obiettivi primari prevede un duro contrasto all'abusivismo e alla contraffazione, fenomeni che "producono un grave danno alle nostre imprese e a tutti quei commercianti in regola - sottolinea l'assessore Invernizzi, che anticipa che i primi risultati ottenuti grazie ai provvedimenti introdotti nel nuovo regolamento saranno resi noti dopo le festività natalizie.
"Soprattutto nel periodo natalizio, nelle vie del centro sono stati intensificati i controlli per contrastare l'abusivismo. Al comandante Cianciotta e agli agenti della polizia locale va il mio ringraziamento per l'ottimo lavoro che stanno svolgendo"- conclude l'assessore Invernizzi.
 
"L'abusivismo e la contraffazione sono problemi che purtroppo interessano anche la nostra città e che vanno contrastati per tutelare i commercianti onesti e gli stessi cittadini - dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni -. La Lega esprime solidarietà al comandante della polizia locale e a tutti gli agenti che ogni giorno lavorano per far rispettare le regole, riconoscendo il grande lavoro che questa amministrazione comunale e, in particolare, l'assessore Cristian Invernizzi stanno portando avanti sul territorio comunale".
]]>
Mon, 12 Dec 2011 00:00:00 +0100 153
<![CDATA[Sottofinanziamento Università di Bergamo, intervento della Lega Nord in Comune e in Parlamento"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=152 Ribolla "Si adegui il fondo di finanziamento ordinario". Stucchi e Grimoldi: "Premiamo le università virtuose"
 
 
Adeguare il fondo di finanziamento ordinario (FFO) ai parametri attuali e compensare immediatamente il decennale sottofinanziamento dell’Università di Bergamo. A richiederlo, attraverso una mozione che sarà presentata in Consiglio comunale, è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni e coordinatore nazionale del Movimento Universitario Padano. Ribolla ha informato della situazione emersa della classifica degli atenei “fuorilegge” per il carico di tasse imposto agli studenti, pubblicata nei giorni scorsi dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”, anche gli onorevoli Giacomo Stucchi e Paolo Grimoldi, che nei prossimi giorni presenteranno un’interrogazione in Parlamento.
 
 
"Al top della classifica pubblicata da "Il Sole 24 Ore" c'è l'università di Bergamo - rileva Ribolla, che fa notare che la questione non riguarda solo l'ateneo orobico -, che richiede il 35,5% di contribuzione agli studenti rispetto al finanziamento dello Stato. La legge imporrebbe che le tasse non superino una somma pari al 20% del contributo ricevuto dall'ateneo sotto forma di finanziamento ordinario. L'ateneo di Bergamo, però, è anche al secondo posto anche di un’altra classifica, quella degli atenei che ricevono meno contributi dallo Stato per studente: 2.422 euro a studente contro una media di quattro mila euro a livello nazionale (Sassari 5.376 euro, Siena 7.131 euro). Il sottofinanziamento - spiega Ribolla - è dovuto al fatto che il Fondo di Finanziamento Ordinario viene calcolato su parametri fermi da almeno un decennio".
 
Lo Stato, pertanto - si legge nell'interrogazione a firma di Grimoldi e Stucchi -, è debitore nei confronti dell’ateneo bergamasco di 15 milioni di euro all'anno su un bilancio di 35 milioni di euro. Evidentemente il tetto imposto dalla legge non verrebbe sforato se il ministero colmasse il sottofinanziamento. Secondo Stucchi e Grimoldi, "le tasse universitarie pagate dagli studenti di Bergamo potrebbero essere ridotte se lo Stato finanziasse in modo adeguato la nostra università. Allo stesso modo, con le ulteriori risorse che sono dovute si potrebbe ampliare ulteriormente l’offerta formativa". 
 
Attraverso l'interrogazione e la mozione viene dunque chiesto che si intervenga affinchè i parametri attuali di ripartizione del fondo di finanziamento ordinario vengano aggiornati, "facendo in modo - conclude l'onorevole Stucchi - che vengano premiate le università virtuose e che gli atenei non abbiano come priorità quella di creare posti di lavoro, ma di fornire istruzione, mission primaria di ogni università".
 
"A questo, si aggiunge il fatto - conclude Ribolla - che la media delle tasse universitarie negli atenei del Nord è notevolmente superiore a quelle degli atenei del centro sud, mentre i finanziamenti statali agli atenei sono in media più elevati al centro-sud rispetto che al nord. Per questo ci auguriamo che il ministro Profumo intervenga anche alla luce del fatto che conosce bene la situazione, comune anche all'ateneo di Torino dove ha ricoperto la carica di rettore".  
]]>
Wed, 23 Nov 2011 00:00:00 +0100 152
<![CDATA[Ribolla: «Dalla Regione un aiuto importante per il Comune»]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=151 «Grazie al Patto di stabilità territoriale regionale, il Comune di Bergamo potrà sbloccare risorse per 994.274 euro, oggi non utilizzabili per via dell'applicazione delle norme nazionali sulla finanza pubblica. Si tratta di una cifra importante, che consente all'amministrazione comunale di realizzare opere o di effettuare i pagamenti alle imprese del territorio». Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, riferendosi alle risorse liberate grazie al Patto di stabilità territoriale promosso dalla Regione a favore degli enti locali più virtuosi.
 
«Il Patto di stabilità territoriale del Pirellone – spiega Ribolla - ha permesso di mettere a disposizione delle spese in conto capitale del Comune di Bergamo quasi un milione di euro, cifra che consente all'amministrazione comunale di proseguire nella realizzazione delle opere pubbliche che abbiamo in cantiere. Lo sblocco di questa cifra rappresenta per il nostro Comune una vera e propria boccata di ossigeno, perché ci permette di utilizzare risorse oggi non accessibili per via dei limiti imposti dal Patto di stabilità. Con l'assestamento di bilancio, inoltre - prosegue il capogruppo Ribolla - sono state recuperate risorse per i servizi pari a 1 milione 560 mila euro in più. Ad ogni modo, nell'ottica di una maggiore razionalizzazione dei servizi, sarà necessario attuare una spending review». 
 
Soddisfatto dei risultati raggiunti grazie al Patto di stabilità territoriale regionale, anche il Presidente della Commissione Bilancio e consigliere regionale della Lega Nord, Fabrizio Cecchetti: «Credo che si possa parlare di un ottimo risultato dovuto allo sforzo di Regione Lombardia - sottolinea Cecchetti -, che su questo fronte ha investito 70 milioni di euro al fine di alleggerire la pressione ai tanti comuni lombardi che, da sempre finanziariamente virtuosi, sono pesantemente vincolati dal Patto di stabilità nazionale. L'apposito fondo, approvato ad ottobre dalla I Commissione Bilancio regionale - prosegue il consigliere - è basato su un meccanismo di flessibilità e compensazione tra Enti Locali, che possono così liberare numerose risorse ora in giacenza. In questo particolare momento di forte crisi economica, l'applicazione del patto di stabilità territoriale rappresenta una importante boccata d'ossigeno per i Comuni e per il tessuto economico della Lombardia».  
]]>
Wed, 23 Nov 2011 00:00:00 +0100 151
<![CDATA[Ribolla, Lega Nord: «Per la città importante il nuovo regolamento di Polizia urbana»]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=149 Il nuovo regolamento di Polizia urbana rappresenta un fondamentale passaggio per la nostra città, in quanto andrà a sostituire un regolamento vecchio di oltre cinquant'anni e, di conseguenza, non più idoneo a rispondere ai bisogni della cittadinanza e a disciplinare comportamenti odierni che non sussistevano al tempo. Ne è più che mai convinto il gruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, che accoglie con soddisfazione l'approvazione del nuovo regolamento «che recepisce le positive novità introdotte dalla legislazione nazionale in materia di sicurezza urbana, caposaldo della nostra azione amministrativa, quale bene pubblico da tutelare per migliorare le condizioni di vivibilità e di convivenza civile» - sottolinea il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla, il quale fa notare che il provvedimento include anche alcune ordinanze che erano state emanate in forza del decreto sicurezza del Ministro Maroni, ordinanze che è bene inserire perché possano essere a carattere definitivo e non temporale.
 
«La Lega Nord - prosegue il capogruppo - ha da sempre messo al primo punto l’attenzione al territorio e la sicurezza dei cittadini  e questo aspetto è senz’altro imprescindibile dalla vivibilità e dalla fruibilità degli spazi pubblici. Da questo principio discerne la nostra azione amministrativa, con l’estensione della rete di videosorveglianza, il potenziamento della polizia locale sul territorio, la creazione del nucleo di pronto intervento Nisu, la presenza degli agenti sugli autobus, la riqualificazione delle zone degradate, il piano per via Quarenghi, l’attenzione al quartiere della Malpensata con la chiusura della moschea e degli altri spazi religiosi: tutte attività che hanno lo scopo di migliorare la sicurezza urbana e la vivibilità della nostra città».
 
 
I punti principali del regolamento
 
Diverse sono le questioni che vengono regolamentate tramite il nuovo regolamento: si va dal divieto di bivacco e accattonaggio molesto, «problematiche che – fa notare Ribolla - sono particolarmente sentite dai cittadini che quotidianamente chiedono di poter arginare questi fenomeni anche a tutela del decoro della città», all’obbligo per i proprietari di mettere in sicurezza gli edifici dismessi per evitare insediamenti ed occupazioni abusive. «Anche questo è un problema che abbiamo sul nostro territorio e dall’insediamento della nostra amministrazione abbiamo iniziato a contrastare con determinazione queste situazioni intollerabili, effettuando sgomberi con la polizia locale, nonostante le polemiche sterili relative alla divisa dell’assessore Invernizzi».
Lo stesso principio vale per l’articolo 12, la norma che vieta accampamenti ed insediamenti abusivi su suolo pubblico, che devono essere abbattuti per prevenire situazione di degrado e di criminalità. Il divieto di bivacchi non autorizzati nei parchi è sancito all’articolo 14. «Questa disposizione va nella direzione di eliminare i problemi recati ai residenti che si sono manifestati più volte nel passato – spiega Ribolla -. L’articolo 4 ha la finalità di contrastare situazioni di degrado che favoriscono lo spaccio di stupefacenti e l’assunzione in luoghi pubblici (vedi ad esempio zona stazione). Lo stesso vale per lo sfruttamento della prostituzione, riprendendo in parte l’ordinanza emanata nei mesi scorsi».
 
 
Il provvedimento antiburqa
 
Ribolla si sofferma soprattutto sul divieto antiburqa, il provvedimento più discusso sia all’interno che all’esterno di Palazzo Frizzoni. Il divieto, già previsto dalla legge del 1975, nasce a seguito di numerose segnalazioni da parte dei cittadini della presenza di persone che circolano con il volto coperto da burqa o niqab. «Proprio in Parlamento – ricorda Ribolla - è in discussione la legge antiburqa che vede d’accordo maggioranza e parte dell’opposizione per vietare quello che la relatrice, l’onorevole Souad Sbai definisce una “mortificazione inaccettabile per la donna”. Insomma, l’uso del burqa rappresenta una forma di violenza, un’offesa alle donne e rappresenta una forma di contrasto all’articolo 51 della Costituzione, che prevede la parità e pari dignità tra uomo e donna. Peraltro, burqa e niqab non costituiscono precetti religiosi ma sono solo l’espressione di un aspetto culturale che nasce solo in alcune aree territoriali.
Di conseguenza – prosegue Ribolla – con il provvedimento non si sta andando ad intaccare un sentimento religioso, ma si sta cercando di tutelare la sicurezza e l’ordine pubblico e di difendere la dignità della donna che deve potersi rapportare con gli altri in modo diretto per potersi integrare.
Chi non vuole questa norma – conclude Ribolla - oltre a negare un evidente problema di sicurezza e di ordine pubblico, fa il gioco di chi qui da noi viene, non per integrarsi, non per ambientarsi e rispettare le nostre leggi e le nostre tradizioni, ma al contrario per importare usanze e metodi che non hanno niente a che fare con la civiltà moderna, con il rispetto della donna e con la convivenza civile».
]]>
Tue, 08 Nov 2011 00:00:00 +0100 149
<![CDATA[Discorso sulla giornata della libertà]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=148 La caduta del muro di Berlino, Il 9 novembre del 1989,  ha segnato la fine di un’epoca e con essa la capitolazione di quel sistema internazionale bipolare che dal termine della Seconda Guerra Mondiale aveva caratterizzato l’assetto politico del pianeta. La Giornata della Libertà serve proprio a commemorare quel momento cruciale della storia che ha visto cambiare la vita di tutti noi e ci ha portati, di fatto, in un mondo nuovo.
 
Un mondo nuovo però non significa automaticamente una realtà migliore; se da un lato infatti la fine del blocco sovietico ha consentito ai Paesi dell’Europa dell’Est di divenire democrazie a pieno titolo, dall’altro però la caduta del comunismo reale non si è tradotta automaticamente nel trionfo della libertà.
 
Se ci guardiamo attorno non è difficile notare in molte parti del pianeta i principi basilari dei diritti umani, civili e politici, sono tutt’altro che rispettati e questo in certi casi vale anche nella nostra Europa.
 
Anzitutto non possiamo nascondere il preoccupante deficit di democrazia presente all’interno dell’Unione europea, una mancanza che rischia di trasformare un buon progetto in un fallimento di dimensioni colossali. L’eccessiva influenza degli organismi finanziari, lo strapotere della tecnocrazia, l’evidente preponderanza di certi Stati membri nel determinare le scelte strategiche e d’indirizzo a danno di altri, accanto al pochissimo peso attribuito al Parlamento europeo, unico organismo elettivo dell’Unione, stanno minando e compromettendo le basi del progetto di riunificazione  del vecchio continente partorito dalle menti di quegli stessi uomini che avevano liberato l’Europa dal giogo del nazionalsocialismo.
 
In tutto questo ciò che preoccupa maggiormente è l’atteggiamento arrendevole e ossequioso verso gli organismi comunitari della quasi totalità delle forze politiche. Personalmente ritengo che la libertà sia anche e soprattutto questo: la possibilità di dissentire e prendere le distanze da scelte imposte dall’alto, da qualcuno che a migliaia di chilometri di distanza vorrebbe arrogarsi il diritto di prendere decisioni che non gli competono proprio per mancanza di legittimazione popolare.
 
Nella smania di inseguire il progetto si è arrivati a snaturarlo, trascurando quei valori che stanno alla base della sovranità popolare, primo fra tutti l’unico diritto veramente collettivo, ovvero il sacrosanto principio di autodeterminazione dei popoli. Quando infatti alcuni Stati membri decidono di sottoporre a referendum decisioni prese dall’Unione europea si assiste immancabilmente ad una levata di scudi generale. La cosa più tragica è che spesso i più strenui difensori delle decisioni di Bruxelles si rivelano, in ultima istanza, proprio gli stessi che non fanno altro che riempirsi la bocca di parole come democrazia e libertà.
 
Allo stesso modo si finge di non sapere, e quindi si tace, sulla grande mancanza di libertà nel mondo islamico, così vicino a noi e mai così incombente di fronte ad un Occidente timido, smarrito e che sembra addirittura vergognarsi della propria identità.
 
Ogni giorno dall’altra parte del Mediterraneo i diritti umani, specialmente quelli delle donne, vengono calpestati da usanze antistoriche e in certi casi addirittura cruente. L’utilizzo forzato di burqa e veli integrali, la pratica barbara e crudele dell’infibulazione, i matrimoni combinati dove bambine neanche adolescenti sono costrette a sposarsi con uomini di mezza età mai visti prima e ancora l’utilizzo in certe aree del mondo islamico della legge del taglione, non possono lasciarci indifferenti, in particolare quando qualcuno, complice la compiacenza di certi nostri connazionali, si è convinto di poter esportare queste usanze a casa nostra.
 
Per concludere, la strada verso una vera e piena libertà, come si è visto e nonostante quello che viene comunemente detto, è ancora molto lunga; noi non ci stancheremo e lotteremo finché non sarà pienamente e completamente affermata.
]]>
Tue, 08 Nov 2011 00:00:00 +0100 148
<![CDATA[Lega Nord: «Il contributo Cariplo fondamentale per la rinascita di via Quarenghi»]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=150 «La notizia dello stanziamento di un contributo da parte della Fondazione Cariplo al progetto di ristrutturazione del palazzo al civico 33 di via Quarenghi è una vittoria per la Lega Nord e per tutta la città». Lo dichiara il gruppo cittadino del Carroccio, che da tempo sta seguendo il progettoa cui la Fondazione Cariplo destinerà 800 mila euro: «Abbiamo sempre creduto fortemente in questo progetto – dichiara Luisa Pecce, segretario cittadino della Lega Nord e consigliere comunale a Palazzo Frizzoni -, in quanto non è un semplice progetto edilizio ed urbanistico, ma è soprattutto un disegno di rilancio e di riqualificazione di una delle zone maggiormente degradate della nostra città, che tiene conto dei suggerimenti più attuali degli studiosi in materia di urbanistica».
 
Il progetto è lontano da quello presentato dalla precedente Amministrazione guidata dall’ex sindaco Roberto Bruni, definito da Pecce « miope», in quanto « non considerava in prospettiva situazioni sociali che già oggi, a pochi anni di distanza, possiamo toccare con mano. Il coraggio di aver saputo cambiare, nonostante le critiche - – prosegue la consigliera -, oggi ci ha premiato con un finanziamento decisamente importante, che ci gratifica del lavoro fatto per migliorare quella zona di Bergamo. Un plauso va soprattutto all’assessore alla Sicurezza Cristian Invernizzi, che ha sempre dimostrato di impegnarsi seriamente per dare risposte concrete ai cittadini di via Quarenghi, che da anni manifestano il loro disagio».
 
Il contributo servirà per ristrutturare il palazzo al civico 33 di via Quarenghi dove saranno ricavate 24 unità abitative (entro giugno 2012) e oltre a 20 uffici, un front office e uno spazio teatrale, con una forte valenza sociale. «La realizzazione di questo progetto, così fortemente voluto dalla Lega Nord, dovrebbe finalmente permettere una riqualificazione di via Quarenghi – afferma il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla -, concretizzando uno degli obiettivi definiti dal Carroccio come prioritari fin dalla campagna elettorale: rilanciare le zone degradate della città, per una Bergamo più sicura e vivibile».
 
 
 
]]>
Mon, 07 Nov 2011 00:00:00 +0100 150
<![CDATA[Lega Nord: “Bene l’intesa su via Autostrada, ma attenzione ai futuri interventi urbanistici”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=147 «Siamo estremamente soddisfatti dell'ipotesi di intesa raggiunta dal Comune e dall'immobiliare. La revisione del progetto, infatti, rappresenta una vittoria per tutta la città». Ad affermarlo è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni e primo firmatario dell'ordine del giorno con il quale poco più di un mese fa era stato chiesto all'Amministrazione comunale di impegnarsi a individuare, insieme agli altri operatori coinvolti nell’operazione, delle ipotesi concrete di modifica al piano integrato di via Autostrada, per cercare di ridurre al minimo gli effetti negativi per la città.
«Gli ultimi sviluppi dimostrano che la nostra richiesta - così come quella dei cittadini che hanno criticato aspramente il progetto - non è rimasta inascoltata, anzi. Il problema del Pii di via Autostrada, una patata bollente ereditata dalla precedente amministrazione, è stato affrontato con determinazione dall'assessore all'Urbanistica Andrea Pezzotta e da tutta la Giunta, a cui va il nostro ringraziamento» - dichiara il capogruppo del Carroccio, che in attesa che l'intesa venga formalizzata, invita a tenere alta l'attenzione anche sulle altre questioni urbanistiche che interessano il capoluogo.
«La Lega Nord - dichiara Ribolla - ha sempre dimostrato grande attenzione verso la città, battendosi affinchè venisse attuata una politica urbanistica in grado di tutelare il nostro ricco patrimonio. Il caso di via Autostrada dovrebbe insegnare alle minoranze, ma anche alla maggioranza che con noi amministra il Comune, che la guardia deve rimanere sempre alta. L'invito, dunque, è a far sì che da oggi in poi si presti grande attenzione a tutte le opere di pianificazione territoriale, evitando di dover trovare soluzioni in extremis, solo quando una questione viene portata alla ribalta della cronaca».
Un invito condiviso anche dalla vice presidente della commissione Urbanistica e segretario cittadino della Lega Nord Luisa Pecce: «La precedente amministrazione – dichiara- ha lasciato in eredità progetti disastrosi dal punto di vista urbanistico per la nostra città. Purtroppo oggi tutti i nodi stanno giungendo al pettine e il Pii di via Autostrada è solo l’inizio. Penso ad esempio ai Pii ex Enel, Molini Moretti, al piano norma 17 e alla casa di riposo di via Gleno, dove sono state concesse altezze e volumetrie esagerate, che non tutelano la visuale di Città Alta e sono estremamente impattanti. Per garantire un piano di sviluppo adeguato alla nostra città e che ne rispetti l’identità,  sarebbe auspicabile, così come ipotizzato dall’assessore Pezzotta e condiviso dalla Sovraintendenza, attuare una revisione dei coni panoramici e un aumento degli stessi, tenere conto dei cosiddetti cannocchiali e fare in modo di garantire una visuale aperta su strade urbane e di grande percorrenza. Farlo, oggi, significherebbe attuare una vera e propria rivoluzione nello sviluppo futuro della città».
]]>
Thu, 03 Nov 2011 00:00:00 +0100 147
<![CDATA[Ribolla, Lega Nord: “Dal centrosinistra solo demagogia”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=146 "In un momento delicato come quello attuale, il centrosinistra dovrebbe abbandonare la solita demagogia e adottare un comportamento più responsabile e vicino a tutti i cittadini". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Comune a Bergamo, riferendosi ai manifesti sulla manovra finanziaria affissi sui muri della città. "Spiace constatare che il centrosinistra continui ad adottare una politica fatta di bugie, atte a screditare l'operato di chi, a differenza loro, sta cercando di salvaguardare gli enti locali con azioni concrete" - dice Ribolla.
"Ribadisco che grazie ai ministri Maroni e Calderoli – fa notare il capogruppo - i tagli agli enti locali sono stati ridotti di 1,8 miliardi di euro, di cui 500 milioni ai Comuni, passando da 6 miliardi a 4,2 miliardi. Si è agito sulla spesa centrale, con un taglio ai ministeri pari a 8,5 miliardi di euro. A questo si aggiungono l'anticipazione dell'applicazione dei fabbisogni standard e dei criteri di virtuosità avrà ulteriori effetti benefici per i Comuni virtuosi".
 
In una situazione difficile come quella che sta attraversando oggi il Paese, la Lega è l'unica forza politica che fa sentire la sua voce: "Gli altri partiti politici di destra, centro e sinistra al Nord parlano di federalismo e di virtuosità, mentre a Roma continuano a difendere le politiche assistenzialiste del Centro sud, con gravi ripercussioni per il Settentrione". "Oggi, purtroppo, stiamo pagando il prezzo delle scelte politiche attuate, a partire dagli anni Settanta e Ottanta, dai governi democristiani e socialisti, che hanno fatto esplodere il debito pubblico".
 
La Lega, a differenza di quanto dichiarato dal centrosinistra, dunque, non ha smesso di rispondere alle esigenze della comunità, come dimostrato, ad esempio, nel caso della Malpensata: "La situazione dal punto di vista dei conti è drammatica - conclude Ribolla - e ci obbliga ad attuare una razionalizzazione dei servizi, necessaria per salvaguardare i bisogni delle famiglie bergamasche e al tempo stesso ad evitare un aumento della tassazione. La nostra proposta è quella di attuare una  "spending review", che ci consenta di tagliare quei lussi che nella situazione odierna non possiamo più permetterci di portare avanti. Alle nostre parole seguono i fatti, non possiamo dire altrettanto del centrosinistra che continua a portare avanti la politica a cui ci ha abituato da anni, fatta solo di parole e non di azioni concrete".
]]>
Thu, 13 Oct 2011 00:00:00 +0100 146
<![CDATA[Sequestro moschea, bene l’azione dell’amministrazione]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=145 "C'è grande soddisfazione da parte del gruppo Lega Nord per l'attenzione che l'amministrazione comunale ha dedicato alla delicata questione della Malpensata". Lo afferma il capogruppo del Carroccio in Comune a Bergamo, Alberto Ribolla, all'indomani del sequestro da parte della polizia locale dello stabile al civico 94 di via Carnovali. "In quell'edificio - spiega Ribolla - sono stati allestiti dei luoghi di culto senza l'autorizzazione dell'amministrazione, obbligatoria nel caso in cui - come previsto dalla legge regionale 12 del 2005 - vi sia un cambio di destinazione di un edificio a luogo di culto. Una volta accertato l'abuso edilizio, dunque, sono scattati i sigilli".
 
Lo stabile, che ospita undici associazioni religiose di varia ispirazione, da tempo creava problemi ai residenti della zona: "E' dal 2007 che questa situazione andava avanti - prosegue Ribolla - e più di una volta abbiamo incontrato i residenti i quali, esasperati dalla situazione che si era venuta a creare anche a causa del lassismo e del buonismo di chi ci ha preceduto alla guida del Comune, ci avevano chiesto di intervenire. Chi vive in quell'area, infatti, da anni conviveva non solo con il caos causato dall'attività svolta dalle associazioni, dotate di potenti sistemi di amplificazione, ma anche con gli inevitabili problemi di sicurezza legati alla convivenza fra centinaia di persone in un unico luogo. Una volta eseguiti tutti gli accertamenti necessari, le carte sono passate alla procura ed è scattato il sequestro".
 
Soddisfatto anche Cristian Invernizzi, assessore alla Sicurezza e segretario cittadino della Lega Nord: "Il provvedimento che è stato preso è un forte segnale della politica che questa amministrazione sta attuando e che vede tra le priorità quella di fare in modo che tutti i cittadini rispettino le regole: nessuno vuole limitare il diritto di culto, ma questo deve essere esercitato nel rispetto delle leggi e delle norme di sicurezza”- dichiara Invernizzi.
 
Il sequestro dello stabile, secondo il gruppo Lega Nord,dovrebbe portare ad accrescere la sicurezza nella zona della Malpensata, "già oggetto di diversi interventi da parte dell'amministrazione, che si sta impegnando per dare risposte concrete alla cittadinanza" - conclude il capogruppo Ribolla.
]]>
Thu, 29 Sep 2011 00:00:00 +0100 145
<![CDATA[Quartieri svantaggiati, un aiuto per rivitalizzarli]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=144 "Di fronte al proliferare di centri commerciali sul suolo cittadino - conseguenza della politica messa in atto da chi ci ha preceduto alla guida del Comune - non possiamo che esprimere il nostro plauso all'Amministrazione comunale per i contributi che verranno erogati a favore dei negozi di vicinato". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, riferendosi alla delibera che verrà discussa stasera in Consiglio e che, se approvata, porterà allo stanziamento di 150 mila euro, a disposizione di chi vorrà aprire un'attività nelle zone dove mancano i negozi di vicinato, tra cui via Quarenghi.
 
"Un'iniziativa di questo tipo - prosegue il capogruppo Ribolla - permette di concretizzare due degli obiettivi che la Lega Nord ha da sempre perseguito: da un lato la valorizzazione dei negozi di vicinato, preziosi per salvaguardare la socializzazione e per offrire un servizio essenziale, in particolare per alcune fasce di residenti come gli anziani; dall'altro la riqualificazione di alcune zone della città, come ad esempio via Quarenghi, che per via della mancanza di attività commerciali di un certo tipo sono cadute in situazioni di degrado".
 
Già inserita tra le linee programmatiche, l'incentivazione del commercio di vicinato sarà concretizzata con lo stanziamento del contributo che verrà distribuito in due anni: "Anche questa iniziativa - conclude Ribolla - dimostra che questa Amministrazione comunale sta lavorando per realizzare quanto promesso ai cittadini in campagna elettorale".
]]>
Mon, 26 Sep 2011 00:00:00 +0100 144
<![CDATA[“La Lega è dalla parte dei Comuni” ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=143 "La Lega Nord non indebolisce i Comuni. Anzi, da sempre è dalla parte degli enti locali". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord, in riferimento all'intervento del capogruppo del Pd Elena Carnevali, pubblicato oggi sulla stampa locale.
 
Ribolla chiarisce che la Lega Nord ha da sempre "sostenuto gli enti locali virtuosi, che però troppo spesso devono pagare gli sprechi dei Comuni del Sud Italia. Basti pensare che mediamente il numero dei dipendenti comunali al Sud è pari a cinque volte quelli del Nord e che i dipendenti di Regione Lombardia sono 3 mila mentre quelli di Regione Sicilia, con la metà degli abitanti, sono oltre 20 mila".
Ribolla a questo proposito prende come esempio Alzano Lombardo, comune di 13.247 abitanti con 68 dipendenti comunali: "Un numero che è circa 4 volte inferiore rispetto a quello registrato in altri Comuni del Sud con più o meno lo stesso numero di abitanti (Mussomeli in provincia di Caltanissetta conta 245 dipendenti comunali su poco più di 11 mila abitanti, Partanna in provincia di Trapani, è a quota 247, giusto per citare alcuni esempi). Eppure, Lega a parte, a Roma nessuno denuncia questi sprechi".
Il riferimento è "agli altri partiti politici di destra, centro e sinistra, che al Nord copiano la Lega parlando di federalismo e di virtuosità (anche se vent’anni fa queste parole erano considerate fumo negli occhi dai non leghisti) - dichiara Ribolla - mentre a Roma continuano a difendere le politiche assistenzialiste del Centro sud, dovendo ascoltare anche le esigenze del loro elettorato meridionale".
 
Per quanto riguarda la manovra Ribolla sottolinea che, grazie alla Lega Nord, sono state introdotte misure per tutelare gli enti locali virtuosi: "Grazie ai ministri Maroni e Calderoli – fa notare il capogruppo - i tagli agli enti locali sono stati ridotti di 1,8 miliardi di euro, di cui 500 milioni ai Comuni, passando da 6 miliardi a 4,2 miliardi. Si è agito sulla spesa centrale, con un taglio ai ministeri pari a 8,5 miliardi di euro. Inoltre, l'anticipazione dell'applicazione dei fabbisogni standard e dei criteri di virtuosità avrà ulteriori effetti benefici per i Comuni virtuosi".
 
Altro punto su cui il capogruppo della Lega vuole fare chiarezza è la coalizione che amministra la città a Palazzo Frizzoni: "Una coalizione che – sottolinea - , a differenza di quanto vogliono far credere le minoranze, è saldissima. Lo si vede nell'attività programmatica ed amministrativa che portiamo avanti in sintonia di giorno in giorno".
]]>
Wed, 21 Sep 2011 00:00:00 +0100 143
<![CDATA[Via Autostrada, conteniamo altezze e volumetrie]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=142 Fare in modo che vengano rispettate le altezze e le volumetrie compatibili con l’ambiente circostante e le vedute paesaggistiche della città. A chiederlo, attraverso un ordine del giorno presentato lunedì sera in Consiglio comunale, è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, che tramite il documento presentato dalla maggioranza torna a puntare il dito contro il Pii di via Autostrada.
 
Nello specifico, il documento impegna il sindaco e la Giunta a mettere in atto interventi nei confronti di tutti gli operatori coinvolti nell’operazione, per fare in modo che vengano rispettate le altezze e le volumetrie del Piano. “Attraverso quest’ordine del giorno – spiega Ribolla – abbiamo voluto chiedere al sindaco e alla Giunta di impegnarsi a individuare, insieme agli altri operatori coinvolti nell’operazione, delle ipotesi concrete di modifica al piano integrato di via Autostrada, per cercare di ridurre al minimo gli effetti negativi per la città. L'edificazione relativa al Pii di via Autostrada, non dimentichiamoci, ha  comportato fortissime proteste da parte dei cittadini bergamaschi  e l'attuale amministrazione comunale, fin dall'inizio del suo mandato, ha cercato di intervenire per ridurre altezze e volumetrie del Pii approvate definitivamente dalla precedente amministrazione di centrosinistra guidata dall'allora sindaco Roberto Bruni”.
 
L’auspicio è che si possa arrivare in tempi brevi a trovare soluzioni che possano consentire il contenimento del Piano: “Già nell’incontro  tra il Comune, il sovrintendente ai Beni architettonici della Lombardia Giuseppe Napoleone, i progettisti e i rappresentanti dell'immobiliare Bruman's – conclude Ribolla - ci auguriamo possano emergere delle soluzioni concrete”.
]]>
Tue, 20 Sep 2011 00:00:00 +0100 142
<![CDATA[Ribolla (Lega Nord): Bruni si assuma tutte le responsabilità politiche del caso]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=141 Bruni si assuma tutte le responsabilità politiche del caso”. Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, riferendosi al Piano integrato di intervento di via Autostrada.
 
Bruni e la sua Giunta hanno sottoscritto la convenzione, ultimo atto per la realizzazione dell’ecomostro di via Autostrada, venerdì 5 giugno 2009: non una data qualsiasi, ma il giorno prima delle elezioni. Che sia soltanto una coincidenza? Difficile crederlo. A distanza di due anni dall’approvazione di quella convenzione, blindata nelle altezze e nelle volumetrie, fa sorridere leggere le dichiarazioni rilasciate da Bruni, il quale cerca di scaricare le responsabilità di una scelta che è imputabile solo e soltanto alla sua Giunta. Chi ci ha preceduto, a differenza nostra, aveva gli strumenti idonei per migliorare sia in altezza che in volumetria l’impatto dell’ecomostro: al contrario, l’altezza massima prevista nel Piano regolatore generale di 19 metri, a seguito della convenzione sottoscritta dalla Giunta Bruni è diventata di 24.
 
La Lega Nord, inoltre – fa notare Ribolla - si è sempre opposta duramente e in tutte le sedi a quest’ulteriore scempio urbanistico, uno tra i tanti lasciati in eredità dalla Giunta di centrosinistra”.
 
Per Luisa Pecce, vicepresidente della commissione Urbanistica, quello di via Autostrada è un ulteriore esempio di eccessiva disponibilità alle pesanti richieste di imprenditori privati. “Ricordo che Bruni e la sua Giunta hanno concesso 2.000.000 di metri cubi in più ai privati rispetto a quanto previsto dal Piano regolatore – afferma Pecce -. Nel caso specifico di via Autostrada hanno permesso che la costruzione arrivasse a ridosso della via, cancellando la fascia verde di protezione prevista nel Prg, che, se mantenuta, avrebbe permesso di salvaguardare lo skyline di Città Alta”.
 
Cemento e altezze tolgono respiro alla visione della nostra città alta? I cittadini se ne accorgono ora – dichiara Pecce - . Si indignano per quanto sta sorgendo in via Autostrada o per l’assurda costruzione all’imbocco della circonvallazione di Valtesse, purtroppo ignorando che questi non sono altro che gli amari frutti della precedente gestione dell’assessore all’Urbanistica Valter Grossi. Contro tutto ciò che deturpa la nostra Bergamo la Lega ha fatto le sue battaglie sia in Consiglio comunale che nelle Circoscrizioni. I residenti che si sono accorti di quanto fosse invasiva una tale politica urbanistica si sono battuti, ma gli atti amministrativi hanno inesorabilmente seguito il loro cammino, tappa dopo tappa, spesso sul filo del rasoio delle date di scadenza del mandato. Di fronte a tanto tempismo e a tanta efficienza la nostra Amministrazione si è trovata ad affrontare difficili e delicate trattative con i privati, con diritti acquisiti, per rimediare almeno in parte a progetti non condivisibili”.
 
Infine – conclude Ribolla - non ci stupisce che l’ex assessore Grossi si dichiari fuori servizio, in quanto con interventi come questo in cinque anni ha dimostrato di non aver certo fornito un buon servizio ai nostri cittadini”.
]]>
Thu, 08 Sep 2011 00:00:00 +0100 141
<![CDATA[Via Autostrada, un altro sfregio urbanistico firmato centrosinistra ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=140 Un vero e proprio sfregio urbanistico. Così il gruppo Lega Nord definisce la nuova Coop di via Autostrada attualmente in fase di realizzazione. Un’ opera che rientra in un Piano integrato d’intervento approvato dall’ex Giunta di centrosinistra guidata da Roberto Bruni, a cui la Lega Nord si era da sempre opposta.
 
“La nuova costruzione, che prevede la realizzazione di 5 mila metri quadrati di uffici e altrettanti di commerciale – spiega il capogruppo Alberto Ribolla – è un altro “regalo” della Giunta Bruni. Siamo convinti che un insediamento di queste dimensioni, infatti, così come abbiamo più volte affermato, rischi di mettere definitivamente in ginocchio i commercianti della parte Sud della città,  in un raggio di circa 400 metri in cui oggi si concentrano numerosi  ipermercati:  Esselunga, Pellicano, Molini Moretti. Una vera e propria invasione quella voluta dal centrosinistra,  che negli anni ha messo a dura prova i piccoli negozi di quartiere”.
 
Secondo il gruppo Lega Nord, inoltre, la costruzione è ancora peggio di quanto ci si sarebbe aspettati: “Quell’enorme palazzone costruito su un’area verde rovina impietosamente la vista di Città Alta – prosegue Ribolla -, diventando di fatto il nuovo biglietto da visita di Bergamo. La Coop, infatti, sarà la prima cosa che balzerà agli occhi di tutti coloro che dall’autostrada faranno il loro ingresso in città. E pensare che qualche anno fa, proprio in quell’area, l’allora sindaco Bruni aveva fatto rimuovere uno dei cartelli con la scritta Berghém, giustificando il blitz ferragostiano con la volontà di sostituire il cartello in dialetto con un altro cartello di benvenuto. Certo, quello di un’insegna Coop! Questa è la grande attenzione che il centrosinistra negli anni ha riservato al turismo della nostra città ”.
 
 
Per il gruppo Lega Nord, dunque,  la nuova Coop di via autostrada è l’ennesima opera frutto della politica di cementificazione pesante attuata dal centrosinistra: “Una politica – rimarca il rappresentante del Carroccio – che invece di riqualificare le periferie, come promesso allora in campagna elettorale, ne ha peggiorato la vivibilità, eliminando le aree verdi e intasandole di supermercati e nuove costruzioni.  A questo modo di amministrare la Lega Nord si è da sempre opposta e continua ad opporsi: un esempio è la riduzione delle volumetrie e dei grandi spazi commerciali attuata nel Pgt che ha portato, tra l’altro, all’eliminazione del centro commerciale alla rotatoria di Longuelo”.
]]>
Fri, 26 Aug 2011 00:00:00 +0100 140
<![CDATA[“No ai rifiuti da Napoli nell’inceneritore cittadino”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=139 "Bergamo non diventerà la discarica del sud". Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, all'indomani dell'approvazione alla Camera di un ordine del giorno proposto dal Pd: “Il documento, che ha ricevuto il parere negativo del Governo – spiega il capogruppo Ribolla -, impegna l'Esecutivo a consentire il trasporto dei rifiuti dalla Campania in tutte le regioni italiane, in particolare quelle del Nord. E tra i luoghi dove avviare lo smaltimento dei rifiuti del capoluogo campano, vengono indicati in prima battuta l'inceneritore di Brescia e gli altri impianti del nord gestiti dalla società A2A, partecipata dal Comune di Bergamo a cui fa capo la gestione anche del nostro inceneritore cittadino”.
 
Ma la Lega Nord non ci sta ad assorbire le giacenze di Napoli e provincia: “Invitiamo pertanto il sindaco Franco Tentorio  a farsi portavoce con la società A2A della nostra contrarietà al trasporto dei rifiuti campani al nord e in particolare nel termovalorizzatore cittadino” - prosegue Ribolla, il quale punta il dito contro il Pd e i colleghi del partito trasversale meridionalista che hanno fatto approvare l’ordine del giorno. “Un semplice atto politico che fortunatamente non ha alcun valore cogente – conclude Ribolla –, ma che dimostra l’attenzione che il Pd riserva alle regioni del Nord. Ad ogni modo sarà nostra premura vigilare affinché quanto richiesto dall’opposizione non avvenga”.
 
Dello stesso parere anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Bergamo Massimo Bandera, il quale cita Bergamo quale esempio di eccellenza nel settore: “Anche Bergamo ha vissuto negli anni Novanta l’emergenza rifiuti   e in pochi anni è riuscita a diventare un’eccellenza nel campo della raccolta differenziata grazie alla capacità degli amministratori locali, ma soprattutto grazie all’impegno dei cittadini e al loro senso civico. E soprattutto senza mai ricevere aiuti statali. Basta quindi soldi a pioggia a Napoli: cerchiamo invece di fare in modo che l’impegno e il senso civico dei Comuni virtuosi possa essere premiato”.
]]>
Wed, 27 Jul 2011 00:00:00 +0100 139
<![CDATA[Imbarazzante è questa opposizione preconcetta ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=138 Imbarazzante è questa opposizione preconcetta che non ha ancora digerito la sconfitta di due anni fa – è il commento di Alberto Ribolla, Capogruppo Consiliare della Lega Nord a Bergamo, in risposta alle dichiarazioni del centrosinistra sull’amministrazione cittadina.
Lampante, ma solo l’ultimo di una lunga serie, è il caso di pochi giorni fa, quando in Consiglio Comunale il centrosinistra si è duramente accanito contro la delibera relativa alla valorizzazione commerciale dei centri storici; salvo fare marcia indietro, con evidente imbarazzo, arrampicandosi sugli specchi (e anche qualcuno della minoranza l’ha ammesso) dopo aver appreso, grazie all’intervento del consigliere Belotti (e Assessore Regionale, estensore della norma), che il provvedimento in esame era stato già applicato in molte amministrazione targate PD.
Mi sembra francamente inutile entrare nuovamente nel merito delle dichiarazioni del centrosinistra, perché riportano sempre le stesse ripetute posizioni, delle quali la città non sa che farsene.
Noi, invece, proseguiamo sulla nostra strada, pur nella difficile situazione economica congiunturale, per realizzare il programma che abbiamo presentato ai cittadini: per fare un esempio nell’ultima settimana in Consiglio abbiamo approvato tre delibere fondamentali, apprezzate dagli stessi residenti presenti in massa, quali quelle di via Quarenghi e dell’Unesco, oltre alla già citata valorizzazione del commercio nei borghi storici.
E’ paradossale infine che nella Conferenza dei Capigruppo si chieda maggiore attenzione agli ordini del giorno e alle interpellanze della minoranza che non verrebbero discussi in Consiglio, per poi lamentarsi di fronte alla stampa che molte sedute consiliari siano state dedicate proprio a questo (comunque ennesima falsità). Delle due l’una.

Per concludere, se il centrosinistra volesse realmente dare il suo contributo dovrebbe smetterla di limitarsi a contare le delibere approvate o il numero di consigli comunali: quel che conta non è la quantità, ma la qualità!

]]>
Sat, 23 Jul 2011 00:00:00 +0100 138
<![CDATA[“Commercio tradizionale e borghi storici, bene l’approvazione in Consiglio. Stupisce la posizione del centrosinistra”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=137 Un piano fondamentale per salvaguardare il centro storico e le aree di pregio della nostra città. Così il gruppo Lega Nord in Consiglio comunale a Bergamo vede il progetto di salvaguardia della tipicità dei borghi storici e delle attività produttive, approvato ieri sera in Consiglio Comunale.
Esprimiamo la nostra soddisfazione per l’approvazione da parte del Consiglio Comunale del primo dei tre step per la tutela dei borghi storici – commenta il capogruppo Alberto Ribolla -. Il piano elaborato dagli Assessori Foppa Pedretti e Pezzotta, che ringraziamo, permetterà infatti di salvaguardare i borghi storici di cui la nostra città è ricca e di valorizzare il commercio tradizionale, evitando anche il proliferare di attività, come ad esempio kebab e fast food, in zone della città di elevato valore storico.
Rimaniamo però decisamente stupiti – continua Ribolla – dell’atteggiamento del centrosinistra che, nel 2008, con l’allora Assessore al Commercio e Vicesindaco Ebe Sorti Ravasio, si era dichiarato favorevole alla necessità di un regolamento di tutela commerciale dei borghi storici, ma che, in assenza di legislazione regionale, non era possibile attuare. Ora, - conclude Ribolla - con la modifica del febbraio 2011 alla legge regionale 12/2005, questa possibilità c’è e noi, coerentemente, l’abbiamo attuata.

]]>
Wed, 20 Jul 2011 00:00:00 +0100 137
<![CDATA[“Commercio tradizionale e borghi storici, bene il piano per la salvaguardia”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=136
Un piano fondamentale per salvaguardare il centro storico e le aree di pregio della nostra città. Così il gruppo Lega Nord in Consiglio comunale a Bergamo vede il progetto di salvaguardia della tipicità dei borghi storici e delle attività produttive, esaminato mercoledì sera in commissione.
Non possiamo che esprimere il nostro plauso per il lavoro portato avanti dalla Giunta – commenta il capogruppo Alberto Ribolla -. Il piano elaborato dall’amministrazione, infatti, permetterà di salvaguardare quelli che sono i borghi storici di cui la nostra città è ricca e di valorizzare il commercio tradizionale, evitando anche il proliferare di attività, come ad esempio kebab e fast food, in zone della città di elevato valore storico. Obiettivi che ci eravamo posti già in campagna elettorale e che la Lega Nord da tempo persegue anche attraverso azione concrete come la modifica alla legge regionale 12 del 2005 per il governo del territorio, portata in Consiglio regionale dall’assessore Daniele Belotti, la quale definisce i criteri per la destinazione d'uso degli immobili e che da febbraio introduce la salvaguardia dell'ambiente originale”.
 
Palazzo Frizzoni, per mettere a punto il piano, partirà proprio dal recepimento di questa legge (previsto per la prossima settimana) per poi passare ad apportare le modifiche al Regolamento edilizio, per definire le linee guida per la salvaguardia architettonica dei borghi storici dal punto di vista estetico, del decoro e storico. Il terzo e ultimo passo consisterà nello stabilire, sulla base delle modifiche apportate ai vari piani e regolamenti, quali attività commerciali potranno aprire in Città Alta.  “Già tanti Comuni stanno applicando la legge regionale, con buoni risultati nella salvaguardia delle aree storiche e nella valorizzazione del commercio tradizionale – conclude Ribolla –. Non capiamo, dunque, perché la sinistra si accanisca contro un provvedimento che non può fare altro che bene alla nostra città e ai suoi commercianti”.
 
Positivo anche il commento della vice presidente della commissione Urbanistica e segretario cittadino della Lega Nord, Luisa Pecce: “Al di là delle sterili polemiche delle minoranze – dichiara - la perimetrazione dei borghi storici è un primo passo per l’individuazione di un modello di sviluppo commerciale avente valore storico, artistico e di pregio. Il piano, inoltre, consente di individuare le attività merceologiche compatibili con il contesto storico - con la prioritaria tutela dei valori della tradizione locale e del decoro dei luoghi - e di valorizzare degli immobili esistenti per l’insediamento di nuove attività commerciali, artigianali e di servizi. Si tratta di un progetto di cui siamo profondamente convinti e che può essere attuato grazie alle recenti leggi regionali sul tema del commercio e della valorizzazione dei borghi storici, fortemente volute dalla Lega Nord”.
]]>
Thu, 14 Jul 2011 00:00:00 +0100 136
<![CDATA[Cascina Serassi, nessuna speculazione edilizia]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=135 "Il consigliere Simone Paganoni dovrebbe approfondire meglio le delibere che vengono discusse in Consiglio comunale. Eviterebbe di perdere il suo tempo in polemiche sterili e senza fondamento, che altro non fanno che distogliere l'attenzione da quelle che sono le reali esigenze di questa città". A dichiararlo è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio comunale a Bergamo, che ribatte alle accuse avanzate da Paganoni in merito all'alienazione della cascina ubicata in una laterale di via Serassi.

"Paganoni accusa la Lega di non aver sostenuto la proposta di salvare l'ultima cascina in città e farne un museo, ma se avesse approfondito la delibera avrebbe evitato di sollevare una polemica assolutamente infondata: la cascina, infatti -spiega Alberto Ribolla - può essere alienata con diritto di prelazione al proprietario, il quale ha anche in essere con il Comune di Bergamo un contratto di affitto agrario che comprende i terreni. La cascina, quindi, è strumentale ai terreni e non è possibile separare il destino dei due beni".

La sua alienazione all'affittuario, titolare di un'azienda agricola, non solo permette al Comune di incassare soldi utili alla realizzazione di opere pubbliche, ma anche di salvaguardare una delle ultime cascine presenti in città: "Vorrei far notare al consigliere Paganoni - sottolinea Ribolla - che non è stata variata la destinazione d'uso della cascina e che di conseguenza non vi sarà alcuna speculazione edilizia. Dorma dunque sonni tranquilli il nostro caro consigliere, nella speranza che la prossima volta, oltre a fare sopralluoghi e a scrivere ai giornali, possa approfondire meglio gli argomenti oggetto di discussione in Consiglio comunale".
]]>
Tue, 12 Jul 2011 00:00:00 +0100 135
<![CDATA[“Cartelli “Bèrghem”: “Un simbolo turistico e culturale per la nostra città”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=134 C’è un ordine del giorno, votato a maggioranza poco più di un anno fa, che dà il via libera all’installazione di quei cartelli”. A un giorno di distanza dalla comparsa dei cartelli stradali con la scritta “Bèrghem” alle porte d’ingresso della città, è il gruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, a fare chiarezza sulla vicenda: “I cartelli, installati durante l’amministrazione Veneziani, erano stati tolti con un blitz “ferragostiano” come primo atto del sindaco Bruni e senza nessuna consultazione della Giunta e del Consiglio – spiega il capogruppo Alberto Ribolla -. L’anno scorso, ad aprile, il Consiglio comunale aveva approvato un ordine del giorno che invita l’amministrazione a promuovere una serie di iniziative per valorizzare la cultura e la lingua locale, tra cui segnaletica e toponomastica”.
 
L’ordine del giorno si richiamava allo statuto comunale che recita: “Il Comune salvaguardia l’identità e le tradizioni della comunità locale e il suo patrimonio costituito dai beni ambientali, culturali, sociali, archeologici, paesaggistici, geologici e naturalistici”.
 
L’installazione dei cartelli, dunque, segue quanto indicato nel documento” – fa notare Ribolla, il quale sottolinea che, tra l’altro, “la loro installazione è avvenuta senza alcuna spesa per il Comune, in quanto donati interamente da un privato”.
 
E a chi individua nella scritta in dialetto un segno di chiusura della nostra città Ribolla replica: “Questi cartelli hanno un valore storico e culturale. Mentre la scritta in dialetto indica l’attaccamento dei bergamaschi alle proprie radici, quella di benvenuto in inglese è un chiaro segnale della vocazione turistica di Bergamo e dell’apertura di chi ci vive”. “Cartelli di questo tipo, inoltre – conclude il capogruppo –,  sono stati installati anche in Comuni amministrati da liste civiche di centrosinistra come Lallio e Orio al Serio”.
 
]]>
Fri, 17 Jun 2011 00:00:00 +0100 134
<![CDATA[Lega Nord, sulla Malpensata attenzione sempre alta]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=133 “L’approvazione da parte della Giunta del progetto per la zona 30 è solo un’altra dimostrazione dell’attenzione che questa amministrazione comunale ha nei confronti del quartiere della Malpensata”. Ad affermarlo è Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord, che interviene in merito agli interventi messi in campo da Palazzo Frizzoni nel quartiere e ai progetti futuri che interesseranno la zona. L’ultimo quello relativo alla zona 30, che dovrebbe essere realizzata in autunno: “Si tratta di un intervento fortemente richiesto dal comitato di quartiere, che permetterà da un lato di migliorare la viabilità del quartiere e dall’altro di garantire maggiore sicurezza soprattutto a pedoni e ciclisti – commenta Ribolla, il quale sottolinea che l’approvazione del progetto esecutivo è un’ulteriore conferma dell’impegno dell’amministrazione e del gruppo Lega Nord verso questo quartiere.
 
“Al contrario di quanto affermato dalle opposizioni – dichiara il capogruppo Ribolla – tanti sono i progetti elaborati per questa zona: si va dalla riqualificazione del Morla alla progettazione della pista ciclabile, fino all’incentivazione dell’utilizzo del parco, inserito nel bando di assegnazione degli spazi comunali all'aperto per l’estate”. “Non si tratta di progetti calati dall’alto – sottolinea Ribolla –, ma di interventi studiati ed attuati grazie al dialogo instaurato con il comitato di quartiere, con il quale condividiamo la necessità di fare in modo che alle parole seguano i fatti. L’ultimo incontro è avvenuto la scorsa settimana: ho incontrato personalmente i giovani che vivono nel quartiere e che hanno avanzato la richiesta, prontamente esaudita dell’amministrazione comunale, di sistemazione dell’arredo urbano”.
 
A breve, grazie alla risoluzione dei problemi di natura tecnica che si erano venuti a creare nelle scorse settimane, saranno avviati anche i lavori di piantumazione in via Maglio del Lotto. “Proprio in questa via l’amministrazione comunale – prosegue Ribolla – sta effettuando delle verifiche su uno stabile all’interno del quale si concentrano una serie di comunità che pregano, creando disagi a chi vive nella zona. Attualmente stiamo verificando la compatibilità urbanistica di questa struttura con le attività di culto. Inoltre, con la riorganizzazione della Polizia locale aumenterà in modo considerevole il numero degli agenti in servizio anche nel quartiere”.
]]>
Thu, 09 Jun 2011 00:00:00 +0100 133
<![CDATA[Sicurezza, bene le nuove misure annunciate da Maroni]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=132 Un importante segnale dal Governo. Commenta così il gruppo Lega Nord a Palafrizzoni l’esito
dell’incontro avvenuto ieri a Parma tra il ministro dell’Interno Roberto Maroni e le amministrazioni
dei capoluoghi che aderiscono alla Carta di Parma. Tra queste anche Bergamo, rappresentata ieri
dall’assessore alla Sicurezza e segretario provinciale della Lega Nord Cristian Invernizzi.
“Maroni – fa sapere Invernizzi - ha annunciato l’entrata in vigore a partire dal prossimo mese di un
decreto che darà ai sindaci la possibilità di intervenire sulle problematiche relative al proprio
territorio. Inoltre, è stato dato il via libera all’utilizzo da parte dei corpi di polizia locale di sfollagente
e spray urticanti per la gestione dell’ordine pubblico e la difesa personale”. Un annuncio
estremamente positivo, che arriva in un momento particolarmente importante per
Bergamo: l’assessorato alla Sicurezza guidato da Invernizzi, infatti, sta predisponendo il nuovo
regolamento di Polizia urbana, che dovrebbe essere approvato nel corso dell’estate.
“Quanto annunciato ieri da Maroni – commenta il capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla – è
stato accolto con un plauso dalla Lega Nord, che da sempre ha a cuore il tema della sicurezza. Un
obiettivo che potrebbe essere perseguito in maniera ancora più efficace se, come auspicato da
Maroni, venissero conferiti ai sindaci precisi poteri sulle questioni della sicurezza”.
Le indicazioni date da Maroni, inoltre, serviranno per dare un ulteriore impulso alla strategia messa
in atto da Palazzo Frizzoni nell’ambito della sicurezza: “Una strategia che ha portato ad aumentare
di ben 15 unità il sistema di videosorveglianza, al passaggio dall’analogico al digitale e al
potenziamento di altre 10 telecamere con sistemi tecnologicamente innovativi– sottolinea Ribolla -.
Sono state installate anche due telecamere per evitare lo scarico dei rifiuti in zone sensibili come
via Rovelli, al confine con Seriate e vicolo delle Torri, in centro, fortemente richiesta anche dagli
abitanti di via Sant’Alessandro”.

Il sistema di videosorveglianza cittadino, inoltre, sarà sottoposto a una normativa sul trattamento
dei dati personali nel corso del prossimo Consiglio comunale convocato lunedì. "Durante la seduta
- ha annunciato Ribolla - il gruppo Lega Nord porrà all'attenzione degli amministratori un ulteriore
potenziamento del sistema, la cui validità è stata confermata anche dal corpo di Polizia locale”.

]]>
Wed, 25 May 2011 00:00:00 +0100 132
<![CDATA[Ribolla: “La Lega mantiene le promesse, al via i lavori in Malpensata”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=131 Sono stati avviati oggi i lavori di riqualificazione di via Maglio del Lotto, nel quartiere della
Malpensata. Ad annunciarlo è l'assessore all'Ambiente del Comune di Bergamo, Massimo Bandera.
“Da questa mattina – spiega l’assessore – si è aperto il cantiere che porterà alla piantumazione
nella via di circa una quarantina di frassini”. I lavori di riqualificazione, richiesti dagli stessi residenti,
sono un’ulteriore segnale dell’attenzione che l’Amministrazione comunale sta riservando al
quartiere della Malpensata, dove oltre al buon esito ottenuto dal cambio di gestione alla
guardiola del parco, la scorsa settimana sono stati avviati anche i lavori per la realizzazione della
pista ciclabile in via Jacopo da Balsamo: un percorso protetto di circa 800 metri che costeggia il
Morla.
“La messa in campo di questi due interventi – afferma Alberto Ribolla, capogruppo del Carroccio
a PalaFrizzoni - è stata possibile grazie al lavoro dell’Amministrazione comunale e soprattutto della
Lega Nord, che ancora una volta dimostra di aver mantenuto le promesse fatte ai cittadini. In
questi mesi ho più volte incontrato i rappresentati del comitato di quartiere e posso affermare che
l’avvio di questi lavori, da tempo atteso da tutti i residenti, rappresenta per tutti un bel traguardo”.
Ad ogni modo resta ancora molto da fare per risolvere le problematiche della zona della
Malpensata: “L’attenzione della Lega Nord continua a rimanere alta – afferma Ribolla – soprattutto
per quanto riguarda le problematiche relative alla vivibilità e alla sicurezza della zona, dovute
anche all’alta concentrazione di abitanti stranieri che ci vivono e che frequentano il quartiere per
via della concentrazione di luoghi di culto, arrecando spesso pesanti disagi a chi vi risiede: un
problema che stiamo affrontando in collaborazione con vari assessorati tra cui l’assessorato alla
Sicurezza del Comune a cui fa capo Cristian Invernizzi”.]]>
Thu, 12 May 2011 00:00:00 +0100 131
<![CDATA[Comune, dalla Lega l’ok al consuntivo 2011]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=128
 
Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio comunale: “Bene la sicurezza, più attenzione alle partecipate”
 

La Lega Nord promuove a pieni voti il consuntivo 2010, approvato nella serata di lunedì a Palazzo Frizzoni. «Siamo di fronte ad un bilancio che rispecchia il buon operato di questa amministrazione comunale – dichiara il capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla –. Il documento, infatti, registra maggiori entrate per quanto riguarda l’imposta sulla pubblicità e maggiori trasferimenti da parte dello Stato, pari a circa 11, 81 per cento».
E anche per quanto riguarda l’indebitamento del Comune, i numeri parlano chiaro: «La percentuale di indebitamento – rileva Ribolla – è scesa da 6 al 2 per cento. A questo risultato positivo si aggiunge anche una diminuzione di 4 milioni di euro sulle spese correnti: una riduzione che è stata ottenuta grazie ad un’attenta razionalizzazione delle risorse e ad un eliminazione degli sprechi».

La gestione oculata attuata dalla maggioranza ha consentito, dunque, di eliminare spese inutili e di destinare le risorse all’attuazione di progetti concreti. E’ un esempio quanto fatto da Palazzo Frizzoni nel settore della sicurezza, sul quale la Lega Nord ha sempre mantenuto alta l’attenzione. «Oggi i risultati conseguiti nell’ambito della sicurezza sono sotto gli occhi di tutti – sottolinea il capogruppo del Carroccio -. Nel corso del 2010, infatti, è stata istituito il Nisu, il Nucleo interventi per la sicurezza urbana, è stato siglato l’accordo tra il nostro Comune e quello di Brescia per uno scambio di servizi a costo zero tra i corpi di polizia locale delle due città, sono stati potenziati sia la collaborazione con i corpi di Polizia locale dei Comuni dell’hinterland, sia il servizio di videosorveglianza». Sempre su iniziativa dell’assessorato alla Sicurezza a cui fa capo Cristian Invernizzi, inoltre, è stato istituito il nuovo servizio di controllo per il trasporto pubblico locale, che ha portato i vigili sugli autobus. «Le politiche sulla sicurezza del Comune di Bergamo sono state premiate anche a livello nazionale e ciò ci sprona a continuare lungo questa strada – commenta Ribolla - . Proprio questa mattina il Comune è stato premiato a Roma per i progetti attuati nell’ambito della sicurezza urbana. Anche quanto fatto per via Quarenghi e per l’annoso problema dei parcheggiatori abusivi, infatti, è stato giudicato positivamente dai cittadini”.

Un capitolo a sé merita il discorso sulle società partecipate dal Comune, di cui Ribolla ha parlato nel suo intervento durante l’ultima seduta del Consiglio comunale. Prima tra tutte l’Azienda farmaceutica comunale: “Non si capisce come sia possibile che un’attività remunerativa come quella delle farmacie – dichiara Ribolla - a Bergamo sia in perdita. Evidentemente ci sono problemi riconducibili al soggetto che si occupa della gestione delle farmacie cittadine”. E riguardo a Bergamo Servizi Pubblici, la società che gestisce le mense ha aggiunto: “A Seriate la percentuale dei paganti è del 99,5 per cento, mentre in città è più bassa perché in molti non pagano: tra questi c’è un’alta percentuale di extracomunitari.. Se qualcuno ha bisogno di aiuto, così come ricorda la lettera inviata a tutti gli utenti, i servizi sociali sono a disposizione. Tutti gli altri, però, stranieri e italiani, sono tenuti a pagare”.

 
]]>
Tue, 10 May 2011 00:00:00 +0100 128
<![CDATA[Intervista su VideoBergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=127 http://www.bergamonews.it/webtv/index.php?servizio=8870 ]]> Sun, 24 Apr 2011 00:00:00 +0100 127 <![CDATA[Un tetto alla spesa sociale per gli extracomunitari]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=125

Una distribuzione delle risorse agli stranieri direttamente proporzionale alla loro presenza in città e l’istituzione di un fondo per agevolare i rimpatri. Lo propone la Lega Nord per distribuire maggiori risorse ai bergamaschi bisognosi

Parametrare le spese sociali per gli extracomunitari alla loro presenza sul territorio. E’ la proposta avanzata dal gruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni, per una ridistribuzione delle risorse nel settore del sociale. Un provvedimento che, se venisse adottato, consentirebbe di poter effettuare una distribuzione delle risorse agli stranieri direttamente proporzionale alla loro presenza in città, a Bergamo pari circa al 13 per cento della popolazione complessiva. “Questo permetterebbe di ripartire la quota secondo un metodo a nostro giudizio più corretto ed equo – dichiara il capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla -, che porterebbe ad avere maggiori risorse a disposizione dei cittadini bergamaschi. Nel bilancio di previsione 2011 i tagli nel sociale ( pari al 5% su una spesa complessiva di 23 milioni di euro) sono stati maggiormente contenuti rispetto ad altri settori. Considerando il momento di difficoltà economica che stiamo vivendo sarebbe utile poter indirizzare questi aiuti alle tante famiglie bergamasche che stanno pagando gli effetti della crisi. La riparametrazione della spesa sociale degli immigrati, in proporzione alla loro presenza sul territorio ci consentirebbe di attuare questa ridistribuzione”. Il provvedimento sta per essere adottato a Verona ed è stato proposto anche in Comuni come Milano e Brescia, dove la presenza degli immigrati è in continua crescita, così come la spesa sociale a loro destinata.

Una situazione aggravata dalla crisi, che ha lasciato molti stranieri senza un posto di lavoro. “Molti di loro vorrebbero fare rientro nel loro Paese d’origine” –dichiara il segretario provinciale della Lega Nord e assessore alla Sicurezza Cristian Invernizzi, dal quale arriva la proposta di istituire un fondo per agevolare i rimpatri. “L’istituzione di un fondo di questo tipo – spiega Invernizzi- permetterebbe di far rientrare a casa tutti coloro che sono rimasti senza un impiego ma che per questioni economiche non riescono a ritornare nel loro Paese. Agevolare i rimpatri ci darebbe la possibilità di recuperare risorse da utilizzare per aiutare i tanti cittadini bergamaschi in difficoltà”.

]]>
Thu, 21 Apr 2011 00:00:00 +0100 125
<![CDATA[Bilancio, dal federalismo benefici per il Comune]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=126 E’ un bilancio attento alle esigenze dei cittadini quello presentato martedì sera a Palazzo Frizzoni. Lo afferma Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord, il quale ricorda quali sono i vantaggi che il federalismo porterà al Comune, anche alla luce delle recenti proposte di Maroni e Calderoli


Mantenimento dei servizi e nessun aumento della pressione fiscale. Il bilancio presentato a Palazzo Frizzoni è un documento che riflette la buona gestione da parte dell’amministrazione comunale. E la situazione è destinata a migliorare con l’entrata in vigore del federalismo fiscale e la concretizzazione delle ultime proposte avanzate a livello nazionale dalla Lega Nord. Lo dichiara Alberto Ribolla, capogruppo del Carroccio in Comune a Bergamo, intervenendo in merito al documento finanziario: “Quello del Comune di Bergamo - dichiara Ribolla - è un bilancio realistico, che sconta la situazione di crisi economica internazionale che si è ripercossa anche nel nostro Paese e, di conseguenza, anche sulla nostra città. La stretta sulla spesa dovuta al Patto di stabilità ne è una conseguenza che, seppure considerata inaccettabile per un Comune virtuoso come il nostro, è destinata ad allentare con l’attuazione del federalismo fiscale, che porterà dei benefici di cui questo bilancio non può ancora tenere conto in quanto non ancora quantificabili con precisione. Sta di fatto che già l’introduzione dei fabbisogni standard rispetto ai costi storici determinerà una responsabilizzazione di tutti gli amministratori e quindi maggiori risorse anche per il nostro Comune, pari a circa 53 euro a persona secondo le previsioni fornite dal Cgia di Mestre”.
La lotta all’evasione, inoltre, potrà portare nelle casse di Palazzo Frizzoni ulteriori risorse: “Questo sarà possibile grazie al fatto che il decreto sul federalismo municipale prevede che il Comune incassi la totalità dei maggiori tributi dovuti all’accatastamento di immobili e il 50% del maggior gettito relativo all’attività di accertamento, prima pari al 33% - sottolinea il capogruppo della Lega - . La lotta all’evasione, inoltre, sarà favorita rispetto al passato anche grazie alla maggiore collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, del Demanio e del Territorio. Il nuovo concessionario del Comune, già da quest’anno, potrà condividere le proprie banche dati con quelle degli altri enti”.
A questo si aggiungono le proposte dei ministri Maroni e Calderoli: “Contrariamente a quanto affermato dalla sinistra, la Lega Nord si sta impegnando con proposte concrete per favorire i Comuni virtuosi -ricorda Ribolla -. Maroni nei giorni scorsi ha auspicato una riforma del patto di stabilità, consentendo ai sindaci di investire in sicurezza. E’ invece di Calderoli la proposta di estendere ai Comuni la clausola di salvaguardia sui tagli prevista per le Regioni. Il ministro ha confermato la volontà di prevedere anche per i Comuni un tavolo di confronto che nel 2012 verifichi la possibilità di eliminare o ridurre, a partire dall’anno successivo, i tagli della manovra estiva”.

]]>
Wed, 20 Apr 2011 00:00:00 +0100 126
<![CDATA[1a FESTA NAZIONALE Lega Nord - Lega Lombarda MGP Lombardia]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=124 Movimento Giovani Padani Lombardia

28-29-30 APRILE

GENERAZIONE NORD!
1a FESTA NAZIONALE LEGA NORD - LEGA LOMBARDA
MOVIMENTO GIOVANI PADANI LOMBARDIA

PIAZZA DEL CANNONE (CASTELLO SFORZESCO) - MILANO

Apertura festa GIOVEDI' 28 APRILE ore 18.00

**********
INTERVENTI POLITICI - MUSICA CON LE MIGLIORI LIVE BAND - BAR E RISTORANTE - STAND GRUPPI MGP DI TUTTA LA LOMBARDIA - HAPPY HOURS - FINALISTE MISS PADANIA - DJ SET - CONVEGNI... e numerose sorprese!
**********

IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA FESTA SARA' PUBBLICATO NEI PROSSIMI GIORNI!

Siete tutti invitati a partecipare!

WWW.GIOVANIPADANI.COM
]]>
Wed, 20 Apr 2011 00:00:00 +0100 124
<![CDATA[Unità d’Italia e Risorgimento, se ne parla in un dibattito]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=123


“L’altra faccia del Risorgimento e dell’Unità”, è il titolo del dibattito organizzato venerdì 15 aprile in città. Nella Sala Borsa Merci di via Tasca, a partire dalle 21, si parlerà di Risorgimento e Unità d’Italia attraverso l’intervento di Stefano B. Galli, docente di Storia delle dottrine politiche all'Università di Milano, che parlerà di "Stato unito e nazione divisa: il 150° dell'Unità e il federalismo", di Andrea Rognoni, direttore della rivista "Idee per l'Europa dei Popoli", che interverrà sul tema "Il Risorgimento, Garibaldi e il processo di unificazione" e di Luigi Robuschi, storico, che parlerà del “Mito della Serenissima e l'entroterra bergamasco".
“Obiettivo del dibattito – spiega Luisa Pecce, segretario cittadino della Lega Nord – è mettere in risalto l’aspetto che nell’ambito di tutte le manifestazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia è stato maggiormente trascurato e cioè quello relativo alla tradizione federalista nel pensiero politico italiano dell’Ottocento. Verranno ricordate figure come Carlo Cattaneo e Gabriele Rosa e si parlerà anche del processo di costruzione dello Stato in tutte le sue contraddizioni originarie e dello storico legame con la Serenissima, che aveva concesso al suo entroterra libertà e autonomia istituzionale”.
“Con questo incontro non vogliamo limitarci a fornire una visione parziale della storia – aggiunge il capogruppo della Lega Nord a Bergamo Alberto Ribolla - ma intendiamo dare l’opportunità a tutti di capire in modo approfondito cosa è il Risorgimento in tutte le sue sfaccettature”.
“Le celebrazioni per l'Unità d'Italia sono state l'apoteosi della retorica – dichiara Daniele Belotti, assessore regionale al Territorio e all’Urbanistica -. Con questo dibattito cercheremo di fornire ai partecipanti una visione più reale dei fatti, visto che la missione di Garibaldi non è stata tutta rosa e fiori. Inoltre, ritengo che lo spirito dei tanti bergamaschi che parteciparono alla spedizione dei Mille sia stato tradito".
Agli interventi dei relatori seguirà il dibattito con il pubblico in sala.

]]>
Wed, 13 Apr 2011 00:00:00 +0100 123
<![CDATA[15/4 Dibattito pubblico a Bergamo: L'ALTRA FACCIA DEL RISORGIMENTO E DELL'UNITA']]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=122 Venerdì 15 aprile 2011, ore 21:00
Sala Borsa Merci - Via Tasca, 1 - BERGAMO

L'ALTRA FACCIA DEL RISORGIMENTO E DELL'UNITA'

Intervengono:

Stefano Bruno Galli
Docente di Storia delle dottrine politiche all'Università di Milano
"Stato Unito e nazione divisa: il 150° dell'Unità e il federalismo"

Andrea Rognoni
Direttore della rivista "Idee per l'Europa dei Popoli"
"Il Risorgimento, Garibaldi e il processo di unificazione"

Luigi Robuschi
Storico
"Il mito della Serenissima e l'entroterra bergamasco"]]>
Tue, 12 Apr 2011 00:00:00 +0100 122
<![CDATA[NUOVO MANIFESTO SUL FEDERALISMO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=121 La Lega Nord mantiene le promesse: recita così il manifesto della Lega Nord affisso in questi giorni in città. Un messaggio chiaro per dire che l'attenzione della Lega sul territorio rimane sempre alta.
 
"La Lega si sta impegnando per portare avanti il processo federativo - dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni -. Si tratta di un processo lungo e non immediato, del quale già oggi stiamo vedendo i risultati: i primi decreti, quello demaniale, quello sui fabbisogni standard di Comuni e Province e quello municipale, sono già stati approvati. Il prossimo traguardo è quello del federalismo regionale, che consentirà ai Comuni del Nord, Bergamo compreso, di godere di maggiore autonomia e di poter contare su maggiori introiti. In particolare, l'introduzione dei fabbisogni standard al posto dei costi storici (che premiavano gli enti spreconi) consentirà di eliminare sprechi ed inefficienze e di responsabilizzare finalmente tutti gli amministratori".
 
"L'obiettivo politico fondamentale della Lega è il federalismo: lo stiamo perseguendo punto dopo punto - aggiunge il segretario cittadino della Lega Nord Luisa Pecce -. Al di là delle sterili polemiche, Bergamo sarà tra i Comuni che godranno dei maggiori benefici:ricordiamo infatti che secondo i dati emersi dalle simulazioni della Cgia di Mestre, che ha misurato gli effetti economici del decreto, il federalismo porterà a Bergamo 53 euro in più pro capite. Questo è il messaggio che vogliamo comunicare alla cittadinanza, attraverso un manifesto chiaro ed immediato per dire che la Lega, ancora una volta, sta lavorando per mantenere quanto promesso".
]]>
Mon, 21 Mar 2011 00:00:00 +0100 121
<![CDATA[L’ok al federalismo, una vittoria anche per Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=120  

Il federalismo porterà a Bergamo 53 euro in più pro capite. Ribolla: "Le false previsioni della sinistra vengono smentite dai dati". E ora si va diritti verso il federalismo regionale e provinciale

"Siamo molto soddisfatti per l’approvazione definitiva del decreto sul federalismo fiscale e municipale". A dichiararlo sono Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Frizzoni e il segretario cittadino Luisa Pecce. " Dai dati pubblicati ieri da "Il Sole 24 Ore" e relativi alle simulazioni della Cgia di Mestre, che ha misurato gli effetti economici del decreto, emerge che il federalismo premierà i Comuni del Nord, portando a Bergamo 53 euro in più pro capite – sottolineano Ribolla e Pecce -. Le false previsioni diffuse dalla sinistra, dunque, ancora una volta vengono smentite dai dati, che non fanno altro che confermare gli effetti positivi che il federalismo avrà per la nostra città".

Il decreto, che oggi ha ricevuto anche il via libera dal Consiglio dei ministri e che nei giorni scorsi è stato argomento di ampia discussione durante il Consiglio comunale a Palazzo Frizzoni, consentirà infatti alla nostra città "di godere di maggiori finanziamenti già a partire dal 2011 e di eliminare gli sprechi non più sostenibili" – ricorda Ribolla.

Ora il prossimo passo è quello verso il federalismo regionale e provinciale: proprio oggi, infatti, inizieranno le audizioni e la discussione in commissione bicamerale. "Ci auguriamo che ora si possa procedere spediti verso l’approvazione degli altri decreti – aggiunge Ribolla -, dimostrando ancora una volta che le promesse fatte dalla Lega Nord vengono mantenute e confermando che l’attenzione verso il territorio è sempre alta".

]]>
Fri, 04 Mar 2011 00:00:00 +0100 120
<![CDATA[FEDERALISMO, UNICA VIA DI SALVEZZA PER IL PAESE. PD: POCHE IDEE MA MOLTO CONFUSE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=119
Ancora una volta il PD mescola le carte in gioco e confonde una riforma epocale, come quella del federalismo, ed in particolare del federalismo municipale, che oggi verrà votata in Senato, con la manovra economica estiva dello scorso anno.
La confusione che regna nel loro partito a quanto pare si rispecchia anche in città.
La deputata del PD (non del Carroccio!) Simonetta Rubinato, sindaco di Roncade (Treviso), ha infatti più volte manifestato pubblicamente il proprio disagio nei confronti della classe dirigente del proprio partito, che in bicamerale ha votato contro questa riforma fondamentale. E il Presidente dell’Anci? Chiamparino, sindaco di Torino e figura di spicco del PD nazionale, ha espresso parere favorevole alla riforma, dopo una lunga trattativa con il Governo.
Il decreto sul federalismo municipale, al contrario di quanto affermato dagli esponenti della sinistra cittadina, non prevede alcun taglio, anzi, consentirà alle famiglie di risparmiare, alla nostra città di godere di maggiori finanziamenti già a partire dal 2011 e a tutti i livelli di governo di responsabilizzarsi e di eliminare gli sprechi non più sostenibili (si pensi al fatto che i cittadini lombardi finora ogni anno hanno regalato 28 miliardi di euro alle altre regioni!).
Nessuno può imputare alla Lega Nord alcuna preclusione al dialogo, che abbiamo ostinatamente cercato, a volte persino inseguito. Nessuno può accusarci di insensibilità di fronte alle richieste di correzioni e aggiustamenti. Mi spiego meglio: il Governo, con il Ministro Calderoli, ha puntato tutto sulla concertazione, non solo con le opposizioni ma anche con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. Tantoché il decreto iniziale sul federalismo municipale è stato riscritto ben 4 volte e ben 50 sui 70 commi sono stati costruiti insieme alle forze parlamentari e sono condivisi dell’Anci.
Ancora, il decreto sul federalismo sarà ad impatto zero sulle tasse. E per tantissimi cittadini ci sarà un evidente risparmio, che il comunicato del PD ha volutamente omesso di evidenziare. Pensiamo ad esempio alla cedolare secca sugli affitti relativi agli immobili abitativi: si pagherà il 19% o il 21%, invece dei ben più elevati scaglioni Irpef (dal 23% al 43%) e delle imposte di registro e di bollo sul contratto di locazione con evidenti e notevoli vantaggi per i contribuenti bergamaschi.
Il comunicato del PD, anche in riferimento alla nuova imposta municipale IMUP che decorrerà dal 2014, si “dimentica” di dire che l’aliquota prevista dello 0,76% potrà essere modificata (e quindi diminuita) di concerto tra il Governo e la Conferenza Stato-città ed autonomie locali e che inoltre i Comuni avranno la possibilità di diminuire tale aliquota fino allo 0,3%. Nel caso poi che gli immobili destinati ad uso abitativo e/o commerciale siano locati, l’aliquota dello 0,76% è ridotta della metà.
Non meno importante è sottolineare che, a decorrere dal 2014, l’imposta che si applicherà relativamente agli atti di trasferimento di beni immobili passerà dal 10% al 9%, e dal 3% al 2% se il trasferimento avrà per oggetto la prima casa.
]]>
Wed, 23 Feb 2011 00:00:00 +0100 119
<![CDATA[Bruni & co: solo chiacchiere!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=118  
 
E’ ormai un anno e mezzo (o meglio 580 giorni…) - dichiara Alberto Ribolla, Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale - che Bruni & co ci “stupiscono” con simpatici manifesti affissi in giro per la città. Se non fosse che la fantasia che li contraddistingue relativamente all’animale via via scelto, li caratterizzi anche sul contenuto: totalmente fantasioso.
E’ davvero inutile stare a ripercorre tutto quanto ha fatto e sta facendo questa amministrazione, dall’ambiente (una decina di nuovi parchi inaugurati, piantumazioni in tutta la città, più risorse per la manutenzione…), alla cultura (manifestazioni quali la rievocazione di S. Alessandro che hanno permesso anche di rivitalizzare ulteriormente la città, la stagione “Casa delle Arti” al Teatro Sociale…), passando per il turismo, i giovani e la movida, la sicurezza, la mobilità (in via di definizione il nuovo piano urbano del traffico) e via dicendo, perché il loro refrain è sempre lo stesso…
Alla gente piace chi parla poco ed agisce molto: ricordo solo a Bruni & co alcuni dati rilevati tra i cittadini, questi veri, riportati da tutti i giornali : ”Migliora la qualità della vita nella provincia di Bergamo. Lo rileva la classifica del Sole 24 Ore che registra un notevole passo in avanti della Bergamasca. Sono ben 23 le posizioni nell'arco di un anno guadagnate, passando dal 59° al 36° posto.” (dicembre 2010). E ancora “è il sindaco della città capoluogo a effettuare una buona performance visto che il suo consenso aumenta in una situazione di generale sconforto. Franco Tentorio infatti è al 36° posto nella classifica del Sole 24Ore fornita dall'Ipr marketing, con un aumento di 2,5 punti rispetto all'anno scorso e di 3,1 rispetto al momento dell'elezione.” (gennaio 2011)
Questi sono dati, il resto solo chiacchiere. 
]]>
Tue, 08 Feb 2011 00:00:00 +0100 118
<![CDATA[VideoBergamo - La Lega pulisce la stazione FS]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=117 http://www.bergamonews.it/webtv/index.php?servizio=8021]]> Sun, 06 Feb 2011 00:00:00 +0100 117 <![CDATA[La Lega Nord pulisce la stazione di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=116 La Lega Nord, sempre attenta al territorio dove vivono e lavorano i cittadini, promuove domani, sabato 5 febbraio 2011, alle ore 11:30, un’azione di pulizia della Stazione ferroviaria di Bergamo per denunciare l’incuria e il degrado ormai insopportabili.
Auspichiamo che da questa iniziativa dimostrativa, chi di dovere, ossia Centostazioni e RFI, sia sollecitato a provvedere, risanando e mantenendo l’igiene e il decoro di questo luogo pubblico, ora pessimo biglietto da visita della nostra città e contenitore assai poco accogliente per i maltrattati pendolari e per gli utenti di tutti i giorni.
 
IL Segretario cittadino della Lega Nord
Luisa Pecce
 
Il Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale
Alberto Ribolla
]]>
Fri, 04 Feb 2011 00:00:00 +0100 116
<![CDATA[Nasce la Lega Universitaria Toscana]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=115 Grimoldi, Cecchetti, Ribolla: “Movimento a difesa degli studenti toscani, dimostrazione del radicamento della Lega.”
Presentata oggi a Firenze la Lega Universitaria Toscana. Hanno presenziato all’evento e sono intervenuti, il Coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, on. Paolo Grimoldi, il Coordinatore del Movimento Universitario Padano (Mup) e Presidente della I Commissione Bilancio in Regione Lombardia Fabrizio Cecchetti, e il vice Coordinatore federale del Mup, Alberto Ribolla.
“La nascita della Lega Universitaria – spiegano i rappresentanti del Movimento – è la prova del radicamento che la Lega Nord sta assumendo anche in regioni tradizionalmente “rosse” come la Toscana. Un numero crescente di ragazzi infatti si è avvicinato al Movimento dei Giovani Toscani e la presenza di numerosi studenti universitari, vicini alle nostre istanze, ha permesso la creazione della Lega Universitaria. Questa lista si farà promotrice delle idee leghiste il 7 e l’8 aprile in occasione delle prossime elezioni dei rappresentanti studenteschi, presentandosi negli atenei di Firenze, Pisa e Siena.”
“Le battaglie che verranno portate avanti da questi ragazzi sono le stesse che il Mup combatte da sempre nelle regioni del Nord: precedenza per i residenti sul diritto allo studio, meritocrazia contro un sistema basato sulla cooptazione, abolizione del valore legale del titolo di studio e la riaffermazione dei valori della democrazia e della libertà di pensiero, specialmente di fronte agli atteggiamenti vili e squadristi di una sinistra estrema che si crede padrona degli atenei.”
“ Siamo contenti della partecipazione di tanti studenti all’evento e ci teniamo a ringraziare in particolare i coordinatori della Lega Universitaria toscana e fiorentina, Diego Longo e Giovandomenico Guadagno, oltre al coordinatore del Movimento Giovani Toscani, Francesco Acciai, per l’ottimo lavoro svolto e per l’impegno dimostrato. L’augurio è che questi ragazzi potranno portare un po’ di cambiamento e di amore verso il proprio territorio anche negli atenei della Toscana, esattamente come ha fatto e sta facendo il Mup nel resto della Padania.”
]]>
Mon, 31 Jan 2011 00:00:00 +0100 115
<![CDATA[BUON NATALE!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=114 I miei migliori auguri per un

 

FELICE NATALE

 

ed un FANTASTICO ANNO NUOVO!

 

 

 

]]>
Mon, 20 Dec 2010 00:00:00 +0100 114
<![CDATA[Serata tematica su federalismo fiscale]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=113 Venerdì 10 Dicembre 2010 - ore 20,30
nella Sede di via Berlese 1 – Bergamo

SERATA TEMATICA SU FEDERALISMO FISCALE:A CHE PUNTO SIAMO?

Iter legislativo e risvolti politicidi una riforma epocale

Relatori:

On.Nunziante Consiglio Parlamentare Lega Nord
Commissione Politiche dell’Unione Europea

Dott. Alberto Ribolla Commissione Bilancio Regione Lombardia
Capogruppo Consigliare Comune di Bergamo

]]>
Fri, 10 Dec 2010 00:00:00 +0100 113
<![CDATA[Riforma universitaria / Ribolla: “Basta sprechi, più responsabilità e trasparenza.”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=112 Cecchetti: “Riforma contro il clientelismo nelle facoltà.”
 
In merito alla riforma universitaria e alle proteste studentesche, sono intervenuti il coordinatore del Movimento Universitario Padano della Lombardia, Alberto Ribolla e il Presidente della I Commissione Bilancio in Regione, Fabrizio Cecchetti.
 
“I ragazzi che hanno partecipato alle manifestazioni contro il Governo – commenta Ribolla – non si rendono conto che così facendo difendono proprio quei privilegi dei baroni che la riforma si propone di colpire. Il disegno di legge in esame cerca finalmente di inserire criteri meritocratici in un mondo, quello universitario, dove la logica della cooptazione è sempre stata dominante. Il provvedimento introduce parecchie novità di cui vale la pena discutere, come ad esempio il limite di 6 anni complessivi per il mandato dei rettori.
Nei fatti – prosegue Ribolla – si tratta del primo provvedimento organico che rivede l’interno sistema universitario, nell’attesa che i costi storici vengano sostituiti dalla spesa standardizzata. Vengono introdotti criteri di efficienza e di trasparenza nella spesa. Il principio di autonomia delle singole università sarà legato alla responsabilità finanziaria consentendo di premiare gli atenei virtuosi e sanzionare coloro che sperperano denaro pubblico.
Grazie all’intervento della Lega – conclude Ribolla – si è riusciti a recuperare le risorse sottratte in questi anni alle università efficienti. Si tratta di un meccanismo che comprende la destinazione di una quota pari almeno all’1,5% del Fondo ordinario di finanziamento delle Università, per quegli atenei che presentano una situazione di sottofinanziamento superiore al 5%, come nel caso di molte strutture del Nord, alle quali finalmente verranno restituite quelle risorse finora negate. ” 
 
Questa riforma – prosegue Cecchetti – rappresenta una tappa obbligata verso un riassetto del sistema universitario nella direzione di una maggiore valorizzazione del merito in opposizione alla logica clientelare che ha governato molti atenei fino ad oggi. Le risorse recuperate dal contrasto agli sprechi potranno finalmente essere investite per migliorare la ricerca in quelle facoltà che dimostreranno di valorizzare merito e innovazione.”
]]>
Mon, 29 Nov 2010 00:00:00 +0100 112
<![CDATA["DIRITTO AL FUTURO", Grimoldi e Ribolla (Lega): "300 milioni per i giovani, ecco i fatti concreti. La sinistra pensi alle lezioni sotto le gru"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=111 Questo l'intervento di Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento giovani padani in merito alla presentazione del pacchetto del ministero della Gioventù, “Diritto al futuro – Bamboccioni a chi?”.

"Il pacchetto presentato è la miglior risposta a tutte le sollecitazioni dei giovani - aggiunge Alberto Ribolla, coordinatore lombardo del Movimento universitario padano - Il ministro Meloni e il Governo Berlusconi non solo aiutano chi è in difficoltà aprendo possibilità di lavoro e di abitazione, ma stimolano anche la formazione, con l'introduzione del prestito d'onore, ricordando che la formazione è la base fondamentale per gli imprenditori del futuro. Questo non è un pacchetto assistenzialista, ma un invito ai giovani ad andare avanti, sapendo che la politica pensa a loro".

 

]]>
Wed, 24 Nov 2010 00:00:00 +0100 111
<![CDATA[MOZIONE DELLA LEGA NORD PRO VENETO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=110 MOZIONE URGENTE
 
Oggetto: Sostegno al Popolo Veneto
 
 
Il Consiglio COMUNALE DI BERGAMO
 
Premesso che:
-        il Veneto è stata la Regione più colpita dal maltempo dei primi giorni di novembre e che nei giorni scorsi si sono verificati gravi eventi alluvionali;
-        lo straripamento del Bacchiglione, del Timonchio e di altri corsi d’acqua hanno provocato gravissimi danni al territorio del Veneto;
-        ci sono stati diversi feriti e alcuni morti;
-        ci sono zone coperte da tre metri di fango e cinquanta chilometri di strade allagate e a tratti interrotte da frane di varia entità;
-        sono stati colpiti centotrenta comuni, sono state chiuse trecento imprese, migliaia di abitazioni non sono più agibili (con decine di migliaia di sfollati), solo nel comune di Vicenza sono state colpite 5.202 famiglie, sono state danneggiate vaste zone agricole e sono state danneggiate scuole, edifici pubblici, Chiese, monumenti…;
 
Considerato:
 
-        il quasi completo disinteresse mediatico nei confronti di questi gravissimi eventi;
-        che la Città di Bergamo è profondamente legata al popolo Veneto, visti anche i 400 anni di storia comune con la Serenissima Repubblica di Venezia;
 
Ritenuto che:
 
-        il Comune di Bergamo vuole e deve dare il suo supporto al Popolo Veneto, vista anche l’attuale situazione economica non favorevole;
-        il Comune di Bergamo non può accettare che questi eventi passino quasi inosservati all’opinione pubblica;
 
 
impegna IL SINDACO E la GiunTA
 
-        ad esprimere solidarietà alla Regione Veneto ed alla sua popolazione;
-        a diffondere il più possibile le informazione relative a questa drammatica situazione, anche mettendo a conoscenza dei cittadini bergamaschi il numero di conto corrente attivato dalla Regione Veneto su cui poter versare eventuali contributi di solidarietà;
-        a sostenere il Veneto anche attraverso un contributo economico nei limiti concessi dai vincoli di bilancio;
-        a valutare l’ipotesi di destinare parte dei fondi, già stanziati a bilancio, che il Comune di Bergamo avrà a disposizione a seguito delle minori spese per il contratto di affitto della Scuola di Magistratura.

  Alberto Ribolla (Capogruppo Lega Nord)

 
]]>
Tue, 16 Nov 2010 00:00:00 +0100 110
<![CDATA[BRESCIA, GRU OCCUPATA, Grimoldi (Lega): "Ecco i video shock, sospendere i docenti"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=109 Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento giovani padani, ha presentato oggi una interrogazione urgente a risposta scritta sulla manifestazione di protesta in corso a Brescia e sulla lezione tenuta da alcuni docenti universitari davanti alla gru occupata da cittadini extracomunitari.
 
"Quei docenti e quei ricercatori vanno sospesi immediatamente - auspica Grimoldi - Il Movimento giovani padani pubblica oggi i video di queste sconcertanti "lezioni" in modo che tutti possano rendersi conto di cosa avviene nelle nostre università. E' inaccettabile che la formazione dei giovani sia nelle mani di fanatici guerriglieri che predicano la cultura dell'illegalità e usano persino i siti internet dell'Università per fare la più becera propaganda, vantandosi di essere "cani sciolti". Non c'è nemmeno la volontà di discutere i temi dell'integrazione e della sostenibilità dell'immigrazione. Qui siamo di fronte ad una superata e per questo pericolosissima ideologia, siamo alle prese con cani sciolti che prendono a pretesto anche manifestazioni di accertata illegalità per muovere una anacronistica lotta al sistema. La città di Brescia, il mondo dell'istruzione e i nostri giovani hanno diritto ad una risposta chiara ed univoca delle istituzioni".
 
“E’ scandaloso – precisa Alberto Ribolla, per il Movimento universitario padano – che certi docenti sospendano la loro ordinaria attività lavorativa per dedicarsi alla propaganda politica incitando gli studenti a lasciare l’
università per recarsi in piazza ad assistere ai loro comizi. Il compito di un professore dovrebbe essere quello di insegnare la propria materia, non di imbastire lezioni all’aperto con la precisa finalità di denigrare l’operato del Governo e dell’Amministrazione comunale. Questa gente dovrebbe tenere a mente che i loro stipendi sono pagati dalla fatica e dal lavoro dei bresciani per istruire gli studenti, non per cercare di inculcargli idee politiche anacronistiche.”
 
Questo è il link per SCARICARE i video:
 
http://www.mgpbrenno.leganord.org/videotemp.htm
 
-----------------------------------------------------------------
 
Ecco il testo dell'interrogazione
 
 
]]>
Thu, 11 Nov 2010 00:00:00 +0100 109
<![CDATA[La Lega: la sinistra nega il problema di via Quarenghi]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=108

Questo il commento di Alberto Ribolla, Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale:

 

In merito alle misure annunciate, è senz'altro necessario, come giustamente sostiene anche il Comitato di via, iniziare a regolamentare la situazione della zona, cosa certamente non facile, e non negare l'esistenza del problema come invece continua a fare una parte del centrosinistra (l’ultima due giorni fa in Consiglio).

E' impensabile che vi sia un'area di Bergamo nella quale l'illegalità possa regnare sovrana, dove tutto possa accadere e dove i pochi residenti italiani siano costretti a subire.

L'integrazione si attua quando gli immigrati rispettano le nostre leggi e le nostre regole di civile convivenza: oltre all'evidente e grave problema relativo allo spaccio, questo significa anche una ferma condanna e un’azione di contrasto agli episodi di aggressione, all'abuso di alcool, al continuo stazionamento di gruppetti di persone sui marciapiedi che importunano i passanti, al sovraffollamento degli appartamenti.

Ben venga anche l’ipotesi di portare nella via una funzione pubblica che possa attirare la gente e contribuire così ad arginare l’illegalità.

Il nostro proposito, come annunciato in campagna elettorale, è quello di affrontare i problemi e cercare di risolverli ascoltando i cittadini, che sono le sentinelle del territorio.

Non certo quello di ignorarli con un buonismo che non porta da nessuna parte.

 

 

Interviene anche il Segretario Cittadino della Lega Nord Luisa Pecce:

Finalmente speriamo che il messaggio arrivi chiaro e forte: nessuno vuole fare la guerra allo straniero, la guerra è contro l'illegalità. Quell'illegalità, appunto, che troppo spesso viene giustificata e data per scontata come sistema di sopravvivenza, con una posizione assolutamente inaccettabile perché porta tutti, italiani e stranieri, sulla strada del degrado, dell'insofferenza e della povertà economica e sociale.

]]>
Thu, 28 Oct 2010 00:00:00 +0100 108
<![CDATA[TelePadania: studiare al Nord costa di più]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=107 http://www.youtube.com/watch?v=9L1IPwHUmrM&feature=youtube_gdata_player]]> Fri, 15 Oct 2010 00:00:00 +0100 107 <![CDATA[VIA QUARENGHI / RIBOLLA : IL CENTROSINISTRA LA SMETTA DI POLEMIZZARE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=106

Sulle misure che la Giunta intende adottare per affrontare la problematica di Via Quarenghi interviene il Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale Alberto Ribolla.

Ancora una volta il centrosinistra parla prima di vedere le carte. PD e Verdi, invece di commentare per il loro solito gusto di fare polemica, aspettino di analizzare i provvedimenti nel loro complesso.

Gli Assessori Invernizzi e Foppa Pedretti, insieme alla Giunta, stanno analizzando seriamente queste problematiche con la collaborazione del comitato dei cittadini e con le rappresentanze degli esercenti. A loro va il nostro totale appoggio.

Piuttosto il centrosinistra spieghi alla città come mai nei 5 anni del loro mandato amministrativo non ha concluso assolutamente nulla ed, anzi, hanno contribuito a peggiorare la situazione della via.

]]>
Wed, 13 Oct 2010 00:00:00 +0100 106
<![CDATA[Tasse universitarie, Ribolla: “Inaccettabile divario sulle rette fra Nord e Sud”]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=105 Tasse universitarie

Ribolla: “Inaccettabile divario sulle rette fra Nord e Sud”

Cecchetti: “In Regione più attenzione agli studenti lombardi”

 

In merito alla ricerca effettuata da Federconsumatori sulle tasse universitarie, sono intervenuti il coordinatore del Movimento Universitario Padano (MUP) della Lombardia, Alberto Ribolla e il Presidente della I Commissione Bilancio in Regione, Fabrizio Cecchetti.

 

“I dati resi noti da Federconsumatori – spiega Ribolla - nell’ambito  del “Primo Rapporto Nazionale sui costi degli atenei italiani” dimostrano per l’ennesima volta che le preoccupazioni sollevate dalla Lega Nord e dal MUP sono concrete e necessitano di risposte reali. La ricerca evidenzia il grande divario esistente fra le rette delle università meridionali e quelle del Nord. Per citare qualche numero è possibile dire che gli atenei settentrionali  sono più cari del 32% rispetto alla media nazionale; la percentuale può salire addirittura all’89% se rapportata con le tasse pagate al sud. L’importo medio delle rette pugliesi sulla fascia alta è infatti pari a 976,55 euro, mentre in Lombardia la cifra sale a 3.085,76 euro: una situazione di questo genere risulta insostenibile per gli studenti e le famiglie del Nord.

Oltre a tutto ciò non va scordato che le università meridionali, che certamente non brillano per efficienza, sono generalmente sovrafinanziate dallo Stato, mentre università come il Politecnico di Milano, riconosciute anche a livello europeo, sono costrette a forti tagli su servizi e attrezzature.

I parlamentari della Lega Nord, - conclude Ribolla - nonostante le resistenze di altri gruppi politici, hanno agito nella direzione di ridurre questo gap che penalizza e discrimina le regioni più produttive del Paese.”

 

Purtroppo – dichiara Cecchetti – quanto evidenziato dal rapporto di Federconsumatori rappresenta solo una parte del problema. Gli studenti del Nord non soltanto sono costretti a pagare tasse universitarie nettamente più elevate rispetto a quelli del Sud, ma vengono anche discriminati per quanto riguarda l’assegnazione degli alloggi e l’attribuzione delle borse di studio. Queste sono le motivazioni per cui in Regione, nel Piano Regionale di Sviluppo approvato di recente, è stato fatto un richiamo esplicito al diritto allo studio per gli studenti lombardi. Attendiamo quindi la piena attuazione del federalismo fiscale e istituzionale che riteniamo essere gli unici strumenti capaci di mettere la parola fine alla disparità di trattamento che i nostri studenti sono costretti a subire.”

]]>
Wed, 13 Oct 2010 00:00:00 +0100 105
<![CDATA[UNIVERSITARI PADANI: BENE L'APPROVAZIONE DELL'EMENDAMENTO DELLA LEGA IN REGIONE LOMBARDIA]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=104 Lombardia - Università

Ribolla:” Accolte le istanze del Movimento Universitario Padano”

Cecchetti:”Stop a un sistema discriminatorio verso i lombardi”

Approvato dal Consiglio regionale l’emendamento al Piano Regionale di Sviluppo presentato dalla Lega Nord sul sostegno per gli studenti universitari lombardi.

Nel merito sono intervenuti il Coordinatore del Movimento Universitario Padano della Lombardia, Alberto Ribolla e il Presidente della I Commissione Bilancio e Programmazione, Fabrizio Cecchetti.

“Esprimo viva soddisfazione – commenta Ribolla – per l’approvazione dell’emendamento presentato dalla Lega Nord in materia di diritto allo studio universitario. L’introduzione di criteri di merito e la differenziazione su base regionale per l’attribuzione delle borse di studio agevolerà gli studenti lombardi. Questa rappresenta una battaglia storica che il Movimento Universitario Padano ha sempre portato avanti. Anche il dossier pubblicato recentemente da Federconsumatori dimostra la disparità di trattamento fra gli studenti lombardi, ma più in generale quelli del Nord, e il resto del Paese. I residenti in Lombardia infatti si trovano spesso in condizioni tali da non poter usufruire delle borse di studio e degli alloggi che, puntualmente, vengono assegnati ad esterni. Il fatto che le nostre istanze siano state accolte e inserite all’interno di un documento di grande importanza quale il PRS, dimostra il forte coordinamento fra i nostri studenti e i rappresentanti nelle istituzioni a tutti i livelli, dalla Regione al Parlamento.”

“L’approvazione del nostro emendamento – spiega Cecchetti – rappresenta una vittoria importante della Lega Nord. Questa modifica costituisce il primo passo per mettere fine ad un sistema iniquo che, invece di aiutarli, discrimina gli studenti lombardi e li pone in condizioni di svantaggio rispetto a chi arriva da altre regioni. “

]]>
Wed, 29 Sep 2010 00:00:00 +0100 104
<![CDATA[RIBOLLA (LEGA): MA QUALE IMMOBILISMO, L’AMMINISTRAZIONE TENTORIO STA LAVORANDO A PIENO RITMO PER LA NOSTRA CITTA’!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=103 Ma quale immobilismo, il primo anno dell’Amministrazione Tentorio è stato caratterizzato da numerosi interventi per migliorare la nostra città e per uscire dai “tempi bruni” che ci hanno preceduto – dichiara Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale.

Si è parlato di PGT: ebbene, Bergamo è stata tra le prime città della Lombardia ad approvarlo in via definitiva, non senza una sostanziale modifica delle volumetrie, sensibilmente ridotte, così come ridotte sono state le altezze, tutelando lo skyline di Città Alta, messo in pericolo da un’impostazione urbanistica del centrosinistra basata su grattacieli e torri d’assalto.

Solo per ricordare alcuni dei tanti interventi realizzati, in poco più di un anno dall’insediamento dell’attuale amministrazione di centrodestra abbiamo attuato la riqualificazione di numerose aree urbane degradate, tra cui anche Piazzale Alpini; a breve sarà la volta della stazione, del piazzale delle autolinee e della zona della ex dogana. Sono in progetto numerosi interventi relativi alle infrastrutture della nostra città (ad esempio la risalita di città alta). Particolare attenzione è stata poi rivolta alle associazioni di via ed ai negozi di vicinato, fulcro della vita di quartiere.

La nostra linea di governo, particolarmente attenta all’ambiente, ha portato alla creazione di nuovi parchi ed aree verdi (Parco Sud di Redona, Parco della Bicicletta a Longuelo, via Ceresoli, tre aree verdi lungo la green way del Morla, giardini del Castello di S. Vigilio), all’adesione a progetti relativi alle energie rinnovabili, alla pulizia di luoghi degradati spesso abusivamente occupati, al progetto di riforestazione urbana. Sono state stanziate più risorse per la manutenzione del verde (in controtendenza rispetto al passato). Sono stati sistemati integralmente i parchi di via Goethe, di Sant’Agostino, le aree verdi intorno al Polaresco; è stata realizzata la pista ciclabile in continuità della green way nel Parco dei Colli. E’ stato completato il primo lotto del parco dell’ospedale nuovo, a breve inizierà l’ampliamento del Parco Solari e del Parco di via Cave. E’ ripartita Agenda 21, così come il progetto di ammodernamento della piattaforma ecologica comunale.

Bergamo è più ordinata, con la quanto mai puntuale e attenta manutenzione della nostra città che ha dovuto recuperare anche il completo immobilismo, quello sì reale, dell'ultimo semestre della precedente amministrazione di centrosinistra.

Dopo la grandiosa adunata degli alpini, Bergamo ha ritrovato la voglia di scendere in piazza: la città finalmente vive, non solo con la movida, ma con feste di via, rievocazioni storiche (un successo quella di Sant’Alessandro) ed eventi culturali mai realizzati prima d’ora, un volano per il turismo (a breve anche l’apertura del tourist center e del deposito bagagli).

Bergamo, anche attraverso l’applicazione del decreto Maroni, è una città più sicura: tra le altre cose, è stato istituito il nucleo speciale della polizia locale, potenziato tecnologicamente il sistema di videosorveglianza, affrontato con determinazione il problema dei parcheggiatori abusivi.

Nei prossimi anni questa amministrazione, con l’apporto determinante della Lega Nord, continuerà a lavorare duramente per perseguire gli interessi dei cittadini bergamaschi e farà risplendere la nostra bella città. Le polemiche sterili le lasciamo agli altri.

]]>
Tue, 21 Sep 2010 00:00:00 +0100 103
<![CDATA[EX ENEL, L’AMMINISTRAZIONE TENTORIO HA RIDOTTO LE VOLUMETRIE]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=102 In merito all’area Ex Enel interviene il capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale e componente della Commissione Urbanistica Alberto Ribolla.

E’ diventata ormai una routine assistere alle giravolte del centrosinistra, che, ad inizio 2009, aveva approvato il Piano di Intervento Ex Enel con quelle volumetrie, con la forte contrarietà della Lega Nord espressa nelle sedi istituzionali e attraverso raccolte firme tra i cittadini. Ci fa piacere che ora si siano resi conto dei loro errori.

Il risultato che questa amministrazione ha ottenuto è già un successo – continua Ribolla – considerando che le eccessive volumetrie iniziali approvate dall’amministrazione Bruni, ora ridotte del 5% (pari a circa 3000mc), sono purtroppo diritti acquisiti dal costruttore, grazie alla politica di cementificazione e di poca lungimiranza urbanistica portata avanti negli scorsi anni dal centrosinistra su tutta la città. Peraltro, la riduzione delle volumetrie ottenuta dall’amministrazione Tentorio non ha comportato modifiche agli oneri di urbanizzazione, che sono stati versati integralmente. Tra gli altri risultati ottenuti dalla nostra amministrazione, nel progetto verrà inserito un asilo ed i parcheggi sotterranei saranno convenzionati con una clinica per togliere decine di auto dalle strade del quartiere.

Come espresso nell’ordine del giorno approvato ieri in terza commissione, la nostra intenzione è quella di proseguire comunque con le trattative, consci delle difficoltà oggettive dovute alla situazione pregressa.

Ribadisco, infine, in modo chiaro ed inequivocabile, che quanto ottenuto finora è il risultato di un importante lavoro di mediazione di diversi mesi svolto dall’amministrazione Tentorio che, in questo come in altri casi, ha mantenuto la parola data in campagna elettorale.

]]>
Thu, 16 Sep 2010 00:00:00 +0100 102
<![CDATA[Le pagelle del Consiglio comunale: PD bocciato, Tentorio sempre presente]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=101 Franco Tentorio promosso, opposizione bocciata. A dodici mesi dal cambio di amministrazione è tempo di bilanci per il Consiglio comunale. Come ogni anno il consigliere Simone Paganoni ha stilato la classifica dei “promossi e bocciati” raccogliendo tutti i dati riguardanti presenze, assenze, ritardi, interventi in aula. Dati oggettivi, che si basano su verbali delle sedute. Dietro la lavagna finiscono esponenti delle minoranze: cinque assenze per Maria Carolina Marchesi, Ebe Sorti Ravasio, Fiorenza Varinelli, sei invece per Sergio Gandi, Giuseppe Mazzoleni, Paola Tognon. Claudio Crescini è a quota nove ed Enrico Fusi a dodici. E’ il gruppo del Partito democratico quindi la pecora nera del Consiglio comunale. Il Pd riesce a limitare i danni solo grazie all’alto numero di interventi del capogruppo Elena Carnevali oltre che all’assidua presenza di Giacomo Angeloni, mai assente come Francesco Benigni, Stefano Lorenzi Guglielmo Redondi, Alberto Ribolla, Franco Tentorio, Giamprieto Tomasini e Pietro Vertova. I “secchioni” dell’aula sono invece Marco Fassi del Pdl e il presidente del Consiglio Guglielmo Redondi che hanno preso parte a tutte le votazioni: 464 su 464.
Numeri alti anche per Tomasini, Tentorio, Angeloni, Lorenzi e Ribolla. Fassi promosso anche per la puntualità così come Allegrini, Barbieri, Carminati, De Rosa, Paganoni e Redondi. Il sindaco Franco Tentorio non perde l’abitudine che aveva quando sedeva dall’altra parte della barricata: partecipare attivamente ai lavori, anche più dei consiglieri che lo sostengono. Il primo cittadino infatti è il primo esponente della maggioranza nella classifica degli interventi: 62. Primo in graduatoria è l’ex sindaco Roberto Bruni, 87 interventi. Tentorio ha anche totalizzato 0 assenze, ha partecipato a quasi tutte le votazioni, non ha mai lasciato il Consiglio prima della fine dei lavori.

www.bergamonews.it

VEDI TABELLE

]]>
Wed, 15 Sep 2010 00:00:00 +0100 101
<![CDATA[DOMENICA 12 SETTEMBRE TUTTI A VENEZIA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=100 Domenica 12 settembre

MANIFESTAZIONE LEGA NORD A VENEZIA!
Festa dei Popoli Padani!

La Sezione della Lega Nord della Città di Bergamo organizza autobus con partenza alle ore 6:30 dal Piazzale retro Bonaldi (zona rondò delle valli)

Info: organizzazione@legabg.org

]]>
Mon, 06 Sep 2010 00:00:00 +0100 100
<![CDATA[METTI UNA NOTTE BIANCA A BERGAMO E… CHE SPETTACOLO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=99
“Era una notte incantevole, una di quelle notti che succedono solo se si è giovani, gentile lettore. Il cielo era stellato, sfavillante, tanto che, dopo averlo contemplato ci si chiedeva involontariamente se sotto un cielo simile potessero vivere uomini irascibili ed irosi”.

F.Dostoevskij, “Le notti bianche”

Era settimana scorsa, precisamente il 15 luglio, la prima serata di "Vivi Bergamo il giovedì". Con estremo orgoglio, possiamo dire che la riuscitissima iniziativa organizzata dall'Amministrazione Tentorio, in collaborazione con Ascom e Confesercenti, ha raccolto più di 20.000 persone nel centro chiuso al traffico.
La nostra bellissima città ha raggiunto il suo obiettivo: era finalmente “viva”!
Innumerevoli le postazioni dei dj, i negozi aperti, i ristoranti e i dehors pieni di gente, le bancarelle e la tanta animazione per grandi e bambini.
La cosiddetta “notte bianca” nasce, prima nel genere, a Berlino nel 1997 e se fino a qualche tempo fa sembrava essere riservata solo alle grandi città del mondo, di recente ha coinvolto anche quelle più piccole. Così, grazie ad un pò di organizzazione, un rafforzamento dei mezzi pubblici e spettacoli ad ogni angolo delle strade, si riscopre una vita notturna incredibile. Passeggiare in via XX Settembre tra la folla tipica del primo giorno dei saldi estivi a sera inoltrata non ha prezzo. La movida ricreata in una Bergamo versione notturna, avvolta dalle luci soffuse, con Città Alta illuminata sullo sfondo, ha tutto un altro sapore e lascia senza fiato.
Insomma, l’evento ha incontrato i gusti tanto dei giovani quanto dei più grandi, risultando un successo di pubblico baciato dal tempo, mai organizzato fin’ora.
Rianimare il centro cittadino era tra gli obiettivi della coalizione di centrodestra, che ha lavorato sodo, insieme alle associazioni, per far sì che tutto questo diventasse realtà, impensabile fino a pochi mesi fa.
Dopo il grande successo della scorsa settimana, ci accingiamo con entusiasmo a riproporlo con un “secondo atto” domani sera, giovedì 22: dalle 19 alle 24 chiusura al traffico da via Broseta a San Bartolomeo, e con estensione, rispetto alla scorsa settimana, a tutto l’asse di Viale Papa Giovanni XXIII, per una notte di Open Shopping, Open Bars, Happy Hour, musica per tutti i gusti, Street Soccer in collaborazione con l’AS AlbinoLeffe, Freestyle Frisbee, bancarelle, giochi e molto altro.
Noi stiamo già pensando a cosa organizzarvi quest’inverno, voi impegnatevi solo a divertirvi!

Dott. Davide De Rosa – Capogruppo Consiliare Lista Tentorio
Dott. Alberto Ribolla – Capogruppo Consiliare Lega Nord
]]>
Thu, 22 Jul 2010 00:00:00 +0100 99
<![CDATA[IL CENTROSINISTRA E’ CIECO COME UNA TALPA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=98 Questa è la comunicazione ad effetto della Lega Nord.

 

“I nostri nuovi volantini in distribuzione in questi giorni – dichiara Alberto Ribolla, Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale – mandano un messaggio chiaro e positivo, in contrapposizione al disfattismo del centrosinistra. Tra gli obiettivi raggiunti nel primo anno di amministrazione, e che sono sotto gli occhi di tutti i cittadini di Bergamo, ricordiamo una nuova visione urbanistica nel rispetto del territorio (meno volumetrie, tutela dello skyline di città alta, difesa dei negozi di vicinato e taglio dei nuovi centri commerciali), una città più sicura (maggiori controlli, meno aree degradate e più sgomberi, meno abusivi), una città più viva (dal raduno degli alpini alla notte bianca dello sport, mai così partecipata, fino al grande successo della movida estiva).”

“Ai cittadini bergamaschi – dichiara Luisa Pecce, Segretario Cittadino della Lega Nord – piace la concretezza e la Lega Nord, con l’Amministrazione Tentorio, mantiene le promesse con i fatti.”

“E questo – conclude Ribolla – è solo l’inizio!”

]]>
Tue, 20 Jul 2010 00:00:00 +0100 98
<![CDATA[MTV NEWS]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=96  http://extra.mtv.it/inc/gmpAsp/gmp_iframe.asp?id=532628&f=mtv_news&w=610&h=518&uri=mgid:uma:video:mtv.it:532628

 

http://www.mtvnews.it/1-storie/la-storia-di-alberto/

]]>
Thu, 01 Jul 2010 00:00:00 +0100 96
<![CDATA[P.I.I. SACE, RIBOLLA (LEGA NORD): OTTIMO RISULTATO PER L'AMMINISTRAZIONE TENTORIO]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=95 Fri, 18 Jun 2010 00:00:00 +0100 95 <![CDATA[RIBOLLA (LEGA NORD), BURQA: BENE L’ORDINE DEL GIORNO IN PRIMA CIRCOSCRIZIONE. IL PD E’ LONTANO DALLA REALTA’]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=94 In merito all’approvazione dell’ordine del giorno in Prima Circoscrizione relativo al burqa, interviene il Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale Alberto Ribolla: “L’approvazione dell’ordine del giorno da parte del Consiglio della Prima Circoscrizione del Comune di Bergamo è un fatto molto positivo; è inaccettabile che nelle nostre città ci siano persone che si ostinano ad indossare indumenti, come il burqa o il niqab, che rendono irriconoscibile il volto, oltre a ledere la dignità della donna. Che piaccia o meno a queste persone – continua Ribolla - le leggi nel nostro Paese sanciscono in modo chiaro ed ineludibile questo divieto, per ovvie ragioni di sicurezza. Nostro compito è quello di farle rispettare, così come noi le rispettiamo quando ci rechiamo nei loro paesi. L’ospitalità non è in discussione a patto che ci si adegui alle nostre regole di civile convivenza: in caso contrario nessuno è obbligato a rimanere qui.
Appoggiamo quindi – conclude Ribolla – la richiesta della Circoscrizione che prevede l’inserimento di tali norme nel regolamento della Polizia Locale. Il PD, ancora una volta, ha dimostrato, di essere lontano dalla realtà quotidiana e dalle esigenze dei nostri cittadini.”
 
 
Lega Nord Città di Bergamo
Ufficio Stampa
 
]]>
Thu, 10 Jun 2010 00:00:00 +0100 94
<![CDATA[ELEZIONI UNIVERSITARIE: NUOVI SUCCESSI PER IL MOVIMENTO UNIVERSITARIO PADANO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=93
 
“Il Movimento Universitario Padano – dichiara Alberto Ribolla, Vice Coordinatore Federale del MUP e Coordinatore Nazionale MUP Lombardia - continua a mietere successi in tutto il Nord: per la prima volta eleggiamo nostri rappresentanti nelle Università del Piemonte Orientale e di Milano Bicocca e confermiamo la nostra forte presenza in tutti gli altri atenei al voto. La linea politica del nostro movimento, che sostiene i giovani e la loro presenza all’interno degli atenei, è quella vincente. L’attenzione alle esigenze degli universitari del nord è espressa dal nostro movimento a tutti i livelli, da quello comunale fino al Parlamento: è una marcia in più che gli altri movimenti giovanili non hanno e senza dubbio ci premia”.
 
“Gli universitari padani avanzano e conquistano sempre di più la fiducia degli studenti – afferma Fabrizio Cecchetti, Coordinatore Federale del MUP e Consigliere Regionale della Lombardia-. Le nostre battaglie sulle tasse universitarie, sulle borse di studio, sugli alloggi e sui problemi concreti che gli universitari devono affrontare sono vincenti. Sempre di più, anche nelle scuole e nelle università, siamo il punto di riferimento per i giovani del nord, che ci vedono impegnati in prima linea ogni giorno.”
 
“Il lavoro che la Lega sta portando avanti con le politiche del Governo e della Giunta Regionale guidata da Cota sta dando i suoi frutti in tutti gli ambiti della vita politica Piemontese.” questo è il giudizio dell'On. Davide Cavallotto, Coordinatore Nazionale del Movimento Giovani Padani del Piemonte. “L'università è il grande traguardo che voto dopo voto, stiamo conquistando diventando di fatto il punto di riferimento dei giovani in Piemonte. Il radicamento sul territorio che è da sempre la nostra politica ci permette di stare vicino alle esigenze degli studenti che, a quanto pare, ci stanno dando ragione”.
“Il movimento giovanile” - conclude il neo-deputato - “è il vivaio della Lega e sta diventando la nuova classe dirigente di questo Paese; la dimostrazione è data dai tanti giovani che sono stati eletti negli ultimi anni tra le nostre fila e che stanno dando prova di grande capacità politica”
 
“I due eletti che il Movimento Universitario Padano ha ottenuto all'università del Piemonte Orientale ci dimostra quanto i nostri ragazzi stiano dando una svolta verso il futuro alle nostre università così come la Lega fa ogniqualvolta riceve la fiducia dell'elettorato.” così dichiara Alessandro Sciretti, Coordinatore Nazionale MUP Piemonte, che prosegue “continueremo il lavoro perché soltanto prendendo a cuore i problemi veri, e non quelli ideologici, degli studenti si può migliorare la vita in ateneo”.
 
 
]]>
Tue, 18 May 2010 00:00:00 +0100 93
<![CDATA[I giovani del centrodestra e della Lega entusiasti degli alpini]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=92

 

BERGAMO — In prossimità dell’imminente adunata nazionale degli alpini intervengono i due giovani capigruppo della Lega Nord Alberto Ribolla e della Lista Tentorio Davide De Rosa che, per la prima volta, come tanti altri loro coetanei, vivono con entusiasmo e spirito di partecipazione questo evento.

“Negli ultimi mesi – dichiarano i consiglieri comunali – abbiamo avuto l’opportunità di partecipare attivamente all’organizzazione dell’importante evento che si svolgerà nei prossimi giorni nella nostra città. Questa occasione ci ha permesso di poter apportare il nostro contributo per rappresentare lo spirito giovane della manifestazione. Invitiamo, pertanto, tutti i nostri coetanei a vivere con altrettanta partecipazione ed entusiasmo questi giorni di festa”.

“Gli alpini sono l’orgoglio della nostra città – proseguono i due consiglieri – e rappresentano le caratteristiche della nostra gente: sacrificio, tradizione e forte determinazione. Operano con dedizione per il bene della nostra comunità con iniziative di solidarietà, di carità e di volontariato. La macchina organizzativa che l’Amministrazione Comunale ha costituito sta lavorando a pieno regime per un evento che, ci auguriamo, possa essere indimenticabile”.

“Questo indiscutibilmente porterà un beneficio sia economico che di visibilità a Bergamo ed ai suoi cittadini che avranno così modo di dimostrare a tutti che la nostra è una città bella, accogliente e che sa organizzare eventi di questa portata. Infine, vogliamo augurare a tutti un sano e responsabile divertimento! W gli Alpini!”.

]]>
Thu, 06 May 2010 00:00:00 +0100 92
<![CDATA[La Lega Nord scende in campo per l'Atalanta: domenica tutti allo stadio!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=91 Domenica per l'Atalanta, in casa contro il Bologna, sarà una partita decisiva per la permanenza in Serie A. Per dare man forte ai nerazzurri scende in campo la Lega Nord. Il gruppo consiliare del Carroccio invita tutti i cittadini bergamaschi a partecipare in massa per incitare i giocatori in campo e per dimostrare che i tifosi sono vicini alla squadra.

Saranno presenti, tra gli altri, in tribuna Giulio Cesare il presidente del Consiglio comunale Guglielmo Redondi e il neo Capogruppo Lega Nord in Consiglio comunale Alberto Ribolla, che dichiarano: «Vogliamo testimoniare la nostra vicinanza alla società e alla squadra in questa momento difficile e delicato; per questo motivo domenica saremo allo stadio a urlare forza Atalanta!».

Sicuramente il gruppo dei leghisti sarà più folto e non mancherà il neo assessore regionale Daniele Belotti, sempre in prima fila per tifare la Dea. Pagando il biglietto, però: nel loro comunicato, i leghisti precisano infatti che i consiglieri comunali non hanno alcun biglietto omaggio.

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/253404/

]]>
Sat, 01 May 2010 00:00:00 +0100 91
<![CDATA[Lega Turnover in Aula, il capogruppo è classe '84]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=90 A. G.

 

]]>
Tue, 27 Apr 2010 00:00:00 +0100 90
<![CDATA[Conferenza Stampa MUP Pavia]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=89 http://www.telepaviaweb.tv/portale/component/option,com_wrapper/Itemid,88/idnumero,11392 ]]> Sat, 24 Apr 2010 00:00:00 +0100 89 <![CDATA[FESTA FEDERALE MGP ALL'OLD FASHION DI MILANO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=88 Per festeggiare il grande risultato elettorale della Lega Nord alle elezioni regionali siete tutti invitati alla

FESTA FEDERALE MGP

MARTEDI' 13 APRILE
ORE 21:30 a MILANO
presso la DISCOTECA OLD FASHION in viale Alemagna n°6


INGRESSO LIBERO


Saranno presenti:
- on. Paolo Grimoldi, deputato e Coordinatore Federale MGP;
- on. Matteo Salvini, eurodeputato;
- on. Lorenzo Fontana, eurodeputato e Vice Coordinatore Federale MGP;
- i giovani neo eletti consiglieri regionali

]]>
Sat, 10 Apr 2010 00:00:00 +0100 88
<![CDATA[BUONA PASQUA!!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=87 Auguri per una Pasqua serena a tutti i miei amici e sostenitori!

]]>
Sat, 03 Apr 2010 00:00:00 +0100 87
<![CDATA[GRANDE VITTORIA DELLA LEGA NORD!!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=85 LEGA NORD in città al 22% ed in Bergamasca al 37%!!

Grazie Bergamaschi!!

]]>
Tue, 30 Mar 2010 00:00:00 +0100 85
<![CDATA[Video Convegno "I Giovani e L'Expo"]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=84 http://www.bergamonews.it/webtv/index.php?servizio=4743

VideoBergamo

]]>
Fri, 26 Mar 2010 00:00:00 +0100 84
<![CDATA[Discorso sulle linee programmatiche dell'Amministrazione Tentorio]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=82 Prima di addentrarmi nelle varie tematiche, vorrei innanzitutto ringraziare il Sindaco e gli Assessori per la collaborazione e per il forte impegno che stanno dimostrando nei confronti della nostra città.

Le linee programmatiche, che rispecchiano il nostro programma elettorale, sono il frutto dell’analisi delle problematiche e dell’intenso lavoro che questa amministrazione ha incominciato a portare avanti egregiamente in questi mesi e sono pienamente condivisibili.

Noi consiglieri o volontari della politica, come scherzosamente ci definisce il Sindaco, abbiamo il compito di aiutare l’amministrazione affinché tutti gli obiettivi che ci siamo posti possano essere raggiunti. Noi leghisti sappiamo bene quanto sia importante il rapporto con il territorio e per questo motivo siamo h24 a disposizione dei cittadini per ascoltare le loro istanze e portarle alla vostra attenzione, affinché permanga sempre quel fil rouge tra cittadini e amministrazione che caratterizza ogni buon governo.

Vorrei iniziare il mio intervento sulle linee programmatiche partendo da una tematica che è stata solo parzialmente sfiorata in questo dibattito, quella dei giovani e delle politiche giovanili.

I giovani sono la ricchezza di una città perché ne costituiscono il suo futuro. L’amministrazione, in questo campo, si impegna fattivamente a 360°, attraverso l’interessamento di più assessorati, per soddisfare le esigenze di noi giovani, sostenendone il protagonismo culturale e sociale, garantendo un ruolo attivo nel progettare iniziative, attività e servizi, e qui penso anche al ruolo che i giovani potranno avere ad esempio per la straordinaria vetrina dell’Expo 2015 o per il turismo, valorizzandone il merito e l’eccellenza con borse di studio e premi ad hoc.

]]>
Thu, 11 Mar 2010 00:00:00 +0100 82
<![CDATA[PGT - ambito Briantea - intervento in Consiglio del 24/11/09]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=80 Signor Presidente, Signor Sindaco, Assessori e Consiglieri,

questo voto è particolarmente significativo per la Lega Nord e ci esprimeremo con convinzione a favore dello stralcio di questo ambito perché rappresenta un po’ i principi cardine dell’azione politico-amministrativa della Lega: innanzitutto un fermo no al proliferare di nuovi centri commerciali, non se ne sente proprio l’esigenza, come peraltro testimoniano le oltre 300 firme a sostegno dello stralcio raccolte fra i residenti. Se poi aggiungiamo che quell’area è già fortemente urbanizzata e densa di attività commerciali, con problemi di traffico che si andranno ulteriormente ad aggravare con l’apertura del nuovo ospedale, beh, la destinazione ad area commerciale di media grandezza in un contesto così delicato ci sembra proprio una follia.

In secondo luogo quella è un’area verde, agricola, al confine con i Comuni di Curno e di Treviolo, con i quali costituisce un unico ambito che deve rimanere verde, anche per mantenere quell’ultima fascia libera, seppur piccola, di territorio che rimane tra un Comune e l’altro.

La nostra intenzione è di ridurre al minimo il consumo di nuovo suolo e preservare le aree verdi; un rapporto citato da l’Eco di Bergamo qualche giorno fa conferma le nostre preoccupazioni in merito, visto che in soli sei anni l’urbanizzazione della provincia di Bergamo è aumentata dal 12,3% al 13,3%, un dato impressionante, come se si fosse costruito l’equivalente di una nuova Città di Bergamo.

Per ultimo, questo stralcio permette di conseguenza un’importante riduzione delle volumetrie, più di 50.000 metri cubi in meno.

Queste sono e saranno le linee guida della Lega Nord per il Governo del Territorio.

]]>
Tue, 24 Nov 2009 00:00:00 +0100 80
<![CDATA[Il PGT in Consiglio Comunale]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=79 Sun, 22 Nov 2009 00:00:00 +0100 79 <![CDATA[Sabato 7 Novembre Manifestazione MGP-MUP a Milano]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=78 SABATO 7 NOVEMBRE

ore 10.30

TRIBUNALE DI MILANO – Largo Marco Biagi

 

MANIFESTAZIONE

in difesa degli alloggi universitari degli studenti di Sondrio

 

 

Saranno presenti:

 

ON. PAOLO GRIMOLDI - Coordinatore Federale MGP

ON. MATTEO SALVINI - Vice Segretario Nazionale e Segretario Provinciale Lega Nord Lega Lombarda Milano

FABRIZIO CECCHETTI - Coordinatore federale MUP - Consigliere regionale - Presidente commissione bilancio Regione Lombardia

 

TUTTI PRESENTI PER DIFENDERE I DIRITTI DEGLI STUDENTI DEL NORD!!

 

www.giovanipadani.com

www.universitaripadani.com

 

 

]]>
Thu, 05 Nov 2009 00:00:00 +0100 78
<![CDATA[LA LEGA NORD INCONTRA LA CITTA']]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=77 TI ASPETTIAMO SABATO 24 P.V. SUL SENTIERONE (VIA XX SETTEMBRE ZONA LANDI SPORT) PER UN GAZEBO DALLE 10.00 ALLE 18.00

SARANNO PRESENTI I CONSIGLIERI CIRCOSCRIZIONALI, COMUNALI E REGIONALI, GLI ASSESSORI COMUNALI E PROVINCIALI DELLA LEGA DI BERGAMO PER UN INCONTRO CON LA CITTA' E A DISPOSIZIONE DEI CITTADINI PER SPIEGARE, ASCOLTARE E RICEVERE PROPOSTE.

]]>
Sat, 17 Oct 2009 00:00:00 +0100 77
<![CDATA[L'Aquila, quelle case made in Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=76 Consegnati gli alloggi costruiti dalla E.T.S. di Villa d'Almè
Berlusconi ha festeggiato con i terremotati i suoi 73 anni

Dalla Prima Pagina

L'AQUILA«Sono palazzine molto belle, vere case, finirà che la gente non vorrà più andarsene da questi alloggi provvisori». Silvio Berlusconi festeggia il 73° compleanno con un bagno di folla in Abruzzo, consegnando, a Bazzano e a Cese di Preturo, alle porte dell'Aquila, altri 200 alloggi a famiglie senza casa dopo il terremoto. I cento di Cese portano la firma bergamasca della E.T.S. di Villa d'Almè, che ne ha curato progettazione e direzione lavori in gruppo con la Orceana di Orzinuovi per la cantieristica e gli impianti e la Wolf Haus di Vipiteno per le strutture prefabbricate in legno. Un quartiere di palazzine a tre piani, ad alto risparmio energetico, costruite a tempo di record (69 giorni invece dei 75 concessi dalla protezione civile), immerse in un parco verde sorto letteralmente in una notte. Come tutti gli alloggi del progetto Case della Protezione civile, consegnate chiavi in mano complete di arredamento e suppellettili fino al tocco un filo alberghiero, ma apprezzato da molti, della bottiglia di spumante e scatola di cioccolatini. Le famiglie abiteranno in comodato d'uso per cinque anni, poi gli alloggi resteranno di proprietà del Comune dell'Aquila, che li userà per i 33.000 studenti dell'università e per giovani coppie e anziani.
Berlusconi è arrivato a Cese verso le 16,30, accolto da striscioni di benvenuto appesi alle finestre o portati da padrone di casa commosse. Ha stretto mani, apprezzato occhi azzurri, abbracciato bambini, firmato caschetti da cantiere, mentre la gente di Cese scattava fotografie con i cellulari e il servizio d'ordine aveva il suo daffare ad aprire una via per permettere al premier di visitare gli appartamenti. Berlusconi era accompagnato dal responsabile della Protezione civile Guido Bertolaso (che ha promesso a Fausto Carrara di venire presto a Bergamo a ringraziare le centinaia di volontari) e da Michele Calvi dell'Istituto Sismico di Pavia, progettista del sistema sul quale sono costruite tutte le nuove case. Si tratta di una doppia piastra di cemento, collegata da grossi pilastri d'acciaio che hanno la possibilità di spostarsi sul piano orizzontale, con un agio di 32 centimetri in ogni direzione, per assorbire le spinte oscillatorie. Le case sono costruite sopra la piastra superiore, come palafitte, mentre la struttura antisismica viene utilizzata come garage.
Ieri, ad assistere alla consegna dei 100 alloggi a Cese (512 entro Natale), c'era tutto lo staff tecnico guidato dall'ingegner Giambattista Parietti e i 400 operai del cantiere. Da Bergamo, per la E.T.S., sono partiti il presidente Donato Romano, il responsabile del progetto architettonico Nino Romano e il tecnico Matteo Cugini. Ad accompagnarli anche Silvia Lanzani assessore provinciale alle Grandi infrastrutture e Pianificazione, Fausto Carrara assessore provinciale alla protezione civile e Alberto Ribolla consigliere comunale di Bergamo, tutti della Lega nord. «Come bergamaschi abbiamo fatto squadra in molti modi – spiega Donato Romano – per esempio utilizzando impianti elettrici Gewiss e caldaie Hoval che sono state messe in opera subito perché portate già montate e predisposte. Ma la squadra comprende anche molte ditte bresciane, come la Bignetti impianti , o tedesche per i serramenti in alluminio da 8 centimetri che permettono un risparmio energetico del 10%. Fondamentale è stata l'efficienza della Orceana in cantiere e la metodologia di montaggio della Wolf Haus, senza tempi morti. Un buon piano logistico e organizzativo, elaborato quando ancora non sapevamo di aver vinto il concorso, ci ha permesso di essere operativi fin dal primo giorno e di battere tutti in velocità». Con Romano ci sono Angeo Pasolini e Mirko Rivetti, titolari della Orceana insieme a Massimilano Amico e Kurt Schoepfer, direttore di Wolf Haus, tutti visibilmente soddisfatti e fieri del risultato ottenuto. Le case sono infatti di classe A dal punto di vista energetico, hanno parquet e soffitti in legno, ottima coibentazione, caldaie a consumo ridottissimo e sistemi antisovraccarico elettrico che non interrompono l'erogazione di corrente. Gli appartamenti sono mono, bi e trilocali molto luminosi con ballatoi comuni e scale e ascensori esterni. «Il ballatoio è una soluzione interessante – commenta SIlvia Lanzani che è architetto – perché rappresenta una possibilità sia di fuga in caso di pericolo, sia di socializzazione e quindi è un elemento rasserenante per chi si è sentito in trappola durante il terremoto».
Sembrano del suo parere anche le prime famiglie che fin dal mattino fanno la coda per l'assegnazione dell'alloggio, come i Galano: Gregorio, Orlanda, Nicandro e Rita, in attesa del trilocale con due bagni; o come Nadia Persico con Asia di due anni e Michele di 22 giorni che ricorda il terrore di quella notte: «Siamo usciti subito, non so come ho fatto a non perdere il bambino che aspettavo». Ma anche i timori per il domani: «Mio marito per fortuna non ha perso il lavoro, ma io avevo un negozio di estetista ben avviato che ora non c'è più. In questi mesi siamo stati dai nonni, ora la casa ci fa sperare in un nuovo inizio». A Cese arriva anche Savino Pezzotta, deputato Udc, che si ferma a parlare con la gente del cantiere. «Quando si lavora con uno scopo è diverso» dice un operaio, e Pezzotta è d'accordo «Si lavora meglio, non solo per la paga, ma con la sensazione di essere utili, di avere uno scopo importante, di poter dare speranza. Questo fa la differenza, e si va anche più veloci». Nel cantiere hanno lavorato a turno 200 operai bergamaschi, bresciani, altoatesini, marocchini, ospitati in un quartiere di case-container allestite all'interno di un centro commerciale vuoto. Oggi sono loro i più contenti perché i collaudi di stabilità e impiantistici hanno dato ottimi risultati e certe specifiche tecniche come il ricambio d'aria realizzato con recuperatori svedesi ad alta tecnologia, il riscaldamento a pavimento, i pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria, e i pannelli solari fotovoltaici per la produzione di energia elettrica dimostrano non solo la qualità degli alloggi, ma anche la competenza di chi li ha montati. Il risparmio energetico totale è del 90% rispetto a un appartamento tradizionale di pari metratura (circa 80 metri quadrati) e il costo del metano è pari a 220 euro l'anno, mentre il consumo medio è normalmente superiore di circa mille euro. Un dato molto importante in Abruzzo dove gli inverni sono rigidi.
Susanna Pesenti

L'Eco di Bergamo 30/09/09

]]>
Wed, 30 Sep 2009 00:00:00 +0100 76
<![CDATA[La Lega vola verso il 13%!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=75 In questo momento la Lega Nord vale sicuramente più del 10%, oltre il dato delle elezioni europee di giugno". Lo annuncia ad Affaritaliani.it Maurizio Pessato, amministratore delegato di Swg. Che spiega: "Le forze politiche più netti e radicali, come anche l'Italia dei Valori, hanno vantaggio rispetto ai grandi partiti, i quali hanno mille problemi e tante mediazioni". Il Carroccio fin dove può arrivare? "Considerando anche l'allargamento del bacino elettorale ad altre Regioni, oltre a quelle del Nord, il limite che può raggiungere è il 13%. Dopo questa soglia ci sarebbe una reazione da parte del Popolo della Libertà". In vista delle Regionali 2010 grande attenzione al Veneto, dove "la Lega e il Pdl sono testa a testa. Molto dipenderà dal candidato presidente. Se fosse un leghista è probabile che il primo partito sia quello di Bossi. Ma è possibile anche che l'elettorato padano si indispettisca nel caso in cui venga riproposto nuovamente Galan e quindi vada in massa alle urne". Poi la frase finale, eloquente: "Non ci sono motivi per pensare che la Lega abbia subito cali di consenso, anzi..."]]> Fri, 25 Sep 2009 00:00:00 +0100 75 <![CDATA[A Radio Padania l'On. Giacomo Stucchi]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=74 Nella trasmissione di oggi, giovedì 17 settembre, saranno ospiti

l'On. Giacomo Stucchi, Segretario di Presidenza della Camera dei Deputati e membro del Consiglio d'Europa e dell'UEO,

l'Avv. Claudia Terzi, Sindaco di Dalmine

Efrem Brambilla, Coordinatore Movimento Universitario Padano dell'Università Statale di Milano

]]>
Thu, 17 Sep 2009 00:00:00 +0100 74
<![CDATA[BOSSI: LA PADANIA SARA' LIBERA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=72 “La Padania sarà libera“. Lo ha ribadito il segretario federale della Lega Nord Umberto Bossi nel suo intervento alla festa dei popoli Padani oggi a Venezia. "La libertà - ha precisato - è un diritto, che va rivendicato in tutti i modi. Non andremo in “pensione” finché non arriveremo alla libertà". Bossi ha parlato sotto un grande striscione appeso sul palco galleggiante con lo slogan "soffia il vento della libertà". Uno dei tanti sfondi evocativi di questa grande manifestazione, nel corso della quale il ministro delle Riforme è tornato sui temi della più stringente attualità politica. A partire dall’agenda del governo. Rimarcata l'importanza dell'alleanza con Berlusconi e il Pdl. "Da soli si arriva prima - ha detto Bossi - ma alleati si va più lontano. E se il gruppo è fatto dalla Lega e dal Berlusconi, è come essere sulle spalle di due giganti: vedi più lontano. Noi però abbiamo un progetto più complesso del federalismo, vogliamo un cambiamento epocale, non ci accontentiamo del federalismo". Tra gli applausi della folla, che viene stimata in oltre ottantamila presenze circa, Bossi ha quindi presentato il trailer del film "Barbarossa" di Renzo Martinelli che uscirà il prossimo ottobre e racconterà le gesta di Alberto da Giussano contro l'imperatore Barbarossa. E soprattutto il segretario federale ha rilanciato la grande catena umana sul Po, come nel 1996, che questa volta sarà dedicata a rappresentare l’opposizione della gente del Nord all’immigrazione clandestina.

WWW.LEGANORD.ORG 13/09/2009



]]>
Sun, 13 Sep 2009 00:00:00 +0100 72
<![CDATA[A Radio Padania si parla di Venezia e sicurezza]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=73 Nella trasmissione di oggi saranno ospiti

l'On. Nunziante Consiglio, deputato Lega Nord

l'On. Lorenzo Fontana, europarlamentare Lega Nord,

Cristian Invernizzi, Segretario Provinciale Lega Nord Bergamo e Assessore alla Sicurezza del Comune di Bergamo

 

]]>
Thu, 10 Sep 2009 00:00:00 +0100 73
<![CDATA[13/09 TUTTI A VENEZIA!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=71 13 SETTEMBRE - VENEZIA - FESTA DEI POPOLI PADANI

La Sezione della Lega Nord di Bergamo organizza per la manifestazione un autobus con partenza da Bergamo, Piazzale retro Bonaldi, alle ore 7:00. Per info e prenotazioni 035363111 o organizzazione@legabg.org

NON MANCARE!!

]]>
Sat, 05 Sep 2009 00:00:00 +0100 71
<![CDATA[Maroni firma il decreto: i militari arrivano a Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=70 I militari arrivano anche a Bergamo. Il ministro dell'Interno Roberto Maroni ha firmato lunedì 3 agosto, di concerto con il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il decreto recante la "proroga del piano di impiego di un contingente di personale militare appartenente alle forze armate, per servizi di vigilanza a siti e obiettivi sensibili, nonchè di perlustrazione e pattuglia in concorso alle forze di polizia".
Il piano prevede l'impiego di 4.250 unità di personale militare per la durata di due semestri a decorrere dal 4 agosto 2009. 
I due terzi del contingente saranno utilizzati per servizi di vigilanza a siti e obiettivi sensibili e un terzo per servizi di perlustrazione e pattuglia. La presenza dei militari viene confermata nelle province di Bari, Caserta, Catania, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino e Verona e viene estesa a quelle di Bergamo, Bologna, Firenze, Foggia, Genova, Messina, Piacenza, Pordenone, Prato, Rimini, Treviso, Venezia e Vercelli. 
"Come testimonia il vistoso calo dei reati registrato nel 2008 - dichiara il ministro Maroni - il dispositivo sperimentato si è dimostrato molto efficace ed è frutto dell'ottima integrazione tra
militari e forze di polizia, sotto il coordinamento dei Prefetti".]]>
Mon, 03 Aug 2009 00:00:00 +0100 70
<![CDATA[Commissioni Consiliari]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=69 In data 28 luglio 2009 sono state convocate le Commissioni Consiliari Comunali per l'elezione del Presidente e del Vice Presidente.

Ecco gli incarichi per i consiglieri della Lega Nord

1a Commissione (Bilancio): Maurizio Allegrini (Presidente), Alberto Ribolla

2a Commissione (Lavori Pubblici): Luciana Frosio Roncalli (Presidente), Daniele Belotti

3a Commissione (Urbanistica): Luisa Pecce (Vice Presidente), Alberto Ribolla

4a Commissione (Cultura): Luciana Frosio Roncalli, Luisa Pecce

Commissione Trasparenza: Alberto Ribolla (Vice Presidente), Maurizio Allegrini

]]>
Tue, 28 Jul 2009 00:00:00 +0100 69
<![CDATA[La Giunta del Comune di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=66 Franco Tentorio - Sindaco
Gianfranco Ceci - Vice-sindaco, Mobilità e Infrastrutture
Andrea Pezzotta - Urbanistica e Expo 2015
Marcello Moro - Personale
Tommaso D'Aloia - Edilizia Privata
Danilo Minuti - Sport, Giovani e Servizi Educativi
Leonio Callioni - Servizi Sociali
Alessio Saltarelli - Lavori Pubblici
Enrico Facoetti - Bilancio
Cristian Invernizzi - Sicurezza
Massimo Bandera - Ambiente
Enrica Foppa Pedretti - Attività Produttive 
Claudia Sartirani - Cultura ]]>
Mon, 29 Jun 2009 00:00:00 +0100 66
<![CDATA[Primo Consiglio Comunale di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=68 E' convocato per mercoledì 1 luglio alle 17:45 il primo Consiglio Comunale della Città di Bergamo.

]]>
Mon, 29 Jun 2009 00:00:00 +0100 68
<![CDATA[La Giunta della Provincia di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=67 Ettore Pirovano: Presidente

Silvia Lanzani: Grandi infrastrutture, Pianificazione territoriale, Expo (Lega)

Domenico Belloli: Politiche sociali e Salute (Lega)

Fausto Carrara
: Protezione civile, Attività giovanili e Politiche montane (Lega)

Roberto Anelli: Edilizia scolastica e Innovazione tecnologica (Lega)

Giovanni Milesi
: Cultura, Spettacoli, Identità e Tradizione (Lega)

Alessandro Cottini: Caccia, Pesca e Sport (Lega)

Giorgio Bonassoli: attività produttive e turismo (Lega)

Giuliano Capetti: Viabilità e Trasporti (Pdl)

Mario Gandolfi
: Bilancio e Personale (Pdl)

Enrico Zucchi: Istruzione, Formazione, Lavoro e Sicurezza sul lavoro (Pdl)

Enrico Piccinelli
: urbanistica e agricoltura (Pdl)

Pietro Romanò: Ambiente, Tutela delle risorse naturali (tecnico all'Ambiente, area Pdl)

]]>
Mon, 29 Jun 2009 00:00:00 +0100 67
<![CDATA[Tutti i Consiglieri Eletti della Lega Nord a Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=65 Cons. Reg. Daniele Belotti, 208

Prof.ssa Silvia Lanzani, 172

Dott. Alberto Ribolla, 154

On. Luciana Frosio Roncalli, 114

Rag. Guglielmo Redondi, 80

Dott. Maurizio Allegrini, 76

Prof.ssa Luisa Pecce, 67

 

]]>
Tue, 09 Jun 2009 00:00:00 +0100 65
<![CDATA[Eletto Consigliere Comunale di Bergamo! GRAZIE A TUTTI!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=64 Con 154 Voti di Preferenza

ELETTO CONSIGLIERE COMUNALE DI BERGAMO per la Lega Nord!

GRAZIE A TUTTI PER IL SOSTEGNO!!

Alberto

]]>
Tue, 09 Jun 2009 00:00:00 +0100 64
<![CDATA[Elezioni Europee: vota Matteo SALVINI!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=63 ]]> Fri, 05 Jun 2009 00:00:00 +0100 63 <![CDATA[UMBERTO BOSSI A BERGAMO!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=62 VENERDI' 05 GIUGNO a partire dalle ore 21.00
Bergamo - Fiera Nuova
Il Popolo Bergamasco
unito ai Militanti ai sostenitori ed ai simpatizzanti della Lega Nord
accolgono per la chiusura della Campagna Elettorale 09
 
Il segretario Federale della Lega Nord - Lega Lombarda
 
On. Umberto BOSSI
 
Saranno presenti:
 
Il Segretario Provinciale della Lega Nord: Cristian INVERNIZZI
Il Candidato alla Presidenza della Provincia di Bergamo: On Ettore PIROVANO
I Deputati Bergamaschi ed i Consiglieri Regionali
Tutti i candidati Sindaci, i candidati Consiglieri Comunali e Provinciali
I Candidati Bergamaschi alle Elezioni Europee.
]]>
Thu, 04 Jun 2009 00:00:00 +0100 62
<![CDATA[IL SINDACO BRUNI EMETTE CIRCOLARI ED ORDINANZE E POI E’ IL PRIMO A NON RISPETTARLE!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=61 La Lega Nord della Città di Bergamo denuncia una situazione al limite del paradosso.

 

Questa mattina io ed alcuni militanti della Lega Nord – dichiara Alberto Ribolla, militante della sezione cittadina – stavamo distribuendo volantini nell’area adiacente al mercato dello stadio. Verso le ore 10:30 è giunto il Sindaco Bruni che, con alcuni Assessori e sostenitori della sua lista, si è inoltrato tra le bancarelle, distribuendo materiale di propaganda.

Facciamo notare che proprio sabato scorso 16 maggio, alcuni vigili avevano allontanato tutti i militanti di diversi partiti che distribuivano volantini all’interno dell’area mercatale, facendo giustamente rispettare un’ordinanza del sindaco, confermata questa mattina dalla centrale della Polizia locale, che vieta la propaganda elettorale all’interno dell’area di mercato.

Inoltre, il Sindaco più volte è passato impassibile a fianco di venditori abusivi con lenzuola e merce in vendita.

Risulta quantomeno singolare – sostiene Luisa Pecce, Segretaria Cittadina della Lega Nord - che il Sindaco abbia completamente disatteso una normativa che lui stesso ha provveduto ad emanare in occasione della campagna elettorale. Esistono per questa amministrazione di sinistra due pesi e due misure: è vietato per tutti ma non per Bruni. E non è stata l’unica disattenzione. Anche la presa di posizione contro i venditori abusivi, che proviene dalla stessa giunta, è divenuta lettera morta. Infatti questi ultimi, così come i parcheggiatori, continuano tranquillamente il loro commercio in tutta la città. Solo ieri l’ultimo gravissimo episodio che ha visto l’aggressione da parte di parcheggiatori abusivi della zona dell’ospedale nei confronti della troupe televisiva di Bergamo Tv ha dimostrato che gli irregolari in questa città e con questa giunta possono agire indisturbati. I cittadini di Bergamo – conclude la segretaria – in occasione delle prossime elezioni possono dire basta a tutto ciò e votare per il partito che sul territorio e al Governo difende il diritto alla sicurezza e al rispetto delle leggi, ovvero la Lega Nord.

]]>
Sun, 24 May 2009 00:00:00 +0100 61
<![CDATA[Posteggiatori abusivi, aggredita troupe tv]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=60 Via Grataroli: operatore strattonato. Poco dopo blitz della polizia: sette senegalesi in questura
Ordinanza comunale o meno, la presenza di venditori abusivi nelle strade attorno ai Riuniti sembra non diminuire. Nonostante i provvedimenti della Giunta Bruni che, di fatto, impediscono a chiunque di vendere merce o chiedere denaro e nonostante alcuni blitz organizzati dalle forze dell'ordine (più frequenti dopo l'entrata in vigore dell'ordinanza, poi diminuiti col passare dei mesi), i parcheggiatori abusivi continuano ad avvicinarsi - talvolta con modi insistenti, come diversi lettori hanno in più occasioni segnalato - a chi lascia l'auto per raggiungere il vicino ospedale, in molti casi già in condizioni psicologiche delicate perché sta andando a trovare un parente ricoverato o perché lui stesso si deve sottoporre a qualche accertamento. E se in altre circostanze l'insistenza viene tollerata, visto che dall'altra parte ci sono comunque persone in condizioni di povertà e di disagio, attorno ai Riuniti sembra crescere l'insofferenza nei confronti dei parcheggiatori. Forse anche per questo nella zona la tensione è spesso alta.
Ieri mattina una troupe di Bergamo Tv è stata circondata da sette senegalesi, venditori e posteggiatori abusivi. Un giornalista e un operatore si sono dovuti rifugiare all'interno dei Riuniti. «Stavamo preparando un servizio sulla sicurezza in via Grataroli - spiega il cronista - quando l'operatore è stato circondato da sette immigrati: prima l'hanno minacciato, poi hanno tentato di portargli via la telecamera, infine lo hanno strattonato. Con uno spintone è riuscito a divincolarsi e ha raggiunto me, che ero vicino all'ingresso dell'ospedale. Ci siamo rifugiati all'interno della struttura sanitaria: dal marciapiede abbiamo fatto qualche altra ripresa, ma siamo stati di nuovo minacciati».
La troupe ha chiamato la polizia e sul posto è arrivata una Volante: giornalista e operatore hanno poi sporto denuncia in questura. E proprio nel pomeriggio di ieri - difficile pensare a una coincidenza - c'è stato nella zona un blitz della polizia, con quattro Volanti e quattro equipaggi della Squadra mobile, oltre al nucleo annonario della polizia locale. Sette immigrati sono stati bloccati, uno è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e gli altri sei portati in questura: due sono risultati regolari, quattro erano invece clandestini. Sequestrata la merce che avevano da vendere e scoperto un furgone che gli stranieri usavano - ha spiegato la polizia - per nascondersi proprio al passaggio delle volanti. Due degli immigrati fermati somiglierebbero a due degli autori dell'aggressione alla troupe: le immagini sono al vaglio della polizia per gli opportuni confronti. Non sono mancate anche le ripercussioni politiche.
Daniele Belotti della Lega Nord ha commentato: «Sulla sicurezza la Giunta sta giocando sulla pelle dei cittadini». «L'episodio - ha sottolineato anche il candidato sindaco del centro destra Franco Tentorio -, l'ultimo di un lunga serie, conferma la necessità di intervenire in tema di sicurezza».
]]>
Sat, 23 May 2009 00:00:00 +0100 60
<![CDATA[GRANDE SUCCESSO DELLA LEGA NORD NELLE UNIVERSITA']]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=59
Successo del Movimento Universitario Padano negli atenei del Nord. Alle elezioni universitarie del 12, 13 e 14 maggio i giovani della Lega Nord hanno conquistato la Statale di Milano, con due eletti a Scienze politiche ed un eletto a Lettere e Filosofia, dopo otto anni di assenza; la Cattolica di Milano, con un eletto e un ricorso per ottenere un secondo eletto; la Statale di Brescia, dove siamo passati da uno a tre rappresentanti di facoltà; la Statale di Padova, dove abbiamo eletto un rappresentante di facoltà.
“E' un risultato storico - sostiene Fabrizio Cecchetti, coordinatore federale del Mup e presidente della Commissione Bilancio della Regione Lombardia - per il nostro movimento che dimostra il radicamento che abbiamo anche nelle università. L'Onda, che sa solo distruggere intere città come sta succedendo a Torino, protesta strumentalmente contro i baroni che stanno dalla loro stessa parte politica e tace sulle discriminazioni che subiscono i giovani del Nord dove le tasse universitarie pesano il triplo nelle tasche delle famiglie rispetto alle università del Sud”.
“La grande determinazione, la presenza capillare dei Giovani Padani nelle università e la collaborazione con tutti i livelli istituzionali ci hanno premiato - dichiara Alberto Ribolla, vice coordinatore federale del Mup e coordinatore nazionale del Mup Lombardia - Le battaglie del Movimento Universitario Padano a difesa degli studenti del Nord, per la meritocrazia e per il diritto allo studio sono state apprezzate. Questo non è un punto di arrivo ma un nuovo punto di partenza per crescere sempre di più e per rappresentare con ancora più forza tutti gli studenti padani. A differenza degli altri movimenti giovanili, ciò che ci muove è l'attaccamento ai nostri ideali e anche nelle università questo è stato recepito”.
]]>
Tue, 19 May 2009 00:00:00 +0100 59
<![CDATA[Tempi Bruni a Bergamo 2 di Daniele Belotti]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=58 Leggi perchè bisogna cambiare e votare LEGA NORD

Clicca qui per scaricare il libro

]]>
Sat, 16 May 2009 00:00:00 +0100 58
<![CDATA[Min. Calderoli a Bergamo il 15 maggio]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=55 ]]> Fri, 15 May 2009 00:00:00 +0100 55 <![CDATA[Online il programma per le elezioni provinciali 2009 di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=57 Clicca qui per scaricare il programma

]]>
Fri, 15 May 2009 00:00:00 +0100 57
<![CDATA[Online il programma per le elezioni comunali 2009 di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=56 Clicca qui]]> Thu, 14 May 2009 00:00:00 +0100 56 <![CDATA[I giovani leghisti a caccia di voti in internet]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=53
Politica - I giovani leghisti monopolizzano la rete. La campagna elettorale si avvicina e per i giovani padani candidati internet è uno spazio dove pescare i voti degli indecisi. Tra i più attivi c'è senza dubbio Alberto Ribolla, rampante candidato del Carroccio alle prossime elezioni provinciali.
I giovani leghisti a caccia di voti in internet
I giovani leghisti monopolizzano la rete. La campagna elettorale si avvicina e per i giovani padani candidati internet è uno spazio dove pescare i voti degli indecisi. Messaggi, appuntamenti, interviste: tutto è campagna elettorale. Tra i più attivi c'è senza dubbio Alberto Ribolla, rampante candidato del Carroccio alle prossime elezioni provinciali. Oltre al profilo su Facebook, dal quale tiene aggiornati i militanti su gazebo e feste padane, il giovane politico ha recentemente aperto un nuovo sito internet www.ribolla.org. Già esponente dei giovani padani e membro del senato accademico dell'Università di Bergamo, Ribolla è responsabile web di parecchi siti del partito.

La lega cittadina in internet, web tv e blog

da BergamoNews.it

]]>
Wed, 06 May 2009 00:00:00 +0100 53
<![CDATA[Ribolla: se tutto chiude alle 20, la città è meno sicura]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=52 Lega Nord - Il giovane candidato Ribolla: i locali sono pochi, spesso i giovani sono costretti ad andare in provincia

Leggi l'articolo su Dnews

]]>
Mon, 04 May 2009 00:00:00 +0100 52
<![CDATA[Più turismo e meno cemento nella città del centrodestra]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=51 Il programma di Tentorio: Bergamo capitale europea della cultura nel 2019

Tra solidarietà e sicurezza, stop ai grattacieli e tre grandi parchi tematici

L'ultimo semaforo verde (hai visto mai...) l'ha fatto scattare la Lega. Ora magari ci potrà essere qualche limatura qua e là, ma il programma del centrodestra per Palafrizzoni è pronto. A breve sarà presentato alla città dal candidato sindaco Franco Tentorio e dalla coalizione che lo sostiene: Pdl, Lega, Pensionati e Lista Tentorio sindaco. Solidarietà (e collaborazione a tutto campo con enti, associazioni e istituzioni religiose), sicurezza «come crescita della dimensione comunitaria», grandi opere, parchi, turismo di qualità, rilancio di arte, cultura e spettacoli, qualità della vita nelle periferie, profonda revisione del Pgt con meno abitanti, meno altezze e meno cemento: sono questi i cardini del programma.

L'impegno nel sociale
Al centro c'è la famiglia, soggetto «privilegiato del rapporto con i servizi sociali». Due le proposte-chiave: un contributo ad ogni nuovo nato in famiglie con redditi bassi e l'istituzione di un «quoziente familiare» per poter ridurre gli oneri di competenza comunale». E ancora, un Piano casa straordinario per le giovani coppie d'accordo con l'Aler e le cooperative sociali, acquisto delle case comunali a condizioni di favore per gli inquilini, aumento dell'offerta degli asili, compresa la creazione di strutture condominiali.
Sul versante anagraficamente opposto, «agevolazioni per gli over 70 e drastica riduzione di oneri e tariffe comunali per chi ha reddito limitato», sperimentazione di progetti di «affido» tesi alla permanenza nei propri contesti sociali, garantendo nel contempo «una presenza amica e solidale». Tra le proposte, anche accordi con i commercianti «per il trasporto a domicilio dei generi alimentari», così come il riuso del Diurno (lo spazio sotto il Sentierone) come centro anziani.

La sicurezza
Ripristino dei vigili di quartiere, richiesta di più forze dell'ordine e della caserma di Alpini, potenziamento della videosorveglianza: sono temi classici del centrodestra che tornano nel programma. E ancora, potenziamento dell'illuminazione (con moderne tecnologie di risparmio energetico) nelle periferie, coinvolgimento dei taxisti in un progetto di servizio notturno a costi agevolati, numero verde e nucleo ad hoc di polizia locale sulle truffe agli anziani. Promozione di spettacoli e occasioni di ritrovo per i giovani, eliminazione dell'Ufficio pace e sua sostituzione con un Ufficio alla sicurezza. Idem per quello del Bilancio partecipativo e la norma che prevede l'elezione di 22 Comitati di quartiere «che invece vanno valorizzati nella loro spontaneità».

I grandi progetti della città
Le proposte del centrodestra vertono su tre parchi: della cultura, con il recupero della Montelungo e l'eliminazione dell'attuale palazzetto così da creare un'area omogenea raccordata con la Carrara e la Gamec; dello sport a Grumello del Piano, integrando gli impianti dell'Accademia della Guardia di finanza con nuovo stadio, palazzetto, piscine e ampie zone verdi; della città, rovesciando la prospettiva di Porta Sud, ovvero portare la grande area verde vicino alla stazione e non alla circonvallazione, dove invece dovranno trovare posto gli edifici. Compresa la nuova sede della Provincia? «Se confermata dovrà avere dimensioni e proporzioni più ridotte: lo rivedremo in accordo con la nuova amministrazione». Questi tre parchi sono inoltre destinati a diventare i nuovi luoghi dell'aggregazione giovanile.
Pollice verso sull'impianto di risalita («La torre d'assalto») per Città Alta: la proposta alternativa è fatta di parcheggi fuori dalle Mura con impianti di risalita interni, uno in via Baioni, l'altro eventualmente in zona piscine.
Meno cemento e più verde
Niente grattacieli: «Bergamo deve crescere e modernizzarsi, ma mantenendo la coerenza con il suo aspetto ineguagliabile, che non è solo una fotografia, ma una parte della nostra vita». Quindi: «Meno cemento, più verde e servizi». Recupero delle aree dismesse ed edifici fatiscenti «prima di consumare nuovo territorio», parcheggi interrati per tutte le nuove costruzioni, attenzione alla qualità con una «grande iniziativa di studio e dibattito internazionale e sulla qualità dell'urbanistica». Sulle scelte operative, il «Sentierone allungato» dal Triangolo alla Montelungo (obiettivo inseguito dalle ultime tre amministrazioni) e il ridisegno del rondò dell'autostrada.

Tra tram e strade
Riprogettazione del sistema delle tangenziali, con interventi sul rondò delle Valli e sul nodo di Pontesecco, prolungamento del sistema di tram sulle direttrici previste (Val Brembana, Orio, ospedale nuovo), vie di percorrenza per sbloccare la mobilità e nuovi collegamenti celeri di bus tra i poli funzionali (stazione, ospedale, uffici) della città. Sono alcune delle proposte che contemplano anche il potenziamento dei parcheggi periferici e un collegamento comodo e frequente con la città, anche attraverso sistemi di biciclette, sia elettriche che normali e la revisione del sistema di Zone 30, piste ciclabili e Ztl laddove ha creato problemi. Come nella zona di viale Vittorio Emanuele, si legge.
Sul fronte ambientale, si punta sul recupero energetico per gli edifici comunali, al potenziamento del sistema di teleriscaldamento e alla revisione del programma di ritiro rifiuti dalle strade. E ancora, giro di vite sul parcheggio selvaggio, sugli imbrattatori, su chi sporca la città e depositi cauzionali prima delle manifestazioni da trattenere se al termine «la città non è pulita come prima».

Turismo, cultura e commercio
Turismo e cultura sono due carte sul quale il centrodestra punta molto, al punto da lanciare la candidatura di Bergamo come capitale europea della cultura nel 2019, anno in cui la scelta spetterà all'Italia. Per arrivarci si propone l'ideazione del marchio «Bergamo» in vista dell'Expo 2015, la ridefinizione del ruolo di Bergamo Turismo e l'eventuale creazione di un'agenzia ad hoc. E poi, pacchetti integrati di concerto con gli operatori del settore, valorizzazione delle Mura e di Città Alta (con ruolo centrale di Sant'Agata anche come Centro Congressi), accordi con Milano e Brescia per iniziative comuni, adeguata segnaletica turistico-informativa, deposito bagagli, migliori collegamenti con Orio, sinergie con San Pellegrino.
Sul versante delle iniziative culturali, una grande mostra per la riapertura della Carrara, un chiarimento dei ruoli tra i diversi soggetti operanti nel settore (Cobe, uffici, la Carrara stessa), il rilancio della stagione di prosa e il ripristino di quella sinfonica, un restauro completo del Teatro Donizetti, spettacoli nei quartieri, potenziamento del sistema delle biblioteche e un coordinamento delle varie iniziative anche attraverso la creazione di una Consulta dell'arte e della cultura. E se anche il commercio può contribuire al rilancio della città, l'obiettivo è il distretto urbano, sostenendo anche i negozi di prossimità e contrastando contraffazione, vendite illegali e irregolarità di locali in determinate zone delicate, con verifiche puntuali di concerto con l'Asl.

Dino Nikpalj

]]>
Sun, 03 May 2009 00:00:00 +0100 51
<![CDATA[ELEZIONI UNIVERSITARIE: CONFERENZA STAMPA DELLA LEGA NORD CON MATTEO SALVINI]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=50

 
Lunedì alle 11,30 presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università Statale di Milano (ingresso di via Pietro Mascagni angolo via Conservatorio) si terrà una conferenza stampa della Lega Nord per presentare i candidati del Movimento Universitario Padano per le prossime elezioni universitarie del 13 e 14 maggio
 
Saranno presenti:
 
- On. Matteo Salvini, Vice Segretario Nazionale Lega Lombarda e Segretario Prov. Milano
- On. Paolo Grimoldi, Coordinatore Federale Mgp
- Fabrizio Cecchetti,  presidente della commissione Bilancio in Regione Lombardia e Coordinatore Federale Mup
- Alberto Ribolla, Vice Coordinatore Federale Mup e Coordinatore Mup Lombardia
- Efrem Brambilla, Coordinatore Mup Statale
- Valeriano Ottolini, Coordinatore Mup Cattolica
- ed i candidati nelle liste del Mup dell'Università Statale e Cattolica.

 
Igor Iezzi
Ufficio Stampa Onorevole Paolo Grimoldi
E-mail:
ufficiostampa.grimoldi@yahoo.it
Telefono: 339/4268062
]]>
Sat, 02 May 2009 00:00:00 +0100 50
<![CDATA[Elezioni Universitarie a Brescia]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=54
 
Politica
QUIBRESCIA.IT
"All'università, votate padano"
mercoledì 29 aprile 2009
(d.s) "Studente bresciano vota padano": è questo lo slogan del Movimento universitario padano di Brescia che, martedì mattina, si è ritrovato presso un gazebo, allestito davanti alla facoltà di Ingegneria, per presentare il proprio programma ed i propri candidati in vista delle elezioni universitarie di martedì 12 e di mercoledì 13 maggio.
"All’interno delle università", ha sostenuto il coordinatore dei Giovani padani Matteo Micheli, "il nostro movimento è sempre più apprezzato". "Per questo", ha continuato, "siamo convinti di poter ottenere un successo che ricalca quello ottenuto dalla Lega Nord a tutti i livelli politici". Micheli ha sottolineato la volontà del suo movimento di continuare a correre da solo nonostante gli appelli arrivati dalle altre forze di centrodestra.
"Riteniamo che sia necessario ottenere maggiori agevolazioni per gli studenti pendolari come, per esempio, per quanto riguarda la Facoltà di Economia, per i parcheggi di fossa Bagni", ha spiegato il coordinatore provinciale del Mup Marcello Sanfelici, illustrando un programma che prevede un maggiore utilizzo dei laboratori didattici, migliore manutenzione delle aule informatiche e più sicurezza all’interno delle facoltà.
A livello nazionale, invece, si chiede una maggiore equità tra le tasse universitarie pagate al nord rispetto a quelle pagate al sud. "Da noi si pagano tasse medie annue pari a 1500 euro, contro i 400 euro che si pagano al sud", ha ricordato il coordinatore nazionale del Mup Alberto Ribolla, prima di lasciare la parola al segretario provinciale Stefano Borghesi ed alla presidente del consiglio comunale Simona Bordonali che hanno voluto sottolienare l’abilità del Carroccio nel formare la propria classe dirigente.
 
BresciaOggi:
ELEZIONI UNIVERSITARIE. I candidati del Movimento padano
Voto studentesco: il Mup si presenta
«Chiediamo uno sportello Isu in centro»

Giovedì 30 Aprile 2009

Il Movimento universitario padano (Mup) presenta le sue liste per le elezioni dei rappresentanti studenteschi del 12 e 13 maggio. E corre da solo. «Come sempre negli ultimi 10 anni dal centrodestra ci chiedono di apparentarci, ci cercano, ma noi rifiutiamo. A livello giovanile siamo molto diversi, manteniamo con coerenza la nostra identità e stavolta riusciamo a presentarci in tre facoltà. Non siamo solo nel Consiglio di facoltà di Medicina, ma anche lì possono votare per i nostri rappresentanti negli organismi di Ateneo», dice il coordinatore provinciale dei Giovani padani Matteo Micheli. Con lui, sotto il gazebo elettorale alzato ieri davanti alla sede di Ingegneria in via Branze, anche la presidente del Consiglio comunale Simona Bordonali, il segretario provinciale Stefano Borghesi, il responsabile nazionale Mup Alberto Ribolla e il coordinatore provinciale degli universitari Marcello Sanfelici.
«IL MUP È L’UNICO a fare gli interessi degli studenti del Nord - sottolinea Ribolla -, con il consigliere regionale Fabrizio Cecchetti porta le istanze in regione e con il deputato Paolo Grimoldi le fa arrivare in Parlamento». Borghesi aggiunge la «presenza capillare sul territorio del Mup, che è diretta emanazione della Lega Nord».
E Bordonali ricorda che molti consiglieri comunali e assessori leghisti «proprio dal Mup vengono», a partire dal vicesindaco Fabio Rolfi. «I giovani crescono e si formano dentro la Lega - dice la presidente del Consiglio comunale -, ora c’è un collegamento diretto tra loro e i nostri rappresentanti nelle istituzioni e per noi andare incontro alle richieste degli studenti è questione prioritaria da affrontare con l’Amministrazione». Non sono poche, le richieste. Gli universitari padani chiedono alla Loggia nuove aule studio - elenca Sanfelici -, agevolazioni tariffarie per l’uso del sottoutilizzato parcheggio di Fossa Bagni, sconti sui bus per recarsi nelle facoltà del centro.
MA LA BORDONALI assicura che le richieste saranno accolte, a partire dalle nuove aule studio nella pensilina di piazza Rovetta. Va da sé che il Mup ha da chiedere pure all’università. Vuole uno sportello Isu in centro, maggiore manutenzione nelle aule informatiche, maggiore sorveglianza nei dintorni delle facoltà. E soprattutto promette di garantire maggiori agevolazioni agli studenti padani «ponendo fine a un’autentica ingiustizia che si protrae ai nostri danni da troppo tempo». Alle schede elettorali, come sempre, il giudizio sull’esito di una campagna elettorale importante».
]]>
Thu, 30 Apr 2009 00:00:00 +0100 54
<![CDATA[Il Federalismo fiscale è legge!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=49 Con 154 voti a favore, 6 contrari e 87 astenuti il Senato approva in via definitiva il ddl sul federalismo fiscale nel primo compleanno della legislatura.

L'ultimo passaggio in Senato ha confermato l'impianto della delega approvata alla Camera, dove invece erano state apportate diverse modifiche. È stata cancellata la riserva di aliquota Irpef per le Regioni, che serviva a finanziare i cosiddetti Lep, i livelli essenziali di prestazione, ed è stata sostituita, come fonte di finanziamento per le funzioni essenziali, con le compartecipazioni ai tributi erariali, in special modo, al gettito Iva.

Addio, al criterio della spesa storica. D'ora in poi, per ogni servizio erogato dagli enti locali, si individuerà un costo standard, cui dovranno uniformarsi tutti per un periodo transitorio di 5 anni.

Obiettivo dichiarato è quello di ridurre gradualmente la pressione fiscale, che sarà rinviato ai decreti attuativi, che dovranno garantire la determinazione periodica del limite massimo della pressione fiscale nonchè del suo riparto tra i vari livelli di governo. Roma capitale: il nuovo ente territoriale avrà maggiori funzioni e compiti e un proprio patrimonio, anche immobiliare.

Prevista, anche, la possibilità di istituire Città metropolitane nelle aree dei comuni di Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli e Reggio Calabria. Tassa di scopo, poi, per Province e Città metropolitane e fisco di vantaggio per le aree più depresse del Paese, oltre a territori montani e isole minori. Previsti, anche, premi per le amministrazioni «più virtuose», anche dal punto di vista ambientale e che favoriscono occupazione e nascita di imprese in rosa. Per i cattivi amministratori, invece, strette di cinghia su trasferimenti, divieto di assunzione di nuovo personale, fino ad arrivare alla più grave sanzione «politica» dell'ineleggibilità automatica per quei responsabili che avranno condotto l'ente amministrato in stato di dissesto finanziario.

A verificare, passo dopo passo, l'attuazione del federalismo fiscale, sarà una commissione Bicamerale, composta da 15 senatori e 15 deputati. E, in più, ogni anno, in sede di Finanziaria, il Governo dovrà indicare lo stato dell'arte del passaggio ai costi e ai fabbisogni standard e stabilire, eventualmente, azioni correttive per quelle amministrazioni in difficoltà.

---

Mercoledi' 29 aprile è una data che entrerà nella storia. In quella Lega e in quella di tutto il Paese. Oggi, il Senato ha dato il via libera definitivo al ddl sul federalismo che diventa dunque legge dello Stato. A favore hanno votato Pdl, Lega e Italia dei Valori. Il Pd si è astenuto (tranne Marco Follini, che ha espresso voto contrario) e l'Udc ha votato contro. I voti favorevoli sono stati 154, i contrari 6 e 87 gli astenuti. Grande soddisfazione nelle fila del Carroccio che, pur sottolineando l'importanza del dialogo, che ha portato all'approvazione del ddl dopo 6 mesi di dibattito in Parlamento, rivendica anche quella che e' una propria battaglia. "Questa battaglia - scandisce tra gli applausi il capogruppo Federico Bricolo - l'abbiamo iniziata da soli, con la stampa e i partiti della Prima Repubblica contro. L'abbiamo portata avanti fuori dai palazzi e col popolo. E' stata una battaglia dal basso e per questo ringraziamo i tanti militanti che da anni con le scritte, i manifesti, i gazebo, hanno continuato a portarla avanti". Sono gli stessi toni usati dal ministro dell'Interno Roberto Maroni ("E' un giorno storico"), e dal capogruppo alla Camera, Roberto Cota: "Non si torna piu' indietro, e' la fine del centralismo". Tutti i ministri della Lega sono in Aula al momento del si' finale e i senatori sventolano i fazzolettoni verdi con il simbolo del Carroccio. Poi Umberto Bossi si è riunito con i suoi per festeggiare.   (29/04/2009)
]]>
Wed, 29 Apr 2009 00:00:00 +0100 49
<![CDATA[Online i siti web della campagna elettorale]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=48 PIROVANO PRESIDENTE DELLA PROVINCIA: www.pirovanopresidente.com

TENTORIO SINDACO DI BERGAMO: www.tentoriosindaco.it

 

]]>
Wed, 22 Apr 2009 00:00:00 +0100 48
<![CDATA[Presentazione dei Candidati della Coalizione Lega Nord - PDL ]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=46 SABATO 18 APRILE ORE 17:30

BERGAMO Via Borfuro
 
ELEZIONI AMMINISTRATIVE 6 e 7 GIUGNO 2009
 
Presentazione dei Candidati della Coalizione Lega Nord - PDL
 
Dott. Franco Tentorio 
Candidato Sindaco al Comune di Bergamo
On. Ettore Pirovano
Candidato alla Presidenza della Provincia di Bergamo
 
sarà presente l'On. Mariastella Gelmini
Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
]]>
Thu, 16 Apr 2009 00:00:00 +0100 46
<![CDATA[Tentorio e Pirovano collaudano il tandem «Fare squadra si può»]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=45 Incontro operativo fra i candidati in corsa per Palafrizzoni e Via Tasso
«Misceliamo i programmi». E sulla fronda nel Pdl: «Capitolo chiuso»

La volontà di fare squadra l'avevano ribadita più volte a parole. Ma ieri, quella squadra, s'è vista: dichiarazioni di apprezzamento da una parte e dall'altra, condivisione d'intenti (sia pur su temi ancora molto «macro»), persino una conferenza stampa congiunta. Ettore Pirovano e Franco Tentorio salgono sul tandem e guardano alla campagna elettorale. Entrambi in corsa con il centrodestra, il primo (leghista) per la presidenza della Provincia, il secondo (Pdl in quota An) candidato sindaco di Bergamo, mettono una pietra sopra alla «fronda» che ha visto esponenti locali del Pdl (in quota a Forza Italia) cimentarsi nel tentativo di frenare sulla candidatura verdepadano in Via Tasso. «Argomento chiuso. Non si torna indietro. Pirovano è un ottimo candidato», taglia corto Tentorio. E il diretto interessato: «La vicenda è archiviata».
Però si capisce che la presa di posizione di alcuni berluscones, culminata con una lettera a «Il Giornale» (di famiglia), ha lasciato l'amaro in bocca: «secondo me - dice l'ex sindaco di Caravaggio e deputato lumbard - non è vero che in politica tutto è lecito. Ma vedo che c'è chi la pensa diversamente e mi spiace. Certi atteggiamenti poi hanno avuto seguiti negativi. Io credo nei rapporti improntati su correttezza ed educazione: quello che si è visto, invece...». In realtà a Pirovano non va di restare troppo sull'argomento: «La faccenda, come ho già detto, per me è chiusa». Ad aprirsi invece è un nuovo capitolo, quello della collaborazione con Tentorio. «Perché i bergamaschi - scantona l'esponente del Carroccio - possano dire: finalmente».
I due candidati si sono visti in via informale. Location del primo incontro «organizzativo» (all'ordine del giorno manifestazioni con presenza condivisa e temi della campagna elettorale), lo studio di Tentorio in via Vigliani. E subito in agenda è entrato un appuntamento: sabato alle 17,30 s'inaugura il «Tentorio-point» in via Borfuro - in pratica la sede operativa del candidato sindaco - cui prenderà parte il ministro Mariastella Gelmini. In quell'occasione, anche la presentazione dei due candidati alla stampa. Loro stessi, infatti, hanno deciso di tenere una conferenza comune subito dopo l'inaugurazione. «E siamo i primi, perché il centrosinistra ancora non ci è riuscito...», chiosa Tentorio.

Anna Gandolfi

]]>
Wed, 15 Apr 2009 00:00:00 +0100 45
<![CDATA[Lega Nord e PDL al 54% in città secondo i sondaggi]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=44 La coalizione di centrodestra (Lega Nord e PDL) a sostegno del candidato sindaco Franco Tentorio raggiungerebbe il 54% negli ultimi sondaggi, come pubblicato oggi dal quotidiano Dnews.
]]>
Tue, 14 Apr 2009 00:00:00 +0100 44
<![CDATA[BUONA PASQUA!!]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=43 A tutti voi, un caro augurio per una Pasqua serena!

Alberto

]]>
Sat, 11 Apr 2009 00:00:00 +0100 43
<![CDATA[C'è l'accordo Lega Nord - PDL: PIROVANO Presidente della Provincia, TENTORIO Sindaco di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=42 Lega e Pdl, accordo raggiunto.

I candidati sono Ettore Pirovano (Lega Nord) in Provincia e Franco Tentorio (PDL) in Comune.

Partita chiusa. Pdl e Lega hanno chiuso l'accordo per le candidature alle amministrative di giugno, e per Bergamo è tutto confermato: Franco Tentorio a Palafrizzoni, Ettore Pirovano in Provincia. Il primo era già stato investito del ruolo dal Pdl, il secondo dalla Lega: mancavano solo gli ok incrociati. Tutti insieme appassionatamente, quindi, con il più il Carroccio che porta a casa la Provincia di Brescia, sfilandola al Pdl, cioè a Forza Italia.

L'accordo è stato chiuso lunedì sera nelle tradizionali cene di Arcore a casa Berlusconi, alla presenza dei maggiorenti di Pdl e Lega: lo stesso premier, Umberto Bossi, Ignazio La Russa, Roberto Calderoli e Giulio Tremonti, tra gli altri.

]]>
Wed, 01 Apr 2009 00:00:00 +0100 42
<![CDATA[Federalismo Fiscale, i punti principali della riforma]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=41 Scarica qui i punti principali del Federalismo Fiscale approvato alla Camera

]]>
Sat, 28 Mar 2009 00:00:00 +0100 41
<![CDATA[Alla Camera l'approvazione del federalismo fiscale]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=39 Oggi alla Camera è in discussione il federalismo fiscale.

A partire dalle 18:30 diretta tv per le dichiarazioni di voto e per il voto finale.

]]>
Tue, 24 Mar 2009 00:00:00 +0100 39
<![CDATA[Bergamo 21/3, Bossi e Castelli al Liceo Mascheroni]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=40 ]]> Mon, 23 Mar 2009 00:00:00 +0100 40 <![CDATA[Nuovo blog e web tv della Lega Nord di Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=37 La Sezione della Lega Nord di Bergamo ha aperto un nuovo blog all'indirizzo http://leganordbergamo.myblog.it

E' stata inoltre inaugurata, in occasione del comizio dell'On. Umberto Bossi a Bergamo, la nuova Web Tv della Sezione (http://leganordbg.myblog.it)

Restano operativi ed in continuo aggiornamento il sito web www.legabg.org e la pagina su Facebook http://www.facebook.com/group.php?gid=31597287343

Vi aspettiamo numerosi!

]]>
Mon, 23 Mar 2009 00:00:00 +0100 37
<![CDATA[BOSSI e CASTELLI a Bergamo]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=33 Sabato 21 Marzo ore 21:00 a BERGAMO, presso l'Auditorium del Liceo Scientifico Mascheroni di via Borgo Santa Caterina

Comizio

On. Umberto BOSSI

Sen. Roberto CASTELLI

]]>
Thu, 12 Mar 2009 00:00:00 +0100 33
<![CDATA[Lega Nord in piazza contro la violenza alle donne]]> http://www.ribolla.org/news.asp?ID_ALERT=32 La Lega Nord di Bergamo scende in piazza questa domenica 8 marzo, in occasione della festa della donne, per raccogliere firme a favore della proposta di legge della Lega Nord per la castrazione chimica.

L'appuntamento è in via XX Settembre a partire dalle ore 15:00.

L'evento è organizzato in collaborazione con l'Associazione Donne Padane ed il Movimento Giovani Padani.

]]>
Sat, 07 Mar 2009 00:00:00 +0100 32