News

SICUREZZA, CARNEVALI E GANDI: CHE CREDIBILITÀ SI HA NEL PRESENTARE MISURE TUTTE GIÀ PROPOSTE DALLA LEGA E SEMPRE BOCCIATE? SOLO UNA PRESA IN GIRO DEI CITTADINI

SICUREZZA, CARNEVALI E GANDI: CHE CREDIBILITÀ SI HA NEL PRESENTARE MISURE TUTTE GIÀ PROPOSTE DALLA LEGA E SEMPRE BOCCIATE? SOLO UNA PRESA IN GIRO DEI CITTADINI Leggo - con un mix tra sconcerto e incredulità - che la candidata del centrosinistra Elena Carnevali proporrebbe una serie di misure per la sicurezza, estremamente dettagliate quasi fosse un ordine del giorno della Lega sul tema - dichiara Alberto Ribolla Consigliere Comunale della Lega di Bergamo. Peccato - continua Ribolla - che le stesse siano state sempre e sistematicamente bocciate dalla stessa coalizione di centrosinistra che ha governato negli ultimi 10 anni in Comune. Con quale credibilità? Così si prendono solo in giro i cittadini! Ma la sicurezza a Bergamo per Gori e Gandi - e quindi anche per Carnevali, che si è presentata in conferenza stampa proprio con l’assessore uscente alla sicurezza - non era una sola problematica di percezione? (Senza voler infierire su chi - nel centrosinistra - ha dichiarato che “ha visto il dolore negli occhi degli spacciatori”, senza che nessun esponente della coalizione prendesse le distanze da questa assurdità) Ma la richiesta agli agenti di polizia locale di pattugliare il territorio a piedi non è una richiesta che il sottoscritto si è visto bocciare almeno una quindicina di volte? Non è una richiesta che giornalisti e cittadini hanno riportato a più ripresa come “respinta al mittente”? E ora è nel programma per la sicurezza del centrosinistra? Francamente fa ridere. Ma la richiesta di più dotazioni per gli agenti di polizia locale non era un tema che abbiamo affrontato innumerevoli volte in questi ultimi 10 anni in Consiglio Comunale? O sono smemorato io o qualcuno si dimentica - prima di fare certe proposte - dei miei emendamenti ai bilanci di previsione (e non solo) degli ultimi anni per richiedere un potenziamento delle dotazioni degli agenti? E ora è nel programma per la sicurezza del centrosinistra? Ridicolo. Perché non è stato fatto quando già potevate adottarlo? Ma la richiesta di aumentare il numero degli agenti di polizia locale non è forse quello che chiedo da anni - accessi agli atti alla mano - sentendo dire (tranne, per verità, nell’ultima sessione di bilancio) che non se ne avvertiva il bisogno e che c’erano altre priorità? Ma la richiesta di potenziamento del sistema di video sorveglianza non è una richiesta che la Lega ha fatto a più riprese, con documenti sempre bocciati? (Senza voler ricordare troppo nello specifico il fatto che per Gandi le telecamere fossero inutili, perché si è già ricreduto a suo tempo, sposando le posizioni da sempre portate avanti dalla Lega) Leggere le dichiarazioni di Carnavali e Gandi - conclude Ribolla - fa davvero capire che siamo in campagna elettorale. Cosa non si fa per raggranellare qualche voto. Nelle nostre interlocuzioni non dimenticheremo di ricordare ai cittadini, ai commercianti e alle associazioni - documenti alla mano - che gli stessi che ora propongono di attuare quelle misure sono gli stessi che in consiglio comunale, organo deputato ad indirizzare il governo della città, le hanno hanno bocciate senza riserva. Credibilità pari a zero.

06 aprile 2024 (sabato)

RIBOLLA (LEGA): DOPO VIA PAGLIA ALTRE SPACCATE IN ZONA BERIZZI E MONTE GLENO

Dopo la spaccata al bar Panissimo di via Paglia - denuncia Alberto Ribolla, Consigliere Comunale della Lega - stanotte altre auto sono state danneggiate nella zona di via Berizzi (foto). Inoltre, ho ricevuto segnalazioni che nella zona di via Monte Gleno, nel parcheggio di fronte alla scuola ABF, sono avvenuti diversi furti con danneggiamenti alle auto (vetri rotti, oggetti rubati). Gli insegnanti segnalano almeno 5/6 spaccate nell’ultimo mese, tantoché sono costretti ad uscire durante le pause per verificare l’integrità dei propri mezzi. È evidente - continua Ribolla - che la situazione della sicurezza in città, dopo le risse degli ultimi giorni, le spaccate, le minacce (le ultime documentate da un papà che non si sente più sicuro a mandare il figlio in zona stazione autolinee) sia peggiorata, come testimoniano peraltro anche le guardie giurate che operano in stazione. Non bastano i proclami - conclude Ribolla - ma serve un'azione congiunta da parte tutte le forze dell’ordine per ridare sicurezza e vivibilità alla nostra città.

11 febbraio 2024 (domenica)

Comunicato stampa zone 30

Limite 30km/h. Frassini (Lega): “Gori annuncia che Bergamo si arriverà all’80 per cento a 30km all’ora? Il Pd si dimostra sordo alle richieste dei cittadini e al buon senso e pronto a bloccare le città per ideologie politiche”. Ribolla (consigliere comunale Città di Bergamo): “Zenoni conferma visione ideologica del centrosinistra ma così si penalizzano i cittadini”. Roma, 21 gen. - “Le dichiarazioni del sindaco di Bergamo Giorgio Gori e del suo assessore alla mobilità mirano ad attaccare il ministro Salvini che a differenza di loro è dalla parte dei cittadini e del buonsenso” così la deputata bergamasca della Lega Rebecca Frassini interviene sulla polemica dei 30 all’ora nelle città, misura sostenuta dalla sinistra e che ha già sollevato proteste di automobilisti e cittadini. “Non si possono bloccare le città per pura ideologia e Bologna, con le contestazioni che ha avuto, ne è un esempio lampante. - continua la parlamentare bergamasca - Bisognerebbe spiegare, inoltre, agli esponenti del Pd che l’intervento del Ministro non va assolutamente contro il federalismo e l’autonomia dei Comuni. In questo caso il Ministero interviene se le scelte dei Comuni vanno contro il buonsenso e il bene della comunità. La Lega ribadisce ancora una volta che il limite dei 30 km orari può avere senso in aree sensibili dove ci sono scuole, asili, ospedali o zone a rischio incidenti per la sicurezza dei cittadini, ma non può essere un pretesto per bloccare le città. L’intervento del ministro Salvini serve proprio a fare chiarezza e ad introdurre regole per tutti. Il Mit è già al lavoro e a breve arriverà una direttiva per semplificare il tema dei limiti di velocità. Ancora una volta la Lega si dimostra dalla parte dei cittadini, a differenza della sinistra che continua a non avere un contatto con la realtà. Il Pd si dimostra un partito senza programmi e pur di alzare la voce contro il Governo sta diventando il partito anti-auto senza rendersi conto di quale siano le esigenze reali di cittadini e lavoratori”. Aggiunge il consigliere del Comune di Bergamo Alberto Ribolla: “L’Assessore Zenoni afferma che “non si tratta solo di limiti, ma di un fatto culturale”. In sostanza, conferma la visione ideologica del centro sinistra, che vuole penalizzare i cittadini che lavorano solo per questioni ideologiche. Nessuno vuole negare la necessità che ci siano zone 30 nelle aree più delicate, ma questa visione di estendere praticamente a tutta la città una velocità ridotta significa non conoscere i bisogni dei cittadini, e penalizzarli fortemente”.

22 gennaio 2024 (lunedì)

RIBOLLA (LEGA): BIRILLI ANTI CODA A PONTESECCO, UN COSTOSO FALLIMENTO ANNUNCIATO

È ufficiale: il Comune di Bergamo ieri ha emesso una determina per affidare direttamente ad una cooperativa con sede in città il servizio per il posizionamento, il controllo e la rimozione dei birilli in zona Pontesecco. Dopo aver speso milioni di euro per un’opera che da più parti (persino all’interno della stessa maggioranza di centrosinistra) si era giudicata non risolutiva - dichiara Alberto Ribolla, Consigliere Comunale della Lega - ora si torna al passato con la reintroduzione dei birilli. Ad un costo triplo rispetto a prima (60.000 euro a fronte di 21.000). Il problema di Pontesecco - continua Ribolla - è noto da decenni e la progettazione di quest’opera che, sostanzialmente, così come è non risolve gli ingorghi, era stata giudicata non funzionale. Purtroppo abbiamo avuto ragione. Le code non si sono mai risolte e le rotatorie hanno addirittura creato più ingorghi rispetto a prima. L’Amministrazione Gori - che aveva più volte rassicurato in merito alla risoluzione definitiva del problema – ha la responsabilità non solo di aver speso milioni di euro dei cittadini (finanziati peraltro dal Patto per la Lombardia di Regione) per un’opera che non ha risolto le problematiche, ma anche di aver reintrodotto l’obsoleto sistema dei birilli ad un costo triplo rispetto al passato. Insomma – conclude Ribolla – un fallimento su tutti i fronti.

09 gennaio 2024 (martedì)

NEGOZI SFITTI, RIBOLLA (LEGA): IMU E TARI RIDOTTE PER AIUTARE I COMMERCIANTI. LA GIUNTA SI SVEGLI, IL COMMERCIO STA SOFFRENDO

Da tempo sosteniamo che il commercio in città sia in difficoltà, soprattutto nelle vie centrali, ma non solo - dichiara Alberto Ribolla, Consigliere della Lega. I dati della ricerca di Ascom, purtroppo, confermano questo trend negativo e danno ragione alle preoccupazioni che ho più volte sollevato in Consiglio Comunale, dove, al contrario, l’Assessore al Commercio nonché Sindaco Gori ha sempre ritenuto che il problema non sussistesse. È necessario - continua Ribolla - agire con gli strumenti che l’Amministrazione Comunale ha a disposizione, ovvero una riduzione della Tari e dell’Imu e contributi ad hoc per sostenere il commercio. Tutti gli emendamenti che ho presentato in tal senso nel corso degli anni sono stati bocciati dalla maggioranza di centrosinistra. Ora queste stesse richieste sono avanzate dalle associazioni di categoria, che ovviamente parlano con i commercianti, come facciamo anche noi quotidianamente. Il caro affitti è un problema sentito dalla maggior parte dei commercianti, colpiti anche dal caro energia che ancora si fa sentire e che porta a bollette più alte del 50% rispetto al pre 2020. A ciò, aggiungiamo le politiche restrittive in tema di mobilità e parcheggi (estensione della sosta a pagamento, aumento delle tariffe, riduzione degli stalli blu) che colpiscono, in questo caso, i consumatori, che decidono di spostarsi in aree con parcheggi più facilmente raggiungibili e a costo zero, ovvero i centri commerciali dell’hinterland. Il combinato disposto di queste problematiche - lato commercianti e lato consumatori - sta portando ad un progressivo svuotamento del centro e ad una riduzione dei fatturati degli esercizi commerciali che è sotto l’occhio di tutti, tranne che dell’amministrazione comunale. È urgente - conclude Ribolla - già nel bilancio di previsione 2024, che verrà discusso a breve in Consiglio, agire per garantire un aiuto concreto al commercio, agli esercizi di vicinato che rivestono anche un ruolo importante per la sicurezza della nostra città. Presenterò nuovamente emendamenti in tal senso.

05 dicembre 2023 (martedì)

RIBOLLA (LEGA): UFFICI COMUNALI, SI RIPRISTINI CON URGENZA L’ARIA CONDIZIONATA. COME MAI QUESTI CONTINUI DISSERVIZI?

Ricevo in questi giorni numerose segnalazioni di cittadini e dipendenti del Comune che lamentano, in moltissime aree di Palazzo Uffici, il mancato funzionamento dell’aria condizionata, con temperature che superano i 35 gradi, causando anche malori. Ciò è tanto più grave se si pensa che il Comune di Bergamo ha stanziato centinaia di migliaia di euro per rifare l’intero impianto di condizionamento (2 anni fa) e che, da allora, come denunciano diversi dipendenti comunali, funziona a singhiozzo. In questi giorni di calura estrema il malfunzionamento è continuo. Addirittura diversi dipendenti dicono che il condizionamento era migliore prima del rifacimento dell’impianto, che ora è centralizzato mentre era prima settoriale. Come mai l’impianto, completamente rifatto, non funziona a dovere e ogni pochi giorni si guasta? Si intervenga con urgenza per risolvere i problemi di utenti e dipendenti e per garantire un servizio efficiente ed un luogo di lavoro sicuro. Così Alberto Ribolla, Consigliere Comunale Lega Città di Bergamo

23 agosto 2023 (mercoledì)

RIBOLLA (LEGA): GANDI CI È O CI FA? L’IMMIGRAZIONE È UN PROBLEMA EUROPEO

Il Vice Sindaco Gandi - in una recente intervista relativa alla maxi rissa avvenuta in centro l’altro ieri, che ha avuto come protagonisti oltre 100 immigrati (di cui alcuni ospiti dei centri per i minori stranieri non accompagnati), ha dichiarato che il problema immigrazione deve essere affrontato a livello regionale e nazionale e che a livello comunale si fa tutto il possibile. Gandi, ci sei o ci fai? Forse il vice sindaco, impegnato nella lotta interna per guadagnarsi la candidatura post Gori, crede che prendendosela col governo nazionale e con Regione Lombardia possa fargli guadagnare terreno. Fino a poco tempo fa - come nell’ultimo Consiglio Comunale - il Vice Sindaco Gandi, esponente di spicco del Pd provinciale, sosteneva la politica dell’accogliamoli tutti portata avanti dal Pd dell’attuale segretario Schlein, da cui anche il Sindaco Gori ha preso le distanze. Innanzitutto, che si faccia tutto il possibile a livello comunale non è vero, visto che l’ormai cronica carenza di personale della Polizia Locale è responsabilità politica di questa Giunta che ormai governa da quasi 10 anni e dello stesso Gandi, quale Assessore alla Sicurezza, che peraltro indirizza la Polizia Locale, più dedita alle sanzioni che al controllo del territorio (come evidenziato anche nello stesso rendiconto, nel quale molto obiettivi di sicurezza e ordine pubblico non sono raggiunti). Secondariamente, la questione, caro Vice Sindaco Gandi, è che, in passato, solo il Ministro Salvini ha bloccato gli sbarchi (venendo processato più volte per aver difeso i nostri confini) mentre l’Europa oggi, come ieri, è totalmente assente. È evidente che non si possa accogliere tutta l’Africa in Italia, per chiari motivi, e che chi ha diritto di essere accolto ha anche l’onere di integrarsi, di rispettare la nostra cultura, la nostra educazione. E affinché l’integrazione sia efficace è necessario calmierare il numero di coloro che entrano a far parte della nostra società, altrimenti si rischia di dover cancellare la nostra identità e di subire ciò che stiamo assistendo negli ultimi anni, tra cui anche queste maxi risse tra giovani stranieri. Caro Vice Sindaco, come per le telecamere, di cui tardivamente hai capito l’utilità, spero che tu possa renderti conto che il problema dell’immigrazione è un problema europeo e che l’unica soluzione possibile per bloccare le partenze è la cooperazione internazionale e l’aiuto allo sviluppo dei paesi del terzo mondo. E tutto ciò si può fare se l’Europa si sveglia. Così dichiara Alberto Ribolla, Consigliere Comunale della Lega Città di Bergamo

22 agosto 2023 (martedì)

RIBOLLA (LEGA): ATB E COMUNE DI BERGAMO, UN SERVIZIO INADEGUATO E RISPOSTE INESISTENTI. SI RIPRISTINI L’ORARIO ORDINARIO.

Giusto pochi giorni fa avevo denunciato, in risposta all’ennesimo annuncio di chiusura di città alta dell’Assessore Zenoni, il mancato potenziamento del servizio pubblico di ATB che, soprattutto per la linea 1 e per la funicolare, causava enormi code, dovuto anche allo sbandierato (e veritiero) aumento dei turisti, anche ad agosto. In risposta, il Vice Sindaco Gandi restava completamente evasivo sul tema. In questi giorni, quando è noto a tutti l’enorme afflusso turistico (con record di presenza in città e di arrivi/partenze all’aeroporto) ATB, società partecipata al 100% dal Comune di Bergamo e quindi soggetta a direzione e coordinamento del socio unico, non solo non potenzia il servizio, ma addirittura, mai successo in 50 anni, lo riduce. Un enorme corto circuito in piena regola di cui, evidentemente, la responsabilità politica è della Giunta Gori. Consiglio al Sindaco Gori (ed al Vice Sindaco Gandi) non solo di parlare ed esaltare le presenze turistiche, ma anche di non rendere ridicola la città agli occhi del mondo, viste le chilometriche code in funicolare e per la linea 1 che collega l’aeroporto con città alta. Si potenzi immediatamente il servizio e si sospenda l’orario festivo. Così dichiara Alberto Ribolla, Consigliere Lega del Comune di Bergamo

18 agosto 2023 (venerdì)

RENDICONTO 2022, LA GIUNTA SI E' DIMENTICATA DELLA SCADENZA?

COMUNICATO STAMPA RENDICONTO 2022, LA GIUNTA SI E' DIMENTICATA DELLA SCADENZA? Abbiamo lasciato passare ben più che qualche giorno, ma oramai ad oltre 1 mese e mezzo dalla scadenza perentoria del 30 aprile, del rendiconto 2022 del Comune di Bergamo non se ne vede l'ombra - così dichiara Alberto Ribolla, Consigliere Comunale della Lega. Il rendiconto è un documento obbligatorio, licenziato dalla Giunta, da approvare in Consiglio Comunale, e deve essere consegnato ai consiglieri e ai revisori almeno 20 giorni prima dell'approvazione in Consiglio. Il rispetto del termine del 30 aprile, per la chiusura del rendiconto della gestione 2022, rappresenta, uno dei requisiti di virtuosità previsti dall’articolo 8 del D.L. n. 13/2023 e quest’anno la scadenza è legata anche alla rendicontazione dei fondi PNRR, sui quali già diversi rilievi sono stati fatti dalla Corte dei Conti sull’operato del Comune di Bergamo (tra tutti, la mancata trasparenza). Il rispetto della scadenza evita, inoltre, le sanzioni e permette ai Comuni di destinare parte del maggiore gettito dell’imposta municipale propria e della tassa sui rifiuti al potenziamento delle attrezzature comunali. Ad oggi, dunque, non avendo ancora consegnato alcun documento ai consiglieri e non avendo nemmeno programmato alcuna seduta della commissione bilancio – continua Ribolla - è plausibile che il rendiconto non verrà approvato prima della fine del mese di luglio, con un ritardo inaccettabile che comporta anche sanzioni per il nostro Ente, fino anche al commissariamento del Comune stesso. L'amministrazione Gori – conclude Ribolla – si dia una mossa ed informi immediatamente i Consiglieri Comunali!

17 giugno 2023 (sabato)

RIBOLLA (Lega): da Regione Lombardia 30 milioni per il Comune di Bergamo

RIBOLLA (Lega): da Regione Lombardia 30 milioni per il Comune di Bergamo Ringrazio il Presidente Attilio Fontana e la Regione Lombardia - dichiara Alberto Ribolla, Consigliere Comunale di Bergamo - per gli ingenti fondi (15,3 milioni) destinati al Comune di Bergamo per importanti opere di riqualificazione nei quartieri della nostra città. A questi, si aggiungono 15 milioni di euro da parte dell’Unione Europea, portando così ad oltre 30 milioni i fondi che la Regione ci destina. Un’attenzione importante - continua Ribolla - che il Presidente Fontana ha, da sempre, dato al nostro territorio e che continuerà a dare anche nel futuro per il nostro e per tutti i Comuni Lombardi

08 gennaio 2023 (domenica)

Migranti: Ribolla (Lega), “Rapporto assurdo e paradossale. Istituire centri d’accoglienza nei Paesi d’origine”

Roma, 12 ott. – “Il rapporto del Consiglio d’Europa è intriso di ideologia e riporta, come sempre, solo in maniera parziale la veridicità dei fatti relativi alle migrazioni. Non c’è distinzione tra migranti economici e migranti che scappano da guerre o chi ha diritto all’asilo politico. Si parla di conseguenze positive delle migrazioni. Cosa c’è di positivo in bande di immigrati clandestini che delinquono? Cosa c’è di positivo in una vita non dignitosa? Qualcuno di voi ha visitato Lampedusa, la porta d’Europa? Io sì, e le condizioni sono disumane. La vera sicurezza della vita delle persone si tutela evitando che esse affrontino i viaggi della morte. Quello che Salvini aveva attuato in Italia. Nel frattempo, invece, le Ong incentivano le partenze e l’immigrazione illegale nei nostri Paesi. Proponiamo da tempo hotspot all’esterno dei confini Schengen e di istituire centri di accoglienza nei Paesi d’Origine: in questo modo coloro che hanno diritto all’asilo lo otterrebbero senza rischiare la propria vita. Secondo questo rapporto, inoltre, chi difende i confini europei, dovrebbe essere incriminato. Siamo al paradosso! Ed è curioso che si citi, tra i diversi Paesi che effettuano respingimenti, l’Italia ma non si citino Francia, Austria e Svizzera. Così come non si parla nemmeno di redistribuzione dei migranti. Addirittura lo scopo di Frontex, che è quello di tutelare i confini europei, verrebbe stravolto con quello di segnalatore dei respingimenti e di assicurare alla giustizia i responsabili. Lo stesso ruolo avrebbero le ONG nel verificare– cito testualmente - la cattiva condotta delle polizie di frontiera. Assurdo a dir poco”. Lo dichiara il deputato Alberto Ribolla intervenuto durante la discussione sul testo a firma Fridez presentato in aula a Strasburgo durante il Consiglio d’Europa.

13 ottobre 2022 (giovedì)

TARI, RIBOLLA (LEGA): NON SI PERDA TEMPO E SI RIDUCA ALLE IMPRESE

Nella giornata di lunedì è stato approvato il Decreto Aiuti alla Camera - dichiara Alberto Ribolla, Deputato Lega, membro della Commissione Finanze e Consigliere Comunale di Bergamo. Con il successivo passaggio al Senato il Decreto è stato trasformato in Legge. Nel DL Aiuti - continua Ribolla - è stato approvato definitivamente un emendamento a mia prima firma (in allegato) che permette ai Comuni di utilizzare le risorse emergenziali (e il Comune di Bergamo ha diversi milioni in avanzo dovuti anche a tali risorse) per ridurre la Tari anche nel 2022, anche se il bilancio di previsione è già stato approvato. Difatti, l’emendamento permette ai comuni di deliberare sulla Tari, riducendone le tariffe, fino al 31 luglio. Gli scorsi anni la Tari era stata ridotta a imprese e negozi grazie agli interventi governativi e all’azione della Lega. Nel 2022, invece, gli esercizi commerciali, ancora provati dalla crisi Covid ed ora dalla crisi energetica dovuta alla guerra in Ucraina, non hanno avuto alcuna riduzione. In molti hanno subito, al contrario, un raddoppio delle tariffe rispetto agli scorsi due anni. È quindi necessario - conclude Ribolla - intervenire con urgenza prima di fine luglio: ci sono già diversi consigli comunali in programma, anche per le variazioni di bilancio. Quella può essere l’occasione per dare fiato alle imprese del territorio applicando le previsioni dell’emendamento.

15 luglio 2022 (venerdì)

RIBOLLA (LEGA): GRAZIE AL MINISTRO GARAVAGLIA 3 MILIONI PER CICLOVIA BG BS

Il Ministro Garavaglia ha firmato il Decreto che assegna al Comune di Bergamo i 3 milioni di euro per la ciclovia Bergamo - Brescia - annuncia il Deputato e Consigliere Comunale della Lega Alberto Ribolla È un’ottima notizia per la quale voglio esprimere i miei ringraziamenti al Ministro, che si è adoperato per risolvere la problematica e per reperire i fondi - continua Ribolla. L’iter, che sto seguendo dallo scorso autunno, è stato lungo e travagliato. Finalmente, con la consegna dei codici CUP, senza i quali non si poteva procedere, tale iter è stato sbloccato. Dopo i fondi di Regione Lombardia, si completa così il finanziamento dell’opera con i fondi del Ministero del Turismo. È ora necessario procedere celermente e senza intoppi affinché l’opera sia realizzata nei tempi previsti.

14 luglio 2022 (giovedì)

CALDEROLI, BELOTTI, FRASSINI, INVERNIZZI, IWOBY, PERGREFFI, PIROVANO, RIBOLLA (LEGA) - PROBLEMI REALI DEI CITTADINI NON SONO CANNABIS E IUS SOLI

30 GIU - Siamo al mondo alla rovescia. Questo Governo di emergenza nazionale è nato solo per risolvere i problemi degli italiani, quelli della pandemia, peraltro ancora non terminata, e quelli successivi derivanti dall’aumento delle materie prime e dalla guerra tra Ucraina e Russia. Gli italiani ci chiedono risposte concrete sull’ impennata del prezzo dei carburanti ai distributori, tornato a superare i due euro, sul costo delle bollette energetiche per famiglie e imprese, che resta insostenibile, sulla siccità che sta mettendo in ginocchio agricoltori e allevatori del nord Italia. Queste sono le priorità dei cittadini, non le battaglie ideologiche della sinistra che sta bloccando il Parlamento e mette a rischio il Governo per imporre lo Ius scholae e la legalizzazione della cannabis. Ma qualcuno a sinistra parla con la gente? Parla con le imprese? Lo dichiarano i parlamentari leghisti bergamaschi, Roberto Calderoli, Tony Iwobi, Simona Pergreffi, Daisy Pirovano, Daniele Belotti, Rebecca Frassini, Cristian Invernizzi e Alberto Ribolla.

30 giugno 2022 (giovedì)

Dispersione scolastica. Contributo di 7 milioni e 400 mila euro per le scuole bergamasche. Parlamentari bergamaschi (Lega): “Fondi importanti per contrastare l’abbandono scolastico”

Per le scuole di Bergamo e provincia sono stati stanziati contributi per circa 7 milioni e 400 mila euro. A beneficiarne sono le scuole di ogni ordine e grado sia in città che in provincia. Si tratta di fondi destinati al contrasto della dispersione scolastica, un problema che riguarda anche il territorio provinciale di Bergamo. “È il risultato del nostro lavoro sul territorio - dichiarano i parlamentari bergamaschi della Lega Roberto Calderoli, Tony Iwobi, Cristian Invernizzi, Simona Pergreffi, Daniele Belotti, Rebecca Frassini, Alberto Ribolla e Daisy Pirovano - un territorio che abbiamo sempre ascoltato e a cui abbiamo cercato di rispondere con impegno e lavoro costante. Con questo importante contributo contrastiamo l’abbandono scolastico finanziando progetti stimolanti e metodi formativi in grado di attrarre i ragazzi. L’abbandono precoce degli studi produce ricadute sociali e i di ideali negative. Da qui il nostro impegno per convincere i giovani a continuare il loro percorso scolastico”. Segue elenco delle scuole bergamasche.

25 giugno 2022 (sabato)

PROBLEMI TRIBUNALE, RIBOLLA (LEGA) PRESENTA INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

In merito ai problemi evidenziati dalla stampa locale e da numerosi avvocati e giudici sull’impossibilità di lavorare all’interno del Tribunale di Bergamo, a causa di un prolungato guasto all’impianto dell’aria condizionata, ho presentato un’interrogazione parlamentare al Ministero della Giustizia affinché si cerchi di intervenire al più presto per risolvere il problema agli impianti e si verifichi la possibilità di derogare alle procedure burocratiche per interventi di importo superiore ai 5.000 euro (che richiedono una particolare autorizzazione da parte del Ministero), vista l’urgenza della problematica da risolvere. Così dichiara l’on. Alberto Ribolla, Deputato Lega e Consigliere Comunale di Bergamo

25 giugno 2022 (sabato)

RIBOLLA (LEGA): BASTA TENTENNAMENTI, GORI E GANDI DIANO SUBITO IL TASER AGLI AGENTI DI POLIZIA LOCALE

Per l’ennesima volta in questi mesi devo intervenire su un tema caro ai cittadini e alle stesse forze dell’ordine, ovvero quello del taser - dichiara Alberto Ribolla, Deputato e Consigliere Comunale di Bergamo. Ciò che è accaduto domenica in città è chiara testimonianza di quanto il taser sia uno strumento utile per le nostre forze di polizia, se ancora non fosse compreso da chi governa la nostra città. Cosa sarebbe accaduto - continua Ribolla - se, invece della pattuglia della Polizia di Stato, dotata di questo strumento, ci fosse stata una pattuglia della Polizia Locale: come avrebbero disarmato il malintenzionato? E, soprattutto, non avrebbero messo a repentaglio anche la propria incolumità? Gori e Gandi - conclude Ribolla - non perdano altro tempo ed inizino le procedure, già portate avanti da diverse città capoluogo, per la sperimentazione previste dai protocolli statali per l‘adozione del taser alle polizie locali.

21 giugno 2022 (martedì)

Dehors - Gori non rinnova le concessioni. Lega: provvedimento illegittimo contro bar e ristoranti

“Siamo sconcertati dalla decisione della giunta Gori - dichiarano i consiglieri comunali della Lega a PalaFrizzoni - di non rinnovare le concessioni dei dehors andando contro a una norma votata pressoché all unanimità dal Parlamento, ma soprattutto tagliando le gambe alla ripresa di bar e ristoranti”. “La Lega - continuano - dopo il covid ha sempre sostenuto la necessità di aiutare gli esercenti e la città a ripartire e gli spazi esterni ai locali nella maggior parte dei casi hanno rivitalizzato il centro e i quartieri”. “Ora arriva il sindaco snob Gori - ribadiscono i consiglieri leghisti - che revoca i rinnovi a decine di esercizi nonostante il Parlamento abbia recentemente votato un emendamento al Decreto taglia prezzi (voluto per contrastare gli effetti economici della guerra in Ucraina) che prevede la proroga d'ufficio fino al 30 settembre delle autorizzazioni già concesse in periodo pandemico (per altro già prorogate dal 31 marzo al 30 giugno), fatto salvo comunque il pagamento del suolo pubblico”. «La Lega - precisano i parlamentari Simona Pergreffi, Alberto Ribolla e Daniele Belotti - ha presentato l’emendamento per la proroga al Senato ottenendo il voto anche del centrosinistra e ora lo stesso centro sinistra a Bergamo si oppone. Anzi, riteniamo che a Bergamo e Brescia la proroga andrebbe estesa a tutto il 2023 al fine di rendere più attrattive le due città per gli eventi delle Capitali della cultura”. “Presenteremo una mozione urgente - concludono i consiglieri comunali leghisti - perché la giunta rispetti la legge nazionale e conceda la proroga prevista per i dehors valutando anche l’estensione speciale per tutto il 2023 in occasione della capitale della cultura”

01 giugno 2022 (mercoledì)

Caro energia – Parlamentari Lega Bg: “Dal Governo 4 milioni ai Comuni bergamaschi per far fronte all’impennata delle bollette”

“Siamo soddisfatti – dichiarano i parlamentari bergamaschi della Lega – per i 4 milioni di euro in arrivo dal Governo ai comuni bergamaschi per fare fronte al caro bollette”. “Come stabilito dal decreto energia – spiegano - sono state previste misure urgenti a favore oltre che di famiglie e imprese anche degli enti locali. Si tratta di un primo stanziamento a livello nazionale di 200 milioni di euro, a cui faranno seguito altri, destinato a comuni e province per garantire la continuità dei servizi erogati, messi a rischio dall’impennata dei costi delle bollette che dragano risorse importanti mettendo a rischio di tagli altri servizi comunali. I contributi sono stati calcolati in base ad alcuni criteri, tra cui il numero di abitanti”. “Ai 243 comuni orobici – continuano i parlamentari leghisti - arriveranno quindi 3,9 milioni di cui 570mila euro a Bergamo, 80mila euro ciascuno a Treviglio e Dalmine e 65mila a Seriate”. “E’ un contributo concreto e tangibile - concludono – ma non sarà l’ultimo. Dopo aver consentito l’utilizzo degli avanzi di bilancio per coprire le spese energetiche, questi primi finanziamenti diretti consentiranno di non prevedere tagli ad altri servizi ai cittadini. Ringraziamo in particolare il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti che, da ex sindaco, ha dimostrato con questo provvedimento una grande attenzione verso gli enti locali, l’istituzione più vicina ai cittadini”.

12 maggio 2022 (giovedì)

PNRR – Parlamentari Lega: “A Bergamo e provincia 28 milioni per progetti di inclusione sociale”

“Dal Governo sono in arrivo ben 28 milioni per progetti sociali per tutto il territorio bergamasco. Nel complesso dal PNRR sono previsti finanziamenti per 39 progetti che hanno seguito le 7 linee previste dal bando. Un ottimo risultato per la nostra provincia - spiegano i parlamentari bergamaschi della Lega - che premia il lavoro di squadra e la capacità progettuale del nostro territorio. Ci sono infatti risorse per le persone vulnerabili e non autosufficienti, per la disabilità, per le famiglie in difficoltà, per assistenza domiciliare e l’housing sociale. Questo servirà a rinnovare i servizi sociali, un settore fondamentale della nostra comunità che ha bisogno di essere potenziato per l’invecchiamento della popolazione e per tutte le criticità emerse in tempo di pandemia”. Nello specifico, la misura prevede interventi di rafforzamento dei servizi a supporto delle famiglie in difficoltà; soluzioni alloggiative e dotazioni strumentali innovative rivolte alle persone anziane per garantire loro una vita autonoma e indipendente; servizi socio-assistenziali domiciliari per favorire la deistituzionalizzazione; forme di sostegno agli operatori sociali per contrastare il fenomeno del burn out; iniziative di housing sociale di carattere sia temporaneo che definitivo.   Prossimi passi per avviare le attività e ottenere la prima quota di finanziamento, la sottoscrizione delle convenzioni di sovvenzione e la presentazione dei progetti esecutivi.

12 maggio 2022 (giovedì)

| Pagina successiva >

Prossimi appuntamenti

12 aprile 2024 (venerdì)

ore 18:00 Consiglio Comunale di Bergamo

27 aprile 2024 (sabato)

ore 18:30 Seconda Commissione Consiliare

Guarda l'elenco completo degli appuntamenti

Ultime rassegne

07 aprile 2024 (domenica)

Ribolla (Lega): sulla sicurezza solo spot elettorali di Carnevali

da L'Eco di Bergamo del 07/04/2024 - Download
Dal Corriere della Sera del 07/04/2024 - Download

22 marzo 2024 (venerdì)

Aggressione stazione Teb, Ribolla (Lega): tornelli e più controlli

da L'Eco di Bergamo del 22/03/2024 - Download

17 marzo 2024 (domenica)

Parcheggio della Croce Rossa, più pulizia ed illuminazione

dal Corriere della Sera del 17/03/2024 - Download

Guarda l'elenco completo di tutte le rassegne

Ultime foto

Guarda la galleria completa

Ultimi manifesti & volantini

Guarda la galleria completa